Progetto Willow: l’amministrazione Biden approva il progetto petrolifero dell’Alaska

(CNN) notizie importanti:

L’amministrazione Biden ha approvato un massiccio progetto di trivellazione di salici in Alaska, facendo arrabbiare i sostenitori del clima e preparando il terreno per una sfida giudiziaria.

Questa storia verrà aggiornata.

Storia originale:

Amministrazione Biden Si attende l’approvazione Controverso ConocoPhillips Progetto di trivellazione petrolifera Willow in Alaska Lunedì ha attraversato mesi di amministrazione.

Il progetto Willow sarà uno sforzo pluridecennale di trivellazione petrolifera nella National Petroleum Reserve di proprietà del governo federale. L’area in cui è previsto il progetto contiene 600 milioni di barili di petrolio, anche se ci vorranno anni prima che quel petrolio raggiunga il mercato perché il progetto non è ancora stato realizzato.

Secondo le stesse stime dell’amministrazione, il progetto produrrebbe abbastanza petrolio da rilasciare 9,2 milioni di tonnellate di inquinamento da carbonio che riscalda il pianeta all’anno, l’equivalente di mettere in circolazione 2 milioni di auto a gas.

Se l’amministrazione darà il via libera al progetto, sarà una vittoria per la delegazione bipartisan del Congresso dell’Alaska e una coalizione di tribù e gruppi nativi dell’Alaska, che hanno salutato lo sforzo di trivellazione come nuove entrate e posti di lavoro tanto necessari per la remota regione.

La sua approvazione sarebbe un duro colpo per i gruppi climatici e per i nativi dell’Alaska che si oppongono a Willow e il piano minerebbe gli ambiziosi obiettivi climatici del presidente e comporterebbe rischi per la salute e l’ambiente. Il piano ha scatenato un’ondata di attivismo online contro il piano, tra cui più di un milione di lettere scritte alla Casa Bianca e una petizione su Change.org con milioni di firme.

I sostenitori dell’ambiente dovrebbero presentare una causa in tribunale contro il piano. Il gruppo di diritto ambientale EarthJustice sta preparando una causa contro il piano e vuole sostenere l’autorità dell’amministrazione Biden di proteggere le risorse sui terreni pubblici dell’Alaska, comprese le misure per ridurre l’inquinamento da carbonio che riscalda il pianeta, aggiungerà il piano di Willow.

READ  Punti salienti dei playoff NBA di venerdì: i Mavericks eliminano i Clippers; Gioco della forza magica 7

Lo sforzo dovrebbe essere approvato con tre piattaforme di perforazione invece di due, hanno confermato due fonti governative.

Nelle ultime settimane, l’amministrazione Biden ha cercato di dimezzare il numero di piattaforme di perforazione autorizzate e aumentare le misure di conservazione.

Ma ConocoPhillips e i rappresentanti del Congresso bipartisan dell’Alaska hanno passato mesi a fare pressioni aggressive sulla Casa Bianca e sul Dipartimento degli Interni di Biden per approvare i tre impianti di perforazione.

Alla fine, l’amministrazione si è sentita legalmente vincolata e aveva poche opzioni per annullare o ridimensionare in modo significativo il programma, inizialmente approvato dall’amministrazione Trump. Legalmente, l’amministrazione ha stabilito che i tribunali non avrebbero consentito che il piano venisse respinto a titolo definitivo.

Diversi contratti di locazione di trivellazione petrolifera nel sito sono stati per decenni di petrolio, che la direzione ha ritenuto conferire a ConocoPhillips alcuni diritti legali esistenti. Tagliare in due le piattaforme di perforazione consentirà all’azienda di trivellare il 70% del petrolio che inizialmente cercano.

Tuttavia, l’ambito finale del progetto coprirà 68.000 acri in meno rispetto a quanto inizialmente voluto da ConocoPhillips, hanno affermato le fonti. Il presidente Joe Biden dovrebbe annunciare lunedì nuove protezioni per 16 milioni di acri di terra e acqua nella National Petroleum Reserve dell’Alaska.

La CNN ha contattato ConocoPhillips per un commento.

Una fonte governativa ha detto che la tanto attesa decisione sul progetto dovrebbe arrivare lunedì mattina.

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *