Il PIL dell’India: la principale economia a più rapida crescita del mondo è all’altezza dei suoi fatturati

Puneet Paranjbe/AFP/Getty Images

Gli operai lavorano in un cantiere edile a Mumbai nel novembre 2023.


Nuova Delhi/Londra
CNN

L’India ha registrato una crescita economica sorprendentemente forte, chiudendo il 2023 in modo positivo e dando una spinta al Primo Ministro Narendra Modi poche settimane prima delle elezioni che potrebbero garantirgli un terzo mandato.

Il prodotto interno lordo (PIL) della principale economia in più rapida crescita al mondo è cresciuto dell’8,4% negli ultimi tre mesi del 2023, rispetto all’anno precedente. 7,6% nel periodo giugno-settembre, secondo l’Ufficio nazionale di statistica. disse Giovedì.

L’ultimo aumento è stato molto più forte di quanto si aspettassero gli analisti L’economia indiana “ha subito un duro colpo l’anno scorso”, ha scritto in una nota Tamashi de Silva, assistente economista indiano presso Capital Economics.

“Il ritmo di tale crescita è stato il più forte nelle principali economie nell’ultimo trimestre”, ha aggiunto.

I dati aumenteranno ulteriormente la fiducia nelle prospettive economiche della nazione più popolosa del mondo. Secondo un rapporto pubblicato mercoledì dalla società di consulenza immobiliare Knight Frank, il numero di indiani con un patrimonio netto di almeno 30 milioni di dollari aumenterà del 50% nei cinque anni fino al 2028, l’aumento più grande a livello globale.

Sostenuti dai forti dati sul PIL, venerdì i mercati azionari indiani hanno toccato nuovi massimi storici. Gli investitori indiani hanno acquistato costantemente azioni negli ultimi 12 mesi, spingendo il valore complessivo delle società quotate sulle borse indiane oltre i 4mila miliardi di dollari alla fine dello scorso anno.

IL Fondo monetario internazionale Si prevede che l’economia indiana si espanderà del 6,5% nel 2024, ma il governo Modi stima un aumento del 7,6%. Anno finanziario fino a marzo.

READ  Nuovi sintomi varianti, booster, tempi di recupero

“La forte crescita del PIL pari all’8,4%… mostra la forza dell’economia indiana e il suo potenziale”, ha affermato Modi Detto in X Giovedì. “I nostri sforzi continueranno ad accelerare la crescita economica per aiutare 140 milioni di persone [1.4 billion] Gli indiani conducono una vita migliore.

L’espansione sostenuta eleverà rapidamente l’India ai ranghi delle maggiori economie del mondo. Gli analisti di Jefferies prevedono che il Paese diventerà la terza economia mondiale entro il 2027, rispetto all’attuale quinta.

L’India è anche ampiamente vista come un’alternativa alla Cina per i paesi e le aziende che cercano di diversificare le proprie catene di approvvigionamento, in particolare mentre le relazioni tra Washington e Pechino si indeboliscono.

Il governo Modi ha utilizzato in modo aggressivo le multinazionali per creare fabbriche nel paese, spendendo miliardi per migliorare strade, porti, aeroporti e ferrovie.

Alcune delle più grandi aziende del mondo, tra cui Apple (APL) fornitore Foxconn, che sta già espandendo le sue attività in quel paese. e Tesla (D.S.L.A) L’amministratore delegato Elon Musk ha dichiarato lo scorso giugno che la sua azienda Vogliamo investire in India “non appena umanamente possibile”.

Giovedì, il governo Modi ha approvato un investimento di oltre 15 miliardi di dollari da parte di aziende tra cui il Gruppo Tata per costruire tre impianti di semiconduttori, un passo importante verso il suo obiettivo di rendere l’India un polo di produzione elettronica.

IL Si prevede che le fabbriche creeranno 20.000 posti di lavoro ad alta tecnologia e circa 60.000 nella comunità più ampia, ha affermato il governo in una nota. Ha detto L’investimento rappresenta un “passo da gigante” per le ambizioni dell’India nel settore dei semiconduttori.

READ  Segui Brian Harman, Tommy Fleetwood, Sep Straka e altri al Royal Liverpool sabato

“L’India ha già profonde capacità nella progettazione di chip. Attraverso queste unità, il nostro Paese svilupperà capacità nella produzione di chip”, si legge nella nota.

Anche se estasiato Gli economisti consigliano cautela sugli ultimi dati sulla crescita.

“Non è tutto ciò che luccica la crescita”, Nomura ha scritto In una nota di venerdì. “Lo sviluppo di base è più debole di quanto suggerisce il titolo.”

Il settore agricolo, che contribuisce per il 16% al PIL indiano ed è una delle principali fonti di occupazione, continua a restare indietro rispetto ai consumi.

Gli economisti di HSBC, pur ammettendo che il Paese sta “crescendo a un ritmo incredibile”, hanno affermato che è necessaria “calma” poiché “la produzione e l’edilizia si sono indebolite” rispetto al trimestre precedente.

“L’India rimane un’oasi di robusta crescita e stabilità macroeconomica in un contesto globale turbolento” hanno scritto in una nota venerdì.

De Silva di Capital Economics ha osservato che lo slancio dietro la forte crescita economica dell’India “potrebbe svanire un po’” poiché la debole crescita globale pesa sulle esportazioni, mentre il paese potrebbe dover affrontare restrizioni più severe sui prestiti non garantiti. Controllare le spese domestiche.

Ma “qualsiasi rallentamento della crescita sarà probabilmente lieve, soprattutto considerando la spinta infrastrutturale del governo”, ha aggiunto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *