Guerra Israele-Hamas: il bilancio delle vittime palestinesi a Gaza supera quota 25.000

Rafah, Striscia di Gaza (AP) – Il bilancio delle vittime palestinesi nella guerra tra Israele e Hamas ha superato i 25.000, ha detto domenica il ministero della sanità della Striscia di Gaza, mentre il governo israeliano non è riuscito a raggiungere i suoi obiettivi di schiacciare il gruppo militante. Liberati più di 100 ostaggi.

Già lo stato di morte, distruzione e sfollamento dalla guerra è senza precedenti Nel decennale conflitto israelo-palestinese. Funzionari israeliani affermano che i combattimenti continueranno per mesi.

La lentezza dei progressi e la difficile situazione degli ostaggi a Gaza hanno diviso gli israeliani comuni e i loro leader Anche offensivo rischia di scatenare una guerra più ampia Comprende gruppi filo-iraniani in Libano, Siria, Iraq e Yemen che sostengono i palestinesi.

Gli Stati Uniti, che hanno fornito un sostegno diplomatico e militare essenziale all’offensiva, hanno avuto un successo limitato nel persuadere Israele ad adottare tattiche militari che mettono meno rischi i civili e facilitano il compito. Consegna e aiuti umanitari. Lo stesso ha fatto il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu Chiamate statunitensi e internazionali rifiutate I piani del dopoguerra includono un percorso verso uno Stato palestinese.

Il bilancio delle vittime di Gaza sale in mezzo a un violento attacco

La guerra è iniziata con un attacco a sorpresa di Hamas nel sud di Israele il 7 ottobre, durante il quale i militanti palestinesi hanno ucciso circa 1.200 persone, per lo più civili, e hanno riportato a Gaza 250 ostaggi.

Israele ha risposto con una violenta campagna aerea durata tre settimane, seguita da un’invasione via terra del nord di Gaza. Interi quartieri sono devastati. Le operazioni di terra ora si concentrano sulla città meridionale di Khan Younis e sui campi profughi costruiti nel centro di Gaza. La guerra che circonda la creazione di Israele nel 1948.

READ  Tesla ha consegnato 405.278 auto nel trimestre ma ha mancato l'obiettivo

Israele continua a effettuare attacchi aerei su tutto il territorio assediato e ha detto ai civili di cercare rifugio, anche nelle zone del sud. Molti palestinesi hanno sfidato gli ordini di evacuazione, sostenendo che nessun posto è sicuro.

Dall’inizio della guerra, un totale di 25.105 palestinesi sono stati uccisi e 62.681 feriti a Gaza, ha detto domenica il ministero della Sanità. Il bilancio delle vittime comprende 178 corpi portati negli ospedali di Gaza da sabato, ha detto il portavoce del ministero della Sanità Ashraf al-Qitra. Ha detto che altre 300 persone sono rimaste ferite nell’ultimo giorno.

Si prevede che il totale sarà molto più alto, poiché molte vittime degli attacchi israeliani sono sepolte sotto le macerie o in aree dove i medici non possono raggiungerle, ha detto al-Khitra.

Il Ministero della Sanità non distingue tra civili e combattenti nelle sue statistiche, ma afferma che i civili rappresentano i due terzi delle persone uccise a Gaza. Donne e minori.

Il ministero fa parte del governo guidato da Hamas, ma le sue vittime figurano nelle guerre precedenti erano largamente d’accordo ONU agenzie e persino l’esercito israeliano.

L’esercito israeliano afferma di aver ucciso 9.000 combattenti, senza fornire prove, e attribuisce la responsabilità dell’alto numero di vittime civili a Hamas perché dispiega combattenti, mine e altre strutture militanti in quartieri densamente popolati, spesso vicino a case, scuole o moschee.

L’esercito afferma che dall’inizio dell’offensiva a Gaza sono stati uccisi 195 soldati.

La guerra ha costretto circa l’85% dei residenti di Gaza a lasciare le proprie case, con centinaia di migliaia di persone stipate in rifugi e tendopoli gestiti dalle Nazioni Unite nella parte meridionale della piccola enclave costiera. Funzionari delle Nazioni Unite affermano che un quarto della popolazione di 2,3 milioni di persone sta morendo di fame, e ricevono solo gli aiuti umanitari a causa dei combattimenti e delle restrizioni israeliane.

READ  Il partito del leader sostenuto dalla Cina Mohamed Muisu ottiene una vittoria schiacciante nei sondaggi parlamentari delle Maldive

Gli israeliani erano sempre più divisi

Netanyahu sì Ha promesso di continuare l’offensiva Fino a quando Israele non otterrà la “vittoria totale” su Hamas e ritornerà Tutti gli ostaggi rimasti. Ma anche alcuni funzionari israeliani di alto rango stanno cominciando a riconoscere che questi obiettivi potrebbero escludersi a vicenda.

Si ritiene che Hamas tenga prigionieri in tunnel sotterranei e li utilizzi come scudi per i suoi massimi leader. Israele è riuscito a salvare solo un ostaggio dall’inizio della guerra, dice Hamas Molti sono stati uccisi Durante gli attacchi aerei israeliani o le operazioni di salvataggio fallite.

L’ex capo dell’esercito Gadi Eisenkot, membro del gabinetto di guerra israeliano, ha affermato la settimana scorsa che un cessate il fuoco era l’unico modo per liberare gli ostaggi rimasti. In una critica implicita a NetanyahuHa detto che le affermazioni contrarie erano “delusioni”.

Hamas ha detto che non rilascerà altri ostaggi finché Israele non porrà fine ai suoi attacchi. Si prevede che il gruppo subordini qualsiasi rilascio al rilascio di migliaia di palestinesi imprigionati in Israele, compresi militanti di alto livello coinvolti in attacchi che hanno ucciso israeliani.

Il governo israeliano finora lo ha escluso, ma le famiglie degli ostaggi stanno spingendo per un altro scambio e devono far fronte alle pressioni degli israeliani frustrati dai fallimenti della sicurezza prima degli attacchi del 7 ottobre e dalla gestione della guerra da parte di Netanyahu.

Migliaia di persone si sono radunate a Tel Aviv durante il fine settimana per chiedere nuove elezioni.

Nel frattempo i partner della coalizione di estrema destra di Netanyahu lo stanno spingendo a intensificare l’offensiva, con alcuni che chiedono l’evacuazione “volontaria” di centinaia di migliaia di palestinesi da Gaza e il ripristino degli insediamenti ebraici lì. Israele ha ritirato soldati e coloni dall’area nel 2005, due anni prima che Hamas prendesse il potere sottraendo il potere alle forze palestinesi rivali.

READ  L'S&P 500 raramente ha guadagnato più del rapporto sull'occupazione, ha testimoniato Powell

___

Magdy ha riferito dal Cairo.

___

Segui la copertura di AP sulla guerra Israele-Hamas: https://apnews.com/hub/israel-hamas-war

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *