New York City: è stato dichiarato lo stato di emergenza a causa di inondazioni improvvise

  • Di Rachel Russel
  • notizie della BBC

Titolo del video,

Video: mostra New York allagata

A New York è stato dichiarato lo stato di emergenza a causa delle forti tempeste che provocano inondazioni.

Molte metropolitane, strade e autostrade della città sono state allagate, mentre almeno un terminal dell’aeroporto LaGuardia è stato chiuso venerdì.

In alcune parti della città sono caduti fino a 20 cm di pioggia, con qualche centimetro in più previsto venerdì sera, hanno detto i meteorologi.

“Questa è una tempesta pericolosa e pericolosa per la vita”, ha detto il governatore Kathy Hochul.

“Sto dichiarando lo stato di emergenza per New York City, Long Island e l’intera valle dell’Hudson a causa delle precipitazioni estreme che stiamo vedendo in tutta la regione”, ha detto il governatore Hochul su X, precedentemente noto come Twitter.

Ha esortato le persone ad adottare misure per rimanere al sicuro e a “non provare a viaggiare su strade allagate”.

Non sono stati segnalati morti o feriti gravi.

Lo stato di emergenza è stato dichiarato anche a Hoboken, una città del New Jersey dall’altra parte del fiume Hudson rispetto a New York City.

A New York City, il sindaco Eric Adams ha avvertito i cittadini che è giunto il momento di “massima allerta ed estrema cautela” poiché viene implementato lo stato di emergenza.

“Alcune nostre metropolitane sono allagate ed è molto difficile spostarsi in città”, ha detto in una conferenza stampa.

Venerdì sera, Adams ha detto alla CBS, partner della BBC negli Stati Uniti, che 15 persone erano state salvate dalle auto e tre dagli appartamenti seminterrati.

Secondo la Metropolitan Transportation Agency, le inondazioni hanno causato gravi interruzioni al sistema metropolitano di New York e al servizio ferroviario pendolare Metro North. Alcune linee della metropolitana sono state sospese del tutto e molte stazioni sono state chiuse.

A Mamaroneck, un sobborgo della contea di Westchester a nord della città, i funzionari dell’emergenza hanno utilizzato gommoni per salvare le persone intrappolate negli edifici allagati, ha riferito Reuters.

Immagini e riprese video hanno mostrato persone che guadavano l’acqua alta fino alle ginocchia mentre le strade e i tunnel erano colpiti da forti piogge. Diversi video pubblicati sui social media mostravano acqua che fuoriusciva dal soffitto e dalle pareti delle stazioni della metropolitana e sembravano binari allagati.

Il Brooklyn Navy Yard ha registrato 2,5 pollici di pioggia in un’ora. In una conferenza virtuale, il responsabile del clima di New York, Rohit Agarwala, ha affermato che il sistema fognario della città è progettato per gestire solo 1,75 pollici all’ora.

“Non sorprende che alcune parti di Brooklyn stiano sopportando il peso maggiore di tutto ciò”, ha detto.

A South Williamsburg, a Brooklyn, i lavoratori hanno attraversato l’acqua alta fino alle ginocchia mentre cercavano di sturare uno scarico mentre cartone e altri detriti galleggiavano via.

Una residente, Kelly Hayes, ha detto alla BBC che stima che i danni provocati dall’alluvione al suo bar e alla sua cucina nel quartiere di Gowanus siano compresi tra $ 25.000 e $ 30.000 (£ 20.500-$ 24.500).

didascalia dell’immagine,

Persone fuggono dall’alluvione a New York City

I funzionari hanno detto che il Terminal A dell’aeroporto LaGuardia è stato chiuso a causa delle inondazioni.

Si consiglia ai passeggeri di verificare con la propria compagnia aerea prima del viaggio.

Anche il Dipartimento di Polizia di New York ha annunciato diverse chiusure stradali e ha affermato che è stata schierata la Guardia Nazionale.

Altrove, il traffico sulla FDR Drive, un’importante arteria dell’East Side di Manhattan, è stato bloccato dall’acqua che si è alzata sopra i pneumatici delle auto.

New York City ha ricevuto finora 14 pollici di pioggia questo mese, rendendolo il settembre più piovoso dal 1882, secondo i dati del National Weather Service.

READ  L'élite di Davos riconsidera la globalizzazione in mezzo al tumulto di epidemie e guerre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *