I fan della serata di apertura del film-concerto “Eras ​​Tour” di Taylor Swift sono entusiasti

Jennifer Gameus e Kelly Marsali erano sconosciute finché venerdì sera non si è verificato un incontro casuale all’AMC Lincoln Square 13. Mentre uno sale e l’altro scende una scala mobile in un vivace teatro di New York, si scambiano i braccialetti dell’amicizia per commemorare l’essere stati tra i primi a vedere il film-concerto “Taylor Swift: The Era’s Tour”.

“Ho ammirato la sua scelta di braccialetti e maglietta da gatto”, dice Gameus, 33 anni. Marsalli, 53 anni, indossava un abito rosa ispirato agli “amanti” con un top con stampa di gatti, “che è l’intera cosa di Taylor Swift”. Riunisce persone di tutte le età, di tutti i background e di tutti i tipi di personalità.

Nessuno Swifties mancante nella stanza, magari addobbato con colori pastello, glitter e magliette da concerto. All’interno della hall, l’energia era palpabile mentre i nuovi amici si scattavano foto e i vecchi amici posavano per selfie con i poster. Grazie all’appello globale di Swift, il suo film-concerto – che documenta il tour da record di tre ore della pop star negli stadi – è diventato il fenomeno cinematografico dell’autunno. Con 100 milioni di dollari di prevendita di biglietti in tutto il mondo, si prevede che l'”Eras Tour” avrà uno dei fine settimana di apertura più grandi dell’anno. Non si tratta solo di un blockbuster ma anche di un vero e proprio evento culturale che arriva nei cinema.

“È qualcosa che non accadeva da molto tempo”, ha detto Jeffrey Ramirez, dipendente della AMC Theatres, che stava scansionando i biglietti venerdì sera. “Abbiamo avuto Barbenheimer”, aggiunge, riferendosi al popolare doppio film di quest’estate “Barbie” e “” Oppenheimer.” Ma questo è diverso. Una specie di eccitazione. Tutti ballano nei teatri e cantano canzoni.

READ  Inondazioni improvvise nel sud degli Stati Uniti lasciano le auto inondate a Dallas

Anche gli operai si divertono. “Un ospite mi ha regalato un braccialetto dell’amicizia, ed è un ragazzo che non sa molto di Swift”, dice Ramirez, che ha risposto ad almeno una dozzina di domande in otto minuti sulla disponibilità di secchi di popcorn di marca. “Abbiamo il tutto esaurito tutta la notte.”

Molti spettatori scelgono la sede di AMC nell’Upper West Side perché ha uno degli schermi IMAX più grandi del paese. Come vuole il destino, il nome del teatro è numericamente carico come qualsiasi altra cosa nel mondo di Swift. “Odio dirlo, ma Lincoln Square 13”, dice Marsalli, sottolineando il numero fortunato della pop star. Un’altra divertente coincidenza: l’Auditorium IMAX è (avete indovinato) il Teatro 13.

I fan trattano l’esperienza teatrale come un’altra tappa (economica) del suo tour tutto esaurito. Invece di applicare rigorosamente le regole del divieto di parlare o di mandare SMS, gli espositori – su suggerimento di Swift – incoraggiano i membri del pubblico a cantare e ballare e registrare tutto il divertimento all’interno del teatro.

“Sono così emozionato perché sto sudando”, ha detto il 27enne Cody Haney. Ha già visto il concerto due volte, ma lui e il suo amico Alexis Neuville, 27 anni, desiderano rivivere l’esperienza con una visione migliore. “I miei posti erano così alti che non potevo vedere le sue espressioni facciali”, dice Newville.

Sta aspettando di ricordare lo spettacolo questa volta. “Sei un po’ nero [from excitement] Quando sei in tournée”, dice. “Quindi è bello rivederlo in una sola seduta con i popcorn.”

La 21enne Likita Yerrakuntla era fortemente entusiasta di vedere il film il primo giorno della sua uscita, nonostante avesse partecipato a diverse serate dell'”Eras Tour” al MetLife Stadium del New Jersey. “Non voglio vedere spoiler”, dice. “Lo pubblica venerdì 13 per un motivo. Quindi sceglierò venerdì 13.

READ  Il giudice è stato ucciso a colpi di arma da fuoco nel vialetto della sua casa nel Maryland

Per alcuni spettatori, la serata segna il primo di molti viaggi programmati per vedere “Eras Tour” sul grande schermo. Jared Bass, 25 anni, ha acquistato i biglietti per tre spettacoli (giovedì, venerdì e sabato) solo questo fine settimana. Anche se nulla è paragonabile all’esperienza di un vero concerto, ammette di essere rimasto piacevolmente sorpreso dall’atmosfera del teatro. “Era pieno di gioia e felicità”, dice Bass, che ha portato 83 braccialetti dell’amicizia fatti in casa da scambiare con altri Swifties.

“Il film è bello da guardare? Sì”, dice. “Ma l’atmosfera mi riporta indietro.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *