Il giudice nega l’offerta dei golfisti LIV per giocare ai playoff della PGA Tour FedEx Cup

Commento

I playoff della FedEx Cup del PGA Tour si terranno senza che i giocatori si siano persi il LIV Golf Invitational sponsorizzato dall’Arabia Saudita.

Martedì un giudice federale ha negato le offerte di tre golfisti – Dalore Cooch, Matt Jones e Hudson Swafford – in cerca di posti nel campionato di St. Jude di questa settimana, che inizierà giovedì a Memphis. Tutti e tre avevano chiesto un’ingiunzione temporanea che avrebbe permesso loro di giocare nei playoff della FedEx Cup di fine stagione, un torneo di tre tornei con i primi 125 giocatori di golf nella classifica stagionale.

Nel pronunciarsi contro i giocatori, il giudice distrettuale degli Stati Uniti Beth Lapson Freeman ha affermato che la mancata dimostrazione della loro esclusione dall’evento di fine stagione del PGA Tour ha causato “danni irreparabili”.

Sally Jenkins: I venditori di golf LIV salvano il PGA Tour Ora vogliono rientrare?

“L’evidenza mostra senza dubbio che guadagnano più di quanto guadagnano e in concorrenza ci si poteva ragionevolmente aspettare per un periodo di tempo ragionevole”, ha detto Freeman.

La richiesta di un’ingiunzione temporanea fa parte di una causa federale antitrust intentata la scorsa settimana da 11 golfisti che sono tra i più grandi nomi del gioco con contratti a otto e nove cifre.

Un portavoce della LIV ha dichiarato martedì: “Siamo delusi dal fatto che Dalore Couch, Hudson Swafford e Matt Jones non potranno giocare a golf. Nessuno trae vantaggio dal divieto ai golfisti di giocare.

L’udienza di martedì si è concentrata strettamente sulla richiesta di un’ingiunzione temporanea, non su questioni antitrust più ampie, ma la sentenza di Freeman e i suoi commenti sul danno irreparabile equivalgono a un’importante vittoria legale per il PGA Tour. Il giudice ha avuto accesso ad alcuni dettagli del contratto dei golfisti, che sono stati redatti nei documenti del tribunale, e ha affermato che i giocatori hanno capito chiaramente in cosa si stavano cacciando firmando con LIV Golf.

READ  PGA Championship 2022 Live: classifica e ultimi aggiornamenti Mito Pereira è presente e si svolge la lotta a tre

“Sembra alla corte che i contratti LIV negoziati dai giocatori ed eseguiti tra le parti fossero basati su un calcolo dei giocatori che avrebbero lasciato e l’importo che i giocatori avrebbero dovuto incassare per coprire tali perdite”, ha detto Freeman.

Phil Mickelson, altri 10 giocatori di golf LIV, intentano una causa antitrust contro PGA Tour

Gli 11 giocatori di golf dietro la causa – Phil Mickelson, Bryson DeChambeau, Gooch, Swafford, Jones, Ian Poulter, Abraham Ancer, Carlos Ortiz, Pat Perez, Jason Kokrak e Peter Uihlein – sono stati sospesi dal PGA Tour quando sono passati al LIV. Golf.

Sulla base della classifica più recente, i tre golfisti in cerca di squalifica temporanea – Gooch (n. 20 nella classifica della FedEx Cup), Jones (n. 62) e Swafford (n. 63) – si sarebbero qualificati per il torneo. Ma sono banditi dal PGA Tour.

Invitando Freeman a negare le richieste dei golfisti, gli avvocati del PGA Tour hanno affermato in atti giudiziari che i golfisti del LIV volevano “avere la loro torta e mangiarla anche loro”, incassando assegni sostenuti dall’Arabia Saudita mentre cercavano di incassare i PGA Tours. Partite di fine stagione. L’avvocato del tour, Elliott R. Peters ha detto alla corte che consentire ai golfisti LIV di competere in un evento sanzionato dal PGA Tour sarebbe “disastroso” per il tour.

“Se ci viene ordinato di revocare la sospensione e loro giocano giovedì mattina con i loro cappelli da golf e magliette da golf LIV e le loro conferenze stampa riguardano il golf LIV, il nostro evento diventa una piattaforma per il nostro concorrente”, ha detto Peters al giudice. martedì “… LIV Golf non lo adorerebbe? Una possibilità per i suoi giocatori di promuoverlo al nostro evento principale? Non è giusto per il PGA Tour.

READ  Biden revoca le restrizioni dell'era Trump su Cuba

Freeman ha notato in diverse occasioni che LIV Golf è diventata un’azienda competitiva in un periodo di tempo relativamente breve, anche senza risolvere le richieste dell’antitrust. Ad un certo punto, l’avvocato del tour ha condiviso una diapositiva che mostrava che metà dei primi 10 giocatori del Player Impact Program del tour dell’anno scorso è andata all’organizzazione separatista sostenuta dai sauditi.

“È straordinario”, ha detto Freeman.

Quel gruppo include DeChambeau e Dustin Johnson, ma a tre tornei nel suo anno inaugurale, le squadre di golf LIV sono chiaramente ancora in crescita. L’australiana Cameron Smith, che ha vinto il British Open del mese scorso, ha accettato un accordo da 100 milioni di dollari e tornerà presto sul circuito. Secondo il TelegrafoE si dice che anche il connazionale Marc Leishman sia diretto a LIV.

Smith è in campo ai Campionati di St. Jude di questa settimana e ha rifiutato di discutere i suoi piani in una conferenza stampa martedì. “Il mio obiettivo qui è vincere i playoff della FedEx Cup. Sono venuto qui per questo”, ha detto ai giornalisti. “Non ho opinioni in merito.”

Nell’udienza di martedì, Freeman non ha dedicato molto tempo a considerare il merito delle pretese antitrust delineate nella causa, concentrandosi sulla richiesta di un’ingiunzione temporanea. Gli avvocati dei golfisti hanno detto al tribunale che i golfisti dovrebbero essere autorizzati a partecipare a eventi sanzionati dal PGA Tour mentre fanno ricorso contro le loro sospensioni.

LIV ‘The Future of Golf’ – o Golf con colonna sonora?

Nel frattempo, gli avvocati del tour hanno affermato che i giocatori hanno aspettato troppo a lungo – meno di una settimana prima del primo round del St. Jude Championship – per cercare un intervento di emergenza, esortando il tribunale a “usare i suoi equi poteri per risolvere vere emergenze”. Non sono progettati da parti che hanno consapevolmente accettato pagamenti multimilionari per mantenersi nella loro situazione attuale.

READ  Il generale dell'esercito americano sospeso per aver deriso il sostegno di Jill Biden ai diritti all'aborto | Jill Biden

I pubblici ministeri a volte si riferivano a parti oscurate di documenti giudiziari che apparentemente rivelavano dettagli sui contratti dei giocatori con LIV Golf. Ad un certo punto, martedì, l’avvocato dei giocatori, Robert C. Walters ha fatto riferimento ai guadagni dei giocatori dagli eventi LIV contro l’anticipo ricevuto per l’iscrizione alla serie inaugurale, cosa che i funzionari della LIV hanno ripetutamente negato.

Mentre la causa dei giocatori del LIV continua – Freeman ha indicato che un processo non si svolgerà prima della prossima estate – il Dipartimento di Giustizia sta esaminando il tour per possibili violazioni dell’antitrust, secondo il Wall Street Journal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.