Lindsey Graham Trump combatte la citazione in giudizio nell’indagine elettorale in Georgia

Il senatore statunitense Lindsey Graham (R-SC) parla durante il terzo giorno delle audizioni di conferma della commissione giudiziaria del Senato sulla nomina di Justice Jackson alla Corte suprema degli Stati Uniti, 23 marzo 2022, al Campidoglio di Washington, DC.

Kevin Lamarck | Reuters

Il senatore repubblicano Lindsey Graham della Carolina del Sud si sfiderà Una citazione del gran giurì La Georgia sta cercando la sua testimonianza nell’ambito di un’indagine sulla presunta interferenza criminale dell’ex presidente nelle elezioni del 2020. Donald Trump E i suoi alleati, hanno detto mercoledì gli avvocati dei legislatori,

Secondo gli investigatori della contea di Fulton, in Georgia, Graham, un collaboratore di Trump, “non era sotto inchiesta o un obiettivo, solo un testimone”, hanno affermato i suoi avvocati.

Se la citazione di Graham fosse accolta, hanno affermato, ciò sconvolgerebbe l’equilibrio costituzionale del potere e influenzerebbe la sua capacità di svolgere il suo lavoro come membro del Congresso.

“Questa è tutta politica. La contea di Fulton è in una battuta di pesca e sta lavorando con il Comitato del 6 gennaio a Washington”, hanno affermato in una nota gli avvocati di Graham, Bart Daniel e Matt Austin.

Politica della CNBC

Maggiori informazioni sulla copertura politica della CNBC:

Martedì un giudice della contea di Fulton ha firmato una citazione emessa da un gran giurì speciale ad Atlanta a sei avvocati, tra cui Graham e l’ex sindaco di New York City ed ex procuratore federale Rudy Giuliani, che hanno lavorato direttamente o informalmente per la campagna presidenziale di Trump. Per rovesciare il presidente Joe Biden’Vittoria alle elezioni del 2020 in Georgia.

READ  Uomini armati di bastoncini hanno rotto le telecamere di sorveglianza in una fabbrica cinese di iPhone

La citazione emessa a Graham affermava di aver fatto almeno due telefonate al Segretario di Stato della Georgia Brad Raffensberger e al suo staff “per quanto riguarda la riconsiderazione di alcune schede elettorali assenti espresse in Georgia per esplorare la possibilità di un esito più favorevole per l’ex presidente Donald Trump”.

Nella loro dichiarazione mercoledì, gli avvocati di Graham hanno affermato, in qualità di presidente della commissione giudiziaria del Senato, “Graham rientrava pienamente nei suoi diritti di discutere con i funzionari statali i processi e le procedure relative all’amministrazione delle elezioni”.

“Se così fosse, la citazione emessa oggi distorcerebbe l’equilibrio costituzionale del potere e la capacità di un membro del Congresso di fare il proprio lavoro”, hanno affermato gli avvocati. Il senatore Graham ha in programma di andare in tribunale, sfidare la citazione e aspettarsi di vincere”.

Il procuratore distrettuale della contea di Fulton ha aperto un’indagine penale l’anno scorso che ha rivelato che Trump ha chiamato Raffensberger il 2 gennaio 2021, quando era ancora presidente, e gli ha chiesto di “trovare” voti sufficienti per ribaltare la vittoria di Biden.

“Ecco cosa voglio fare: voglio trovare 11.780 voti”, ha detto Trump a Raffensberger.

La chiamata è arrivata quattro giorni prima che il Congresso degli Stati Uniti si riunisse in una sessione congiunta per confermare la vittoria del Collegio elettorale di Biden.

Una commissione speciale della Camera sta indagando sui disordini scoppiati quel giorno al Campidoglio degli Stati Uniti, interrompendo per ore i lavori della sessione congiunta.

Questa è una notizia dell’ultima ora. Controlla di nuovo per gli aggiornamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.