La Corea del Nord ha promesso un altro tentativo di lancio di un satellite spia

SEOUL, 1 giugno (Reuters) – Kim Yo Jong, sorella del leader nordcoreano Kim Jong Un, ha dichiarato che il suo Paese presto metterà in orbita un satellite spia militare e Pyongyang ha promesso di aumentare le sue capacità di sorveglianza militare, secondo quanto riportato giovedì dal media statale KCNA.

“È certo che il satellite spia militare (della Corea del Nord) sarà correttamente posizionato nell’orbita spaziale e inizierà la sua missione nel prossimo futuro”, ha affermato Kim, a sua volta, nella dichiarazione in lingua inglese della KCNA. .

I suoi commenti sono arrivati ​​dopo il fallito lancio del satellite della Corea del Nord mercoledì.

Un membro del parlamento sudcoreano ha dichiarato mercoledì che potrebbero essere necessarie settimane o più per risolvere i problemi che hanno causato il guasto del razzo.

In un raro riconoscimento di un contraccolpo nordcoreano, KCNA ha annunciato che un razzo Cholima-1 che trasportava un satellite spia militare chiamato “Malligyong-1” è caduto in mare dopo l’incidente.

Giovedì KCNA ha rilasciato le immagini di un nuovo razzo decollato da un sito di lancio costiero. Il razzo bianco e grigio aveva un naso a bulbo, apparentemente per trasportare satelliti o altro carico.

Ankit Panda del Carnegie Endowment for International Peace con sede negli Stati Uniti ha affermato che le foto hanno confermato che il razzo era un nuovo progetto.

“Il lancio ha utilizzato la nuova piattaforma di lancio costiera che hanno costruito a Dongchang-ri, quindi abbiamo potuto vedere un grande veicolo di lancio spaziale utilizzando il tradizionale gantry che ha visto alcuni lavori di recente”, ha aggiunto.

READ  Incendio hotel Wellington: 6 morti in Nuova Zelanda

Osservatori con sede negli Stati Uniti, tra cui 38 North e il Center for Strategic and International Studies, hanno affermato che le immagini satellitari commerciali dopo il lancio di mercoledì hanno mostrato un’attività significativa sulla piattaforma principale.

I capi di stato maggiore congiunti della Corea del Sud hanno affermato di poter dedurre dalle foto dei media statali nordcoreani che il razzo è stato lanciato da una nuova piattaforma.

L’esercito della Corea del Sud ha dichiarato di aver inviato navi e aerei per recuperare parti del missile spaziale.

Il lancio di mercoledì è stato ampiamente criticato, anche in Corea del Sud, Giappone e Stati Uniti.

Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha affermato che l’uso da parte di Pyongyang della tecnologia missilistica per il lancio viola le risoluzioni del Consiglio di sicurezza.

Nella sua dichiarazione, Kim ha affermato che le critiche al lancio erano “contraddittorie” poiché gli Stati Uniti e altri paesi avevano già lanciato “migliaia di satelliti”.

“Gli Stati Uniti sono una banda, anche se lanciano un satellite nella Corea del Nord… è illegale e minaccioso”, ha detto, usando le iniziali del nome ufficiale della Corea del Nord.

In una dichiarazione separata rilasciata dalla KCNA, il vice ministro degli Esteri della Corea del Nord Kim Son Kyong ha criticato le esercitazioni militari guidate dagli Stati Uniti nella regione, inclusa un’esercitazione navale internazionale anti-proliferazione.

Segnalazione di Hyunsu Yim e Josh Smith; Segnalazione aggiuntiva di Su-Hyang Choi; Montaggio di Chris Rees, Grant McCool e Jerry Doyle

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *