Damian Lillard ha perso 41 punti mentre i Bucks superavano i Clippers senza Giannis Antetokounmpo.

Damian Lillard ha più che risposto lunedì sera a Milwaukee.

Lillard ha perso 41 punti e ha aiutato i Bucks a uscire da un buco di 15 punti nel secondo tempo per battere i Los Angeles Clippers 113-106 senza Giannis Antetokounmpo al Fiserve Forum. Ha segnato la sesta vittoria dei Bucs dopo la pausa All-Star e un’altra solida prestazione sotto la guida del nuovo allenatore Doc Rivers.

Antetokounmpo è stato escluso dal gioco poco prima della soffiata per tendinite al tendine d’Achille sinistro, che secondo Rivers è stato un problema per la stella nelle ultime partite. È sceso in campo per la sua solita routine pre-partita, ma alla fine ha tagliato corto e se n’è andato. Antetokounmpo – che ha una media di 30,8 punti e tira il 61,9% dal campo, record in carriera – ha saltato solo tre partite in questa stagione.

“E’ emerso dalle ultime due o tre partite”, ha detto Rivers prima della vittoria. tramite ESPN. “È stato davvero gentile stamattina… ci penseremo da lì.”

I Clippers hanno approfittato presto della sua assenza. Hanno preso un vantaggio di sette punti all’inizio del primo tempo e lo hanno portato rapidamente a 15 punti nel terzo quarto.

Ma è stato un parziale di 10-0 alla fine del terzo quarto, prolungato nel quarto, a riportare indietro i Bucks. Poi, dopo una tripla di Paul George a metà del quarto quarto, i Bucks si sono ripetuti. Hanno realizzato uno strappo di 15-0, innescato da una tripla di Lillard, e improvvisamente hanno preso il pieno controllo del gioco. I Bucs hanno tenuto i Clippers a tre field goal per il resto del percorso – due dei quali sono arrivati ​​troppo tardi per fare la differenza nel garbage time – per assicurarsi una vittoria di sette punti.

READ  Incendio hotel Wellington: 6 morti in Nuova Zelanda
Damian Lillard e i Bucks hanno vinto sei partite dopo la pausa All-Star.

Damian Lillard e i Bucks hanno vinto sei partite dopo la pausa All-Star. (Patrick McDermott/Getty Images)

Lillard ha concluso con 41 punti, quattro rimbalzi e quattro assist nella vittoria. Bobby Portis è uscito dalla panchina per aggiungere 28 punti e 16 rimbalzi, e Patrick Beverley ha chiuso con 12 punti e nove rimbalzi. Sono gli unici tre giocatori dei Bucs a segnare in doppia cifra.

James Harden ha guidato i Clippers con 29 punti e otto assist. Paul George ha aggiunto 29 punti e cinque rimbalzi tirando 10 su 17 dal campo, e Kawhi Leonard ha chiuso con 16 punti. I Clippers erano senza la guardia veterana Russell Westbrook, che si è rotto la mano venerdì e ha subito un intervento chirurgico alla mano lunedì. La squadra spera che si riunisca a loro in tempo per i playoff. I Clippers hanno un record di 39-21, quarto nella classifica della Western Conference.

Per quanto riguarda i Bucs, sembrano finalmente aver trovato il successo con Rivers, che ha sostituito l’allenatore Adrian Griffin poco prima della pausa All-Star. Hanno vinto sei volte e si trovano al secondo posto nella classifica della Eastern Conference con un punteggio di 41-21, anche se sono ancora dietro ai Boston Celtics di otto partite complete. I Bucks partiranno per un viaggio di quattro partite in California a partire da mercoledì prossimo contro i Golden State Warriors.

Anche se non è chiaro per quanto tempo Antetokounmpo sarà messo da parte, i Bucks sembrano più che capaci di resistere indipendentemente dal fatto che arrivino o meno alla parte finale della stagione. Resta però da vedere se ciò basterà a catturare i Celtics.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *