Si prevede che l’uragano Otis si abbatterà vicino ad Acapulco, in Messico, come tempesta di categoria 5.

cnnmeteo

La tempesta Otis si sta rapidamente rafforzando.



CNN

Si prevede che l’uragano Otis si abbatterà vicino ad Acapulco, in Messico, mercoledì mattina come tempesta di categoria 5, minacciando di colpire la regione costiera con venti distruttivi, forti piogge e “tempeste catastrofiche”.

Martedì sera, Otis aveva già raggiunto la categoria 5 Venti di 160 mph, con centro a 55 miglia a sud-sud-est di Acapulco, in movimento verso nord-nordovest a 9 mph.

La frana è prevista mercoledì mattina presto vicino o ad ovest della città, una località balneare sulla costa pacifica del Messico, ha detto il centro degli uragani.

È in vigore un’allerta uragano da Punta Maldonado verso ovest fino a Zihuatanejo. Un allarme per uragani e tempeste tropicali è attivo da Lagunas de Sacahua a Punta Maldonado.

Le principali minacce di Otis sono i venti, le forti piogge e le pericolose tempeste mentre si dirige verso Acapulco, dove vivono circa 800.000 persone.

“Questa è una situazione molto seria per l’area metropolitana di Acapulco, con un tornado distruttivo che si prevede si abbatterà vicino o sopra la grande città mercoledì mattina presto”, ha detto martedì sera il centro degli uragani. “Nessun uragano nemmeno vicino a questa intensità è stato registrato in questa parte del Messico.”

Si prevede che raffiche di vento fino a 73 miglia orarie raggiungeranno il Messico Pacifico Spiaggia martedì sera e poi diffusione in altre zone per tutto il mercoledì.

Si prevede inoltre che Otis creerà turbolenze pericolose per la vita e creerà le condizioni attuali. I venti con forza di uragano si estendono verso l’esterno fino a 30 miglia dal centro, mentre i venti con forza di tempesta tropicale si estendono verso l’esterno fino a 70 miglia, ha spiegato il centro degli uragani.

READ  Il leader della minoranza al Senato Mitch McConnell è crollato ed è stato ricoverato in ospedale

Si prevede che questi venti si combineranno con una “tempesta potenzialmente catastrofica” che potrebbe causare inondazioni costiere pericolose per la vita vicino al punto in cui si prevede approderà mercoledì mattina.

“Più vicino alla costa, l’ondata sarà accompagnata da onde grandi e distruttive”, ha detto il centro uragani.

Inoltre, dalle 8 alle 16 Durante il fine settimana sono attesi centimetri di pioggia totali, con alcune aree che riceveranno fino a 20 pollici. Il centro uragani ha avvertito che forti piogge potrebbero causare improvvise inondazioni urbane e frane nelle zone elevate.

Otis si è intensificato rapidamente per tutto martedì, raggiungendo 80 mph in 12 ore. Secondo Bill Klotzbaugh, ricercatore presso il Dipartimento di Scienze dell’atmosfera della Colorado State University, è diventato l’uragano con l’intensificazione più rapida nella storia del Pacifico orientale.

In termini di contesto, la rapida intensificazione di un uragano significa che i venti massimi sostenuti della tempesta sono aumentati ad almeno 35 mph in 24 ore o meno.

Se Otis approdasse come un uragano di categoria 5, sarebbe il primo approdo di categoria 5 nel Pacifico orientale, secondo il database degli uragani della NOAA. Precedente forte frana Uragano Patricia nel 2015Si è abbattuto come un uragano di categoria 4 con venti di 150 mph.

A differenza di Otis, si prevede che approderà vicino a una vasta area urbana. Patricia proseguì Evita Puerto Vallarta e Manzanillo, lungo la costa collinare e scarsamente popolata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *