Le banche centrali negano le speranze di un taglio dei tassi: le azioni crollano mentre i mercati chiudono

(Bloomberg) – I titoli azionari globali hanno vacillato mentre i funzionari delle banche centrali in Europa si sono opposti alla prospettiva di rapidi tagli dei tassi di interesse.

I più letti da Bloomberg

Lo Stoxx 600 europeo è rimasto piatto e i futures azionari statunitensi sono stati scambiati in chiusura, mentre il rendimento dei titoli del Tesoro a 10 anni è salito di due punti base al 4,6%. Il calo dei prezzi del petrolio ha subito un’accelerazione, portando i futures del greggio West Texas Intermediate sotto i 77 dollari, vicino al minimo di tre mesi. Il dollaro si è rafforzato per il terzo giorno consecutivo.

Gli operatori stanno cercando di valutare con quanta forza i banchieri centrali globali si opporranno a un calo dei rendimenti dei titoli di Stato che potrebbe ostacolare gli sforzi per controllare l’inflazione. Mercoledì il governatore della Banca d’Inghilterra Andrew Bailey ha avvertito che è troppo presto per discutere i tagli dei tassi, mentre tutti e tre i decisori della zona euro hanno indicato che la politica resterà restrittiva.

Il governatore della Fed Lisa Cook, nel frattempo, ha affermato che le tensioni geopolitiche potrebbero innescare ricadute negative, incluso un aumento dell’inflazione. I prossimi sono Powell e il presidente della Fed di New York John Williams. Si prevede che seguiranno altri policymaker nel minimizzare la probabilità di un allentamento della politica monetaria.

“I relatori della Fed cercheranno di moderare le aspettative del mercato per i tagli dei tassi”, ha affermato Todd Schubert, stratega senior del reddito fisso presso la Bank of Singapore con sede a Dubai. “Il mercato sta sottovalutando l’impegno della banca centrale di ridurre l’inflazione al 2% e non ci aspettiamo un rally sostenuto degli asset rischiosi finché non ci saranno prove chiare di un percorso discendente dell’inflazione.”

READ  Agenti dell'Arkansas sospesi dopo che il video mostra il pestaggio della polizia sui social media: NPR

Tuttavia, secondo gli strateghi di HSBC Holdings plc, i titoli azionari globali potrebbero essere pronti per un rally a doppia cifra nel 2024 se la banca centrale attuasse una politica monetaria e consentisse all’economia di evitare la recessione. I mercati scontano quasi 100 punti base di taglio dei tassi per il 2024, mostrano gli swap.

Tra i singoli titoli azionari di mercoledì, il britannico Marks & Spencer Group plc è stato tra i maggiori guadagni in Europa, in rialzo del 10% dopo che il rivenditore ha registrato forti profitti e ripristinato un dividendo. Nel trading pre-mercato statunitense, eBay Inc. Le azioni sono scese dopo una previsione di ricavi inferiore alle attese e un altro rivenditore online Coupang Inc. Un trimestre debole ha portato ad un calo degli utili.

Il petrolio, che era vicino al minimo di tre mesi a causa di un previsto calo del consumo di benzina negli Stati Uniti, si è aggiunto a una serie crescente di indicatori che suggeriscono un peggioramento delle prospettive della domanda. Anche la Cina, il più grande importatore mondiale, sta riducendo la domanda di petrolio con l’avvicinarsi dell’inverno.

Punti salienti di questa settimana:

  • Vendite al dettaglio della zona euro, mercoledì

  • Germania CBI, mercoledì

  • Il governatore della BOE Andrew Bailey parla mercoledì

  • Mercoledì parlerà il presidente della Fed di New York, John Williams

  • Giovedì la Banca del Giappone pubblicherà una sintesi dei commenti di ottobre

  • Il capo economista della BOE Huw Pill parlerà dell’economia giovedì

  • Domande iniziali di disoccupazione negli Stati Uniti, giovedì

  • Il presidente della Federal Reserve Jerome Powell parteciperà giovedì a un panel sulle sfide della politica monetaria

  • Il presidente della Fed di Atlanta Rafael Bostick e il suo omologo di Richmond Tom Parkin parleranno giovedì

  • Venerdì la presidente della BCE Christine Lagarde parteciperà a un incontro al caminetto

  • Sentimento dei consumatori dell’Università americana del Michigan, venerdì

  • La presidente della Fed di Dallas, Lori Logan, e il suo omologo di Atlanta, Raphael Bostick, parleranno venerdì

READ  I funerali di stato della regina Elisabetta II all'Abbazia di Westminster

Alcuni movimenti chiave nei mercati:

Azioni

  • Lo Stoxx Europe 600 era leggermente cambiato alle 11:59, ora di Londra

  • I futures S&P 500 sono rimasti poco cambiati

  • I futures del Nasdaq 100 sono rimasti poco cambiati

  • Il futuro del Dow Jones Industrial Average non è cambiato molto

  • L’indice MSCI Asia Pacific è sceso dello 0,6%

  • L’indice MSCI dei mercati emergenti è sceso dello 0,3%

Monete

  • L’indice Bloomberg Dollar Spot è salito dello 0,1%

  • L’euro è sceso dello 0,2% a 1,0677 dollari

  • Lo yen giapponese è sceso dello 0,2% a 150,74 per dollaro

  • Lo yuan offshore è rimasto poco variato a 7,2835 per dollaro

  • La sterlina britannica è scesa dello 0,3% a 1,2267 dollari

Criptovalute

  • Il Bitcoin crolla dello 0,4% a 35.344,89 dollari

  • Ether è sceso dello 0,6% a 1.882 dollari

Obbligazioni

  • Il rendimento dei titoli del Tesoro a 10 anni è rimasto poco variato al 4,57%.

  • Il rendimento del decennale tedesco è rimasto poco variato al 2,65%

  • Il rendimento del decennale britannico è sceso di un punto base al 4,26%.

merce

  • Il greggio Brent è sceso dello 0,7% a 81,03 dollari al barile

  • L’oro spot è sceso dello 0,3% a 1.964,33 dollari l’oncia

Questa storia è stata prodotta con l’aiuto di Bloomberg Automation.

–Con l’assistenza di Sharon Cho e Winnie Hsu.

(Una versione precedente dell’articolo modificava il secondo paragrafo per dire che i prezzi del petrolio avevano toccato il minimo di tre mesi)

I più letti da Bloomberg Businessweek

©2023 Bloomberg LP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *