Inondazioni nel Vermont: nuovi pericoli minacciano il Vermont poiché le forti piogge potrebbero inondare le città già allagate



Cnn

Questa è un’alluvione catastrofica Innumerevoli case furono danneggiate o distrutte Il Vermont si sta lentamente ritirando, ma nuove minacce sono in aumento.

“Potrebbe non essere finita. Con la pioggia nelle previsioni – e non sta andando da nessuna parte – potremmo vedere l’acqua salire di nuovo”, ha detto mercoledì il governatore del Vermont Bill Scott.

Il National Weather Service ha emesso un nuovo ciclo di allarmi per parti del New England, comprese le parti devastate del Vermont, a partire da giovedì.

“Giovedì pomeriggio è prevista ulteriore pioggia mentre si sposta un sistema di forti temporali”, ha detto il National Weather Service di Burlington.

Carlo Krupa/AP

Un trattore pulisce l’acqua da un’azienda a Barre, nel Vermont, mercoledì dopo che una tempesta ha scaricato quasi due mesi di pioggia in due giorni.

Non si sa ancora esattamente quante case e attività commerciali siano già state distrutte dalle inondazioni causate dalle forti piogge all’inizio di questa settimana.

“Siamo ancora in modalità di risposta attiva e ci sono molti soccorsi in corso”, ha detto mercoledì il commissario per la sicurezza pubblica del Vermont Jennifer Morrison. Più di 200 persone sono state salvate da domenica, ha detto.

Sebbene non sia stata segnalata alcuna perdita di vite umane a causa delle inondazioni, il governatore ha stimato che migliaia di vite siano state sollevate.

“So che migliaia di abitanti del Vermont hanno perso case, attività commerciali e altro”, ha detto Scott. “Il disastro è lontano.”

La buona notizia: “In generale, i fiumi stanno crescendo e le inondazioni continueranno a soffiare per tutto il giorno”, ha detto Morrison mercoledì. Ma, ha aggiunto, “questo disastro è tutt’altro che finito nello stato del Vermont”.

READ  Archivi storici della Corte Giudiziaria relativi alla perquisizione di Mar-a-Lago

Oltre all’alto rischio di inondazioni di giovedì, i residenti delle case sommerse affrontano nuovi pericoli.

“Molti decessi legati ai disastri si verificano dopo la fase acuta e durante la pulizia e il recupero”, ha detto Morrison.

“Coloro che tornano nelle case allagate dovrebbero prestare attenzione quando entrano. “Non accendere l’interruttore automatico o utilizzare alcuna fonte di alimentazione fino a quando il sistema non viene controllato da un elettricista autorizzato”, ha affermato.

“Per quelli con proprietà danneggiate: si prega di segnalare i danni al 211 mentre raccogliamo dati per una possibile notifica di disastro federale”.

Il capo dell’Agenzia federale per la gestione delle emergenze si è recato nel Vermont per esaminare i danni e ha esortato i residenti a essere consapevoli dei pericoli post-alluvione.

“Ci vogliono solo circa 15 cm di acqua per pulire i piedi di qualcuno”, ha detto mercoledì l’amministratore della FEMA Dean Criswell.”Con quell’acqua, vediamo molti detriti. Vediamo linee elettriche abbattute. Vediamo cose che possono causare ulteriori danni.

Brian Snyder/Reuters

I residenti guadano auto parzialmente sommerse martedì a Montpelier, nel Vermont.

Le aree più colpite del Vermont includevano Barre, Ludlow, Londonderry, Andover e la capitale dello stato, Montpelier: il quartiere del centro, normalmente vivace, era in gran parte deserto, ad eccezione dell’occasionale canoista che pagaiava per la strada.

Carlo Krupa/AP

L’attrezzatura pulisce il fango in un quartiere mercoledì a Barre, nel Vermont.

Barre, Vermont, dintorni acquosi e fangosi.

“Tutto si è riversato qui”, ha detto Laura Camus, residente a Barre affiliato della CNN WPTZ. “La mia casa è stata un’isola in un fiume per tutto questo tempo.”

In aggiunta alla miseria, Camus ha aggiunto che non vive in una pianura alluvionale, quindi né lei né i suoi vicini hanno un’assicurazione contro le inondazioni.

READ  Flash Flood Live Updates: le ultime informazioni sulle precipitazioni nel Vermont, New York e nel nord-est

Il presidente Joe Biden ha approvato una dichiarazione di emergenza per lo stato del Vermont, autorizzando la FEMA a spostare le attrezzature e le risorse necessarie. casa Bianca detto martedì.

Il New Hampshire ha inviato squadre di soccorso in motoscafo ed elicotteri Black Hawk per aiutare nel Vermont, ha detto il governatore Chris Sununu. I funzionari hanno affermato che gruppi del Connecticut, del Massachusetts e della Carolina del Nord stanno già fornendo assistenza nello stato.

Con tutto l’aiuto, “è un anno – se non un decennio – lungo recupero per lo stato del Vermont”, ha detto Morrison, commissario per la sicurezza pubblica dello stato.

Andrew Molen, un ristoratore che possiede diverse attività commerciali a Ludlow, ha dichiarato alla CNN che uno dei suoi ristoranti è stato distrutto dall’alluvione improvvisa di lunedì e che un altro avrà bisogno di due mesi di riparazioni per riaprire.

“L’acqua era quasi fino al soffitto. Questa volta abbiamo avuto un grosso colpo”, ha detto Molen.”Meno male che nessuno si è fatto male”.

Il commissario per la pubblica sicurezza ha elogiato il “buon senso dei Vermonters” e il personale di emergenza per il loro “lavoro salvavita durante questo disastro” per la mancanza di vittime.

Ma coloro che hanno perso la casa o il lavoro affrontano un viaggio più duro. Morrison ha incoraggiato i volontari interessati ad aiutare con il salvataggio a visitare vermont.gov/volunteer.

Carlo Krupa/AP

I volontari puliscono un parcheggio in centro a Montpelier, la capitale del Vermont, mercoledì.

Il riscaldamento costante e i cambiamenti atmosferici stanno “sovraccaricando” i normali eventi meteorologici, rendendoli più lunghi e più intensi, ha affermato Michael E. Mann ha detto alla CNN.

I climatologi dicono a “La tempesta perfetta” Ciò sta portando a inondazioni mortali in luoghi come il nord-est, mentre altre parti del mondo, incluso il sud-ovest americano, sono bruciate da un caldo da record.

READ  Jusuf Nurkic rispetta ancora Draymond Green, nessun rancore dopo l'incidente - NBC Sports Bay Area e California

Il senatore del Vermont Peter Welch ha affermato di voler sapere quanto il cambiamento climatico possa aver avuto un ruolo nelle devastanti inondazioni nel suo stato.

“Ieri ho parlato con il capo della NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration) e ho posto questa domanda”, ha detto Welch in una conferenza stampa mercoledì.

“Come riportato, il clima più caldo, specialmente sull’oceano, arriva in tutto il paese e qui nel Vermont, il che significa più umidità nell’aria”, ha detto Welch. “Tutta l’umidità nell’aria si trasforma in pioggia.”

Scene di quartieri sommersi da acque fangose, residenti che attraversano strade e strade sommerse hanno evocato ricordi dell’uragano Irene del 2011.

Brian Snyder/Reuters

I residenti valutano i danni provocati dalle inondazioni martedì a Montpelier, nel Vermont.

Irene ha colpito gli Stati Uniti come un uragano nell’agosto 2011 e ha inondato intere comunità, uccidendo più di 40 persone in diversi stati orientali.

Le forti tempeste di questa settimana hanno lasciato alcune aree con acque alluvionali che “hanno superato i livelli osservati durante la tempesta tropicale Irene”, ha detto il governatore del Vermont.

Montpelier è stata colpita da 5,28 pollici di pioggia lunedì, ha detto il National Weather Service di Burlington. È più di qualsiasi altro giorno mai registrato, incluso il 28 agosto 2011, quando Irene ha scaricato 5,27 pollici di pioggia sulla capitale dello stato.

“Irene ha avuto circa 12 ore di pioggia e poi è finita”, ha detto il governatore. “Questo è diverso. Abbiamo avuto 48 ore di pioggia costante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *