Elezioni in Argentina: le votazioni si chiudono mentre il paese sceglie il suo prossimo presidente in mezzo alla crisi economica



CNN

Una battaglia per decidere chi guiderà l’Argentina in crisi è prevista per un voto il mese prossimo tra il candidato di sinistra Sergio Massa e il libertario di estrema destra Javier Mille, secondo i dati diffusi dalla Camera Elettorale Nazionale argentina dopo il primo turno di votazioni di domenica. .

Dopo la chiusura delle urne, Massa ha ottenuto il maggior numero di voti: 8.877.325, ovvero il 36,33% del totale dei voti. Miley ha ricevuto 7.373.876 voti, circa il 30,18%.

La candidata al terzo posto Patricia Bullrich è stata sconfitta domenica sera con il 23,82%.

Ognuno di essi è in lizza per la fiducia della nazione in un momento di diffusa disillusione nei confronti dell’élite e della governance del paese.

Mentre l’Argentina è alle prese con la peggiore crisi finanziaria degli ultimi vent’anni, i risultati rappresentano una forte dimostrazione per la coalizione di governo che sostiene Massa, che ora è ministro dell’Economia.

Secondo la Commissione Elettorale, l’affluenza alle urne è stata superiore al 75%, con più di 25 milioni di argentini che hanno votato e più del 90% dei voti scrutinati.

“Questa è una giornata esemplare per la democrazia argentina”, ha detto domenica sera ai giornalisti Julio Vitopello, segretario generale del presidente.

L’inflazione in Argentina è salita al 138%, riferisce Reuters, aumentando la pressione sulla gente comune che cerca di gestire il costo della vita.

“È molto difficile. Ogni giorno le cose costano un po’ di più, è sempre come correre contro il tempo, cercare e cercare”, ha detto Laura Celis all’agenzia di stampa il mese scorso, mentre faceva acquisti alla periferia della capitale Buenos Aires. il posto più economico, il posto successivo. Vai a comprarne un altro.”

READ  25 migliori offerte di laptop del Black Friday 2023

Il presidente in carica Alberto Fernandez ha celebrato la democrazia del Paese sulla piattaforma di social media X dopo aver votato domenica a Buenos Aires.

“Chiedo a ogni argentino di difenderlo e di decidere il futuro del Paese nelle elezioni”, ha scritto.

Bullrich, ex ministro della DifesaHa detto alla CNN en Español che avrebbe lasciato che gli economisti gestissero il ministero delle finanze, dandogli una mano ferma e calma sul volante rispetto agli scoppi di Miley.

Vantando una lunga esperienza nella politica nazionale, ha recentemente lavorato per rinnovare la sua immagine per attirare gli elettori più giovani, caricando sfide virali su YouTube e menzionando la sua relazione con sua cugina, la cantante Fabiana Cantillo, nelle interviste.

Massa parla ai giornalisti dopo aver votato in un seggio elettorale a Tigre, Buenos Aires, durante le elezioni presidenziali del 22 ottobre 2023.

Massa è nell’attuale governoBilancia un pesante portafoglio ministeriale che comprende il controllo dell’inflazione, la soia (la principale esportazione del paese) e il rapporto dell’Argentina con il Fondo monetario internazionale.

Ha cercato di posizionarsi come una voce più pragmatica della sinistra rispetto all’attuale coalizione di governo, e ha lavorato per prendere le distanze politicamente dalla massima vicepresidente dell’Argentina, Cristina Fernandez de Kirchner.

Miley saluta i sostenitori prima di votare durante le elezioni generali a Buenos Aires, Argentina, domenica 22 ottobre 2023.

A differenza dei suoi principali rivali, Mili, un riformatore politico, offre poca esperienza di governo e promette di migliorare le attuali strutture economiche dell’Argentina. Per i suoi sostenitori, le promesse di restaurazione di Miley sono allettanti.

Millay, ex analista finanziario e autodefinitosi “anarco-capitalista” che brandisce una motosega durante le manifestazioni, ha proposto cambiamenti radicali: dollarizzare l’Argentina, tagliare i sussidi pubblici ed eliminare i ministeri della cultura; formazione scolastica; l’ambiente; e Donne, genere e diversità.

Per vincere il primo turno di votazioni, un candidato alla presidenza deve ricevere più del 45% di tutti i voti, o almeno il 40% e almeno 10 punti di vantaggio sul candidato al secondo posto.

READ  L'UE mette in guardia contro un'azione unilaterale dopo che Polonia e Ungheria hanno vietato il grano ucraino

Il prossimo presidente dell’Argentina entrerà in carica a dicembre e inizierà un mandato di 4 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *