L’ex dirigente di Byte Dance accusa la casa madre di TikTok di essere “illegale”

Un ex dirigente di ByteDance, la società cinese proprietaria di TikTok, ha accusato il gigante della tecnologia di una “cultura illegale”, incluso il furto di contenuti dalle piattaforme rivali Snapchat e Instagram nei suoi primi anni, e ha definito la società un “efficace strumento di propaganda”. Partito Comunista Cinese”.

Le affermazioni facevano parte di una causa per licenziamento illegittimo intentata venerdì da Yingtao Yu, che era a capo dell’ingegneria per le operazioni statunitensi di Byte Dance da agosto 2017 a novembre 2018. La denuncia, depositata presso la Corte Superiore di San Francisco, afferma che il signor Yu è stato licenziato. Ha espresso preoccupazione per un “piano mondiale” per rubare e trarre profitto dalla proprietà intellettuale di altre società.

Tra le affermazioni più significative nella causa del signor Yu c’è che un’unità speciale di membri del Partito Comunista Cinese, a volte indicata come il comitato, aveva sede negli uffici di Byte Dance a Pechino, che monitorava le pratiche della compagnia e “dirigeva il modo in cui la compagnia promuoveva i comunisti valori.” Un “interruttore mortale” che può disattivare completamente le app cinesi.

“Il comitato ha mantenuto il massimo accesso a tutti i dati aziendali, anche ai dati archiviati negli Stati Uniti”, afferma la denuncia.

Descrivendo come funzionava la Byte Dance cinque anni fa, Mr. Le affermazioni di Yu arrivano mentre TikTok deve affrontare un intenso controllo nazionale sul suo rapporto con la sua società madre e sulla potenziale influenza della Cina sulla piattaforma. L’app video, utilizzata da oltre 150 milioni di americani, è diventata molto popolare per i meme e l’intrattenimento. Ma i legislatori e i funzionari statunitensi temono che l’app possa inviare informazioni sensibili sugli americani a Pechino.

READ  Cosa fanno con gli alberi di Natale dopo Natale? Il loro aldilà

A marzo, un comitato del Congresso ha interrogato l’amministratore delegato di TikTok, Show Xiu, sulla proprietà cinese dell’app. Christopher Wray, il direttore del Federal Bureau of Investigation, ha recentemente affermato che TikTok “urla di preoccupazioni per la sicurezza nazionale”. Due dozzine di stati hanno bandito TikTok dai dispositivi governativi da novembre.

In una dichiarazione inviata via e-mail, ByteDance ha affermato venerdì che la società “contesta vigorosamente quelle che riteniamo essere le affermazioni e le accuse infondate in questa denuncia”.

“Mr. You Bite Dance Inc

36 anni Sig. Yu, nella sua denuncia, ha affermato che mentre TikTok ha cercato di attirare utenti nei suoi primi giorni, gli ingegneri di ByteDance hanno copiato video e post da Snapchat e Instagram senza permesso e poi li hanno pubblicati sull’app. Per aumentare i numeri di coinvolgimento, ByteDance “ha creato sistematicamente utenti fabbricati” – essenzialmente un esercito di bot – ha detto, una pratica che ha segnalato ai suoi superiori.

Zhu ha detto di aver sollevato queste preoccupazioni con Wenjia, che era responsabile dell’algoritmo di TikTok, ma Mr. Il signor Zhu è stato “decisivo” e ha detto che “non era un grosso problema”. Yu dice.

Dopo aver trascorso parte del suo incarico di Bite Dance lavorando negli uffici cinesi, Mr. Yu ha detto di aver visto gli ingegneri di Douyin, la versione cinese di TikTok, modificare l’algoritmo per promuovere contenuti che esprimono odio per il Giappone. In un’intervista, ha affermato che la promozione di sentimenti anti-giapponesi è stata fatta senza esitazione, il che sarebbe più importante per gli utenti.

“Non c’è discussione”, ha detto. “L’hanno fatto.”

READ  Il test di Gwyneth Paltrow su 10 punti

La causa sostiene che gli ingegneri di ByteDance che lavorano su app cinesi hanno declassato i contenuti che esprimevano sostegno alle proteste a favore della democrazia a Hong Kong, mentre formulavano importanti critiche alle proteste.

In un esempio di ciò che è stato descritto come “illegalità” all’interno dell’azienda, il fondatore di ByteDance, Zhang Yiming, ha contribuito a pagare tangenti a Lu Wei, un alto funzionario governativo incaricato della regolamentazione di Internet, afferma la causa. I media cinesi dell’epoca hanno coperto il processo di Lu Wei, incriminato nel 2018 e successivamente accusato di corruzione, ma non hanno fatto menzione di chi ha pagato la tangente.

TikTok ha cercato di convincere i legislatori che opera a debita distanza da ByteDance e che il governo cinese non ha alcuna influenza o accesso speciale all’app. Sta lavorando a un piano costoso per archiviare i dati degli utenti statunitensi su server gestiti da Oracle negli Stati Uniti chiamato Project Texas.

Nato e cresciuto in Cina e ora residente a San Francisco, Mr. Yu ha affermato in un’intervista che i dati degli utenti statunitensi su TikTok sono stati archiviati negli Stati Uniti durante il suo periodo con la società. Ma gli ingegneri in Cina avevano accesso ad esso, ha detto.

Ha detto che la posizione geografica dei server era “irrilevante” perché gli ingegneri potevano trovarsi a un continente di distanza ma avere comunque accesso. Durante la sua permanenza in azienda, alcuni ingegneri avevano accesso “backdoor” ai dati degli utenti.

La sua causa chiedeva mancati guadagni, danni punitivi e 220.000 azioni di Byte Dance che non possedeva al momento del suo licenziamento. La denuncia non specifica un importo specifico in dollari di danni, ma le azioni da sole potrebbero valere diversi milioni di dollari. La causa è stata intentata dopo anni di infruttuosa mediazione con la società.

READ  ISS: gli astronauti statunitensi Cassada e Rubio viaggiano fuori dalla stazione spaziale

Charles Jung, un avvocato di San Francisco specializzato in controversie di lavoro, afferma che Mr.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *