Nuovi contratti garantiscono parità di retribuzione per il football americano e i giocatori

Per la prima volta, i calciatori che rappresentano le squadre nazionali maschili e femminili degli Stati Uniti riceveranno la stessa retribuzione e premio in denaro, compresi i Mondiali, la fine di anni di cause legali e aspre controversie pubbliche in base ad accordi chiave con la Confederazione di football americano. È “pari retribuzione”.

Le strutture salariali riviste fanno parte degli accordi di contrattazione collettiva con ciascuna squadra Risolto il caso di discriminazione di genere Sei mesi fa contro US Soccer e la squadra maschile Previsto di atterrare sul campo Ai Mondiali in Qatar.

Garantiti controlli uniformi per giocatori maschili e femminili per partecipare a competizioni internazionali, si ritiene che sia la prima volta in questi accordi che le squadre consolideranno i pagamenti ineguali che ricevono dalla FIFA, l’organo di governo del calcio mondiale. Fisicamente, per partecipare ai Mondiali. A partire dal Torneo maschile 2022 e dalla Coppa del Mondo femminile 2023, i soldi saranno condivisi equamente tra i due membri della squadra.

“Nessun altro paese ha fatto questo”, ha detto il presidente del football americano Cindy Barlow Cohn in merito all’accordo per bilanciare i pagamenti della Coppa del Mondo. “Penso che dovremmo essere tutti orgogliosi di ciò che abbiamo ottenuto qui. È davvero storico.

La divisione dei premi è un privilegio significativo per gli uomini americani, avendo precedentemente ricevuto la maggior parte dei pagamenti multimilionari del calcio americano dalla FIFA ogni volta che la squadra gioca ai Mondiali. L’accordo per raccogliere fondi con le donne ha tolto il tanto atteso accordo tra i militari ei funzionari della federazione, che è stato il più grande ostacolo alla risoluzione del dibattito sulla parità retributiva. Il montepremi della Coppa del Mondo è solo una frazione dell’importo pagato alle squadre maschili ogni quattro anni, il che rappresenta una grave battuta d’arresto per la squadra femminile.

In base ai nuovi contratti, che dureranno fino al 2028 e copriranno i prossimi quattro Mondiali, decine di top player maschili e femminili in presentazioni interne recensite dal New York Times hanno dichiarato di potersi aspettare uno stipendio medio annuo di $ 450.000. Calcio – Il numero di Mondiali di successo è raddoppiato nel corso degli anni.

“Crescendo, sono molto orgoglioso di avere donne che vedranno ciò che abbiamo ottenuto.

“Ma mio padre mi diceva sempre,” Non vieni ricompensato per fare quello che devi “, ha aggiunto. “Tutto quello che devi fare è pagare uomini e donne allo stesso modo.”

READ  Voci della MLB: Frankie Montas è ora il bersaglio numero 1 degli Yankees; Le Montagne Rocciose possono tenere Daniel Bard

La differenza di compenso tra uomini e donne è stata una delle questioni più controverse nel calcio degli ultimi anni, soprattutto dopo che le donne americane hanno vinto consecutive Coppe del Mondo nel 2015 e nel 2019, dopo che gli uomini non si sono qualificati per il torneo del 2018. Nel corso degli anni, la squadra femminile, che comprende alcune delle atlete più acclamate del mondo, ha intensificato le richieste in tribunale, le interviste ai media e i suoi combattimenti. Sulle straordinarie piattaforme del loro gioco.

La controversia è sempre stata una questione complessa Contratti diversiPremi in denaro sbilanciati e altre anomalie finanziarie confondono le differenze di retribuzione tra le squadre maschili e femminili e complicano la capacità degli organi di governo nazionali come US Soccer di risolvere le differenze.

Tuttavia, la federazione alla fine ha promesso un’organizzazione equa. Per raggiungere questo obiettivo, US Soccer pagherà commercialmente ai suoi migliori giocatori milioni di dollari extra per ogni squadra attraverso bonus di partita aumentati, premi in denaro e nuovi accordi di compartecipazione alle entrate. Entrate che US Soccer riceve ogni anno da sponsor, emittenti e altri partner.

Labour Peace può essere costosa: US Soccer garantisce $ 18.000 per giocatore per la maggior parte delle partite vincenti e $ 24.000 per partita per vincere alcune partite importanti, confermando lo status di uomini e donne americani. Le due nazionali più pagate al mondo. La federazione cederà il 90 percento del denaro ricevuto dalla FIFA per aver partecipato alla Coppa del Mondo a giocatori maschili e femminili di quelle squadre; Sulla base delle performance passate e delle previsioni sindacali, più di 20 milioni di dollari in premi in denaro potrebbero essere condivisi presto il prossimo anno.

Ma nonostante il suo costo, la nuova politica di parità retributiva ha un valore incommensurabile per tutte le parti coinvolte, poiché porrà fine alla guerra di sei anni che ha afflitto la Confederazione; Minacciate relazioni con il calcio americano Importanti sostenitori; E milioni di dollari in spese legali sono stati addebitati su ciascuna parte della lotta.

Quando le due parti hanno combattuto nelle aule dei tribunali e nelle sessioni di negoziazione, la controversia a volte ha acceso accesi scambi. Privacy personale, Uguaglianza sul posto di lavoro E Giustizia di baseE ha ricevuto supporto (e una seconda ipotesi) da un coro diverso Presidente Candidati, Stella atleti E Hollywood CelebritàNon tutti sono favorevoli Campagna delle donne per la parità di retribuzione.

READ  PIL della Corea del Sud, Caixin Manufacturing PMI, fiducia dei consumatori in Giappone

Risolvere agevolmente le controversie, piuttosto che in campo, può rendere più facile per la federazione attrarre nuovi sponsor e ristabilire i legami con i suoi giocatori più importanti. E dando alle squadre una quota delle sue entrate commerciali, US Soccer ha incoraggiato le sue più grandi star ad agire come partner nella ricerca di nuovi modi per aumentare quei flussi di entrate.

“Non si può negare che i soldi che dobbiamo alle nostre squadre nazionali sono soldi non reinvestiti nel gioco”, ha detto Cohn quando gli è stato chiesto delle implicazioni dei nuovi accordi sul lavoro più ampio del calcio americano. “Le persone possono avere questa prospettiva. Ma per come la vedo io, il nostro compito è capire come tutti e tre i gruppi possono far crescere la borsa insieme in modo che tutti ne traggano vantaggio.

Cohn e rappresentanti di entrambe le squadre hanno affermato che gli accordi forniscono un modello per coloro che cercano di ristrutturare lo sport multimiliardario, in cui i vantaggi generazionali, il denaro, l’esposizione e le opportunità fluiscono ancora in proporzione agli sport maschili e agli atleti maschi.

“Questi accordi hanno sempre cambiato il gioco negli Stati Uniti”, ha detto Cohn. “Hanno il potenziale per cambiare il gioco in tutto il mondo”.

Non è ancora chiaro se la risoluzione della lotta per la parità retributiva avrà il più grande indice e valore finanziario negli Stati Uniti e se i nuovi accordi saranno di maggiore interesse di quanto si rifletta a livello globale.

Da quando le donne americane hanno iniziato a spingere la loro lotta per la parità di retribuzione nel 2016, le federazioni calcistiche Norvegia Fare Australia Fare Olanda Si sono trasferiti per pagare più equamente alle loro squadre nazionali. Ma tutti questi accordi hanno cercato di pareggiare i tassi di retribuzione delle partite, che sono molto al di sotto delle cifre che US Soccer paga alle sue squadre senior. Tutti hanno evitato il più grande divario retributivo nel calcio: la più grande differenza tra gli uomini e le donne della FIFA nei bonus dei Mondiali. Ad esempio, ai Mondiali femminili del 2019 in Francia, 24 squadre hanno gareggiato per 30 milioni di dollari di montepremi; Le 32 squadre maschili che gareggeranno in Qatar a novembre raccoglieranno 450 milioni di dollari.

READ  I futures sulle azioni sono stati poco modificati prima di una nuova serie di dati economici

L’unico modo per ottenere la parità di retribuzione nel 2020 dopo un giudice federale era negoziare una soluzione Richieste di chiavi rifiutate Un gruppo di importanti atlete ha intentato una causa contro la Federazione per la discriminazione di genere. Cohn, un’ex giocatrice della nazionale femminile che è stata recentemente promossa a capo volontario del football americano, all’epoca accolse con favore la decisione con un ramoscello d’ulivo, spingendo per rinnovati colloqui di risoluzione. Ma quando ha detto US Soccer, lo scorso autunno ha aumentato la pressione sugli atleti maschili per aiutare a colmare quel divario. Entrambe le squadre non hanno concordato nuovi contratti Non è uguale al montepremi della Coppa del Mondo.

Walker Zimmerman, difensore della squadra maschile e presidente della sua associazione di giocatori, ha detto che lui e la sua squadra hanno capito che “non c’era altro modo”. Ha riconosciuto che costringere i suoi compagni di squadra ad accettare accordi che alla fine sono stati raggiunti “non è stato sempre facile”.

“Qualunque cosa tu credi dovrebbe accadere, qualunque cosa sia possibile, qualunque cosa sia giusta – quelle conversazioni sono difficili”, ha detto Zimmerman. “Ma alla fine hai una squadra di giocatori da entrambe le parti, uomini e donne. Si sono uniti e ce l’hanno fatta”.

Nonostante l’incoraggiamento di mercoledì, la retribuzione per uomini e donne americani non sarà la stessa: infortuni, risultati di allenamento e persino il numero di partite giocate da ciascuna squadra influenzeranno ciò che i singoli giocatori possono guadagnare. Ma per la prima volta, sia le squadre che la federazione possono concordare che il salario minimo sarà uguale.

“Abbiamo ancora due contratti separati, ma economicamente sono tutti uguali”, ha detto Cohn.

Per le più importanti atlete americane, il contratto potrebbe presto prevedere una retribuzione immediata aprendo un accordo da 24 milioni di dollari. Principalmente per la paga arretrata, Si sono avvicinati a US Soccer a febbraio per risolvere un caso di discriminazione di genere. US Soccer garantisce un pagamento una tantum per il raggiungimento di nuovi accordi di contrattazione collettiva che regolano la parità di retribuzione tra le squadre.

Con l’approvazione dei nuovi accordi, il football americano può ora chiedere l’approvazione del giudice per iniziare a ridurre gli assegni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.