Norvegia: almeno due persone sono state uccise in una sparatoria in un ostello gay a Oslo prima della marcia del Pride.

La sparatoria a Londra si descrive sul suo sito web come “il più grande luogo gay e lesbico di Oslo”.

La polizia ha ricevuto diverse chiamate secondo cui la sparatoria era avvenuta all’01:14 ora locale ed è arrivata sulla scena pochi minuti dopo. Tre minuti dopo il loro arrivo, hanno arrestato un sospetto maschio, ha detto la polizia.

Quando sono arrivati ​​c’erano persone ferite dentro e fuori il bar. “La scena era caotica, era una serata calda e molte persone erano fuori, quindi le persone correvano ovunque”, ha detto la polizia alla CNN.

Critiche le condizioni di 3 persone su 8 ricoverate in ospedale. Altre 14 persone sono rimaste leggermente ferite.

La polizia ha detto che il sospetto era armato con due armi al momento della sparatoria. Non hanno confermato quali armi ha usato a causa delle indagini in corso.

Il sospetto è stato portato in questura. La polizia ha detto alla Galileus Web che al momento non c’erano altri sospetti.

In una dichiarazione pubblicata su Facebook dopo la sparatoria, il pub londinese ha condannato l’incidente come “assolutamente brutto e puro male”. Il negozio di liquori ha detto che tutto il suo personale era al sicuro e ha offerto le condoglianze alle vittime e alle loro famiglie.

Oslo ospiterà il suo festival annuale Orgoglio Poi la sfilata del sabato.
READ  KJ Hamler era frustrato dal fatto che Russell Wilson lo avesse mancato nell'ultima partita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.