I media abbandonano Dilbert dopo il commento di Black “Hate Group” del creatore

Sabato, il creatore del fumetto di Dilbert ha subito un contraccolpo per la sua cancellazione, mentre difendeva i commenti che descrivevano i neri come membri di un “gruppo di odio” da cui i bianchi dovrebbero “scappare”.

Vari editori di media negli Stati Uniti hanno condannato i commenti del creatore di Dilbert Scott Adams come razzisti, odiosi e discriminatori, affermando che non forniranno più una piattaforma per il suo lavoro.

Andrews McMeel Syndication, che distribuisce Dilbert, non ha risposto immediatamente alle richieste di commento sabato. Ma la Adams si è difesa sui social da chi diceva di “odiarmi, cancellami”.

Dilbert è un fumetto di lunga data che prende in giro la cultura dello spazio ufficio.

Il contraccolpo è iniziato la scorsa settimana in seguito a un episodio dello show di YouTube “Real Coffee with Scott Adams”. Tra gli altri argomenti, Adams ha menzionato il sondaggio di Rasmussen Reports, che ha chiesto alle persone se erano d’accordo con l’affermazione “Va bene essere bianchi”.

La maggior parte era d’accordo, ma Adams ha notato che il 26% degli intervistati neri non era d’accordo e il resto non era sicuro.

L’Anti-Defamation League afferma che la frase è stata resa popolare come campagna di trolling dai membri del forum di discussione 4chan nel 2017, ma da allora ha iniziato a essere utilizzata da alcuni suprematisti bianchi.

Adams, che è bianco, ha ripetutamente definito i neri un “gruppo di odio” o un “gruppo di odio razzista” e ha detto che non avrebbe più “aiutato i neri americani”.

“In base a come stanno andando le cose in questo momento, il miglior consiglio che posso dare ai bianchi è di andarsene dai neri”, ha detto Adams nel suo programma mercoledì.

READ  Discussioni: Instagram lancia un'app per competere con Twitter

In un altro episodio del suo programma online di sabato, Adams ha affermato che stava cercando di “trattare tutti come individui” senza discriminazioni.

“Ma dovresti evitare qualsiasi gruppo che non ti rispetti, anche se ci sono brave persone nel gruppo”, ha detto Adams.

Times di Los Angeles Citando i “commenti razzisti” di Adams, Dilbert sabato ha detto che sarebbe stato interrotto nella maggior parte delle edizioni e Sunday Comics avrebbe avuto la sua uscita finale il 12 marzo.

San Antonio Express-NotizieFarà parte di Hearst Newspapers, che ha detto sabato che abbandonerà il fumetto di Dilbert a partire da lunedì “a causa dei commenti pubblici odiosi e discriminatori del suo creatore”.

Rete USA Today Venerdì ha twittato che avrebbe smesso di pubblicare Dilbert “a causa dei recenti commenti discriminatori del suo creatore”.

Semplice commerciante a Cleveland e anche altre pubblicazioni che fanno parte di Advance Local Media hanno annunciato che avrebbero abbandonato Dilbert.

“Questa decisione è stata presa sulla base dei principi di questa testata giornalistica e della comunità che serviamo”, ha scritto Chris Quinn, editore di The Plain Dealer. “Non siamo una casa per razzisti. Di certo non vogliamo dare loro un sostegno finanziario.

Christopher Kelly, vicepresidente dei contenuti NJ Advance MediaHa scritto che l’agenzia di stampa credeva nella “comunicazione libera ed equa”.

“Ma quando quei commenti si trasformano in incitamento all’odio, bisogna tracciare una linea”, ha scritto Kelly.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *