L’endometriosi è solitamente causata da batteri presenti nell’intestino e nella bocca

Un numero crescente di ricerche indica un possibile legame tra l’endometriosi, una malattia cronica che causa dolore debilitante, e i batteri che si trovano comunemente nella bocca e nel tratto gastrointestinale.

L’endometriosi ha sconcertato i medici per anni. La condizione interessa ca 10 percento delle donne in tutto il mondo e altro ancora 11 per cento In America. Gli scienziati hanno teorizzato sui possibili fattori scatenanti, ma attualmente la causa principale è in gran parte sconosciuta, il che significa che le opzioni di trattamento sono limitate.

In uno studio pubblicato mercoledì sulla rivista Science Translational Medicine, i ricercatori giapponesi hanno analizzato campioni di tampone vaginale di 155 donne: 76 donne sane e 79 donne con endometriosi. Hanno scoperto che il 64% delle donne con endometriosi è risultato positivo ai batteri del genere Fusobacterium. Meno del 10% delle donne sane portava i batteri nell’utero.

Dopo la scoperta iniziale, i ricercatori hanno utilizzato modelli murini per indagare ulteriormente sul collegamento. Hanno trovato un aumento delle lesioni endometriosiche dopo che i topi sono stati iniettati con fusobacterium. Quando hanno dato ai topi antibiotici, il numero e il peso delle lesioni sono diminuiti in modo significativo.

Alcuni ceppi di Fusobacterium sono innocui, ma altri possono causare gravi infezioni nell’uomo. Fusobacterium è associato a malattie orali come parodontite e tonsillite, ma questa è la prima volta che il batterio è stato collegato a problemi nel sistema riproduttivo femminile.

Uno degli autori dello studio, Yutaka Kondo, un biologo del cancro presso la Nagoya University Graduate School of Medicine in Giappone, ha descritto la scoperta come una svolta nel campo dell’assistenza sanitaria delle donne.

READ  La Nuova Zelanda vieterà TikTok sui dispositivi collegati al parlamento, citando problemi di sicurezza

“Prima, nessuno pensava che l’endometriosi provenisse da un’infezione batterica, quindi questa è un’idea molto nuova”, ha detto Kondo.

L’endometriosi è una condizione in cui il tessuto simile al rivestimento dell’utero cresce al di fuori dell’utero. Le ulcere causano dolorosi crampi mestruali e problemi digestivi e possono portare alla sterilità. Precedenti ricerche suggeriscono che le mestruazioni retrograde possono essere influenzate da una predisposizione genetica o da ormoni, anche se nessuno conosce la causa esatta.

Il controllo delle nascite, un’opzione ormonale che interrompe il ciclo di una persona, è uno dei trattamenti per l’endometriosi. Ma è efficace solo quando una persona prende la pillola. Non appena interrompono il farmaco che stanno cercando di rimanere incinta, il dolore ricomincia. E poiché dal 30 al 50 percento delle persone con endometriosi sperimentano l’infertilità, possono trascorrere mesi cercando di rimanere incinta mentre vivono in un dolore lancinante.

L’unica “cura” per l’endometriosi è rimuovere gli organi riproduttivi di una persona.

Allison K., un endocrinologo della riproduzione presso il Fertility Center dell’Illinois che non è stato coinvolto nello studio. “La medicina mette un cerotto su di esso”, dice Rodgers.

“Posso darti una medicina per interrompere il ciclo; Posso darti pillole anticoncezionali; Posso darti antidolorifici; Posso tagliarlo chirurgicamente “, ha detto. “Ma non abbiamo capito la causa, e una volta che iniziamo a capire la causa, possiamo progettare approcci mirati al trattamento”.

Sebbene da questo nuovo studio non si possa derivare alcun trattamento definitivo, Kondo sottolinea che la scoperta stimolerà la ricerca su ulteriori potenziali trattamenti.

“Se questo è davvero vero per altri pazienti, varrebbe la pena esaminare il microbioma dei pazienti con endometriosi da una popolazione più ampia e valutare se esiste una combinazione di diversi agenti infettivi che causano infiammazione e agiscono sui tessuti come l’endometriosi”, ha detto Raymond. Manohar Anjan è direttore del laboratorio di ricerca sulla biologia delle cellule staminali e sulla medicina rigenerativa presso il Brigham and Women’s Hospital di Boston.

READ  In una visita senza preavviso in Iraq, il capo del Pentagono ha promesso di mantenere lì le truppe statunitensi

Anjan, specializzato in endometriosi, afferma che sarebbe “sorpreso” se ci fosse una correlazione assoluta e che “giustifica ulteriori indagini”.

Anjan e Rodgers notano che la dimensione del campione era piccola e hanno affermato che i risultati dello studio non raccomandano automaticamente antibiotici per i pazienti con endometriosi.

Ancora Rodgers descrive in modo simile i risultati “anche se sono nella loro infanzia”. Lei e altri esperti ritengono che questo sia un punto di partenza per ulteriori ricerche.

“Studi come questo sono entusiasmanti: per ogni 1.000 persone, forse solo uno fa una svolta”, ha detto Rodgers. “Ma una volta capito perché le cellule endometriali di alcune persone sono più appiccicose, possiamo cercare obiettivi per le cure”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *