Il CEO di Ford Farley afferma che UAW sta negoziando impianti di batterie per veicoli elettrici

  • Il CEO di Ford, Jim Farley, ha dichiarato venerdì che il sindacato United Auto Workers è in trattative con Ford Motor sui futuri impianti di batterie per veicoli elettrici.
  • “Credo che possiamo raggiungere un compromesso su salari e benefici, ma finora la UAW tiene in ostaggio il contratto per gli impianti di batterie”, ha detto Farley.
  • Venerdì la UAW ha annunciato che avrebbe esteso gli scioperi a due ulteriori stabilimenti di assemblaggio, uno ciascuno presso Ford e General Motors.

Membri del picchetto della United Auto Workers fuori dallo stabilimento di assemblaggio del Michigan a Wayne, Michigan, il 26 settembre 2023.

Matteo Hatcher | Afp | Belle foto

DETROIT – Il sindacato United Auto Workers è in trattative con Ford Motor Company sui futuri impianti di batterie per veicoli elettrici, ha detto il CEO di Ford Jim Farley durante una conferenza stampa venerdì.

“Credo che possiamo scendere a compromessi su salari e benefici, ma finora la UAW tiene in ostaggio il contratto presso gli stabilimenti di batterie”, ha detto venerdì dopo che la UAW ha annunciato che avrebbe esteso gli scioperi a due ulteriori impianti di assemblaggio: uno ciascuno alla Ford e uno all’altro. Motori generali.

Farley ha criticato il sindacato per la sua strategia di sciopero mirato, dicendo che ritiene che le azioni siano “premature” e che il sindacato non ha mai mostrato interesse a raggiungere un accordo prima della scadenza del 14 settembre.

Gli stabilimenti multimiliardari di batterie per veicoli elettrici – e le migliaia di lavoratori attesi – sono fondamentali per il futuro dell’industria automobilistica e posizionati in modo unico per avere implicazioni ad ampio raggio per l’UAW, le case automobilistiche e la spinta del presidente Joe Biden verso la produzione nazionale.

READ  La star di Los Angeles Shoaib Ohtani ha abbattuto 13 battitori 5-0 in una partita contro i Kansas City Royals.

Gli attuali ed ex leader sindacali hanno precedentemente dichiarato alla CNBC che, per la sostenibilità a lungo termine del sindacato, gli stabilimenti di batterie devono dare priorità all’organizzazione del lavoro, anche se questo è discusso direttamente nel contratto nazionale.

Tuttavia, sono considerati una questione “jolly” nelle trattative contrattuali. Poiché molti degli stabilimenti di batterie annunciati sono strutture di joint venture, non possono essere legalmente inclusi nelle trattative in corso.

Ford ha annunciato quattro futuri stabilimenti di batterie, tra cui tre joint venture e una consociata interamente controllata che utilizza la tecnologia delle batterie concessa in licenza dal fornitore automobilistico cinese CATL. Ford all’inizio di questa settimana ha sospeso la costruzione di quest’ultimo stabilimento a Marshall, nel Michigan, a causa delle trattative sindacali, ha detto Farley.

“Possiamo rendere Marshall molto grande o molto piccolo”, ha detto Farley venerdì.

GM è l’unica casa automobilistica di Detroit con uno stabilimento di batterie in joint venture sindacalizzato: il primo nel paese ad affrontare questa particolare dinamica negoziale e un importante stabilimento che stabilisce gli standard per il settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *