Cosa sapere questa settimana

Venerdì l’indice S&P 500 (^GSPC) ha chiuso sopra i 5.000 per la prima volta, con le tre medie principali che hanno registrato una settimana positiva per la 13esima volta nelle ultime 14 settimane.

Con pochi catalizzatori economici nell’ultima settimana, gli investitori hanno digerito risultati aziendali migliori del previsto. Nel frattempo, i commenti dei funzionari della Federal Reserve hanno ribadito la posizione della banca centrale secondo cui è necessaria maggiore fiducia nel percorso discendente dell’inflazione.

Questa settimana, tuttavia, porterà nuove sfide al rally del mercato, poiché nuovi dati sull’inflazione e sulla spesa dei consumatori evidenziano il calendario economico. Dal punto di vista aziendale, circa il 15% dell’indice S&P 500 riporterà utili con John Deere (DE), Coinbase (COIN), Airbnb (ABNB) e Shopify (SHOP).

Verifica del prezzo

Martedì mattina porterà agli investitori l’indice dei prezzi al consumo (CPI) per gennaio. Wall Street prevedeva un guadagno annuo del 2,9% per l’indice dei prezzi al consumo, che include i prezzi dei prodotti alimentari e dell’energia, in netto calo rispetto al 3,4% di dicembre. I prezzi sono aumentati dello 0,2% su base mensile, in linea con l’aumento di dicembre.

Su una base “core” che esclude i prezzi dei prodotti alimentari ed energetici, si prevede che l’inflazione sia aumentata del 3,7% su base annua, in rallentamento rispetto all’aumento del 3,9% osservato a dicembre. Si prevede che gli aumenti mensili dei prezzi core rimarranno invariati rispetto al mese precedente allo 0,3%.

“Ci aspettiamo una maggiore deflazione delle materie prime principali questo mese, principalmente guidata dal calo dei prezzi delle auto usate”, ha scritto giovedì l’economista della Morgan Stanley Diego Anzotegui in una nota ai clienti. “Confermata una graduale decelerazione, ma l’inflazione dei servizi rimane vischiosa, con un certo calo nell’inflazione degli affitti, ma una leggera ripresa nei prezzi delle assicurazioni e degli alberghi.”

Stato del consumatore

Parte della tesi di un atterraggio morbido sui mercati negli ultimi mesi è dovuta ai dati costantemente più forti del previsto sulla spesa dei consumatori. Una nuova lettura di questa tendenza accoglierà gli investitori giovedì, insieme al rapporto sulle vendite al dettaglio di gennaio. Gli economisti si aspettavano un calo delle vendite al dettaglio dello 0,2% a gennaio.

READ  Danny Trejo rompe il silenzio dopo l'attacco dei palloncini d'acqua alla parata del 4 luglio di Los Angeles

L’economista statunitense della Bank of America Michael Capen prevede un dato “più morbido” a causa di fattori stagionali e diffuse tempeste invernali, che potrebbero perturbare la spesa al dettaglio a gennaio. Ma Capen non crede che questo cambi la storia generale per i consumatori.

“Tuttavia, eliminando le voci, il consumatore rimane sano e i rischi di spesa sono positivi grazie all’accelerazione dei salari reali”, ha scritto Capen in una nota ai clienti.

Capen sottolinea il parametro dei salari reali che gli americani vedono dopo aver sottratto l’inflazione core dalla crescita salariale, recentemente elencato in un grafico di Yahoo Finance, mentre l’economia americana esce dalla recessione in mezzo a tassi di interesse elevati.

Lo sguardo definitivo alle auto d’epoca

Le tradizionali case automobilistiche Ford ( F ) e GM ( GM ) hanno sorpreso al rialzo dopo che il rapporto sugli utili di Tesla ( TSLA ) ha deluso gli investitori. Chrysler e la casa madre di Fiat, Stellandis (STLA), pubblicheranno giovedì il rapporto, essendo l’ultima grande casa automobilistica a riportare gli utili in questo ciclo.

Yahoo Finanza Premi Subramanian Report: Mentre lo sciopero della United Auto Workers (UAW) che durerà fino a ottobre colpisce i margini operativi, Stellandis prevede che i ricavi aumenteranno del 5% a 189,3 milioni di euro e l’utile netto aumenterà del 9,7% su base annua a 18,4 miliardi. Euro, secondo le stime di Bloomberg.

Il CEO di Stellandis, Carlos Tavares, è stato criticato in passato per non aver accelerato la transizione dell’azienda verso i veicoli elettrici; Ora che la domanda di veicoli elettrici è diminuita negli ultimi mesi, è cauto. Le azioni delle tre grandi case automobilistiche Ford e GM sono aumentate a seguito di ottimi rapporti sugli utili, poiché le tradizionali attività alimentate a gas delle due case automobilistiche con sede nel Michigan prevedono profitti più forti per il 2024.

Gli investitori cercheranno che Stellandis offra di più con l’obiettivo di vedere una crescita dei profitti e controllare le spese in conto capitale per i veicoli elettrici.

READ  Il Pentagono ha aspettato tre giorni per informare la Casa Bianca che il segretario alla Difesa era stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale

L’ampiezza delle entrate si sta ampliando

Gli utili più ampi sono sempre più positivi. Il 75% delle società S&P 500 lo hanno fatto Dopo aver pubblicato gli utili, l’indice di riferimento è sulla buona strada per registrare il secondo trimestre consecutivo di crescita degli utili. E, nello specifico, gli analisti prevedono che la crescita degli utili continuerà nei prossimi due anni.

In una nota ai clienti di venerdì, il capo stratega azionario della Deutsche Bank, Binky Chadha, ha osservato che l’83% delle società statunitensi supera le stime sugli utili. Si tratta del punteggio più alto in due anni e “supera il limite superiore dell’intervallo pre-pandemia”, secondo la ricerca di Sada. Si tratta di un valore significativamente più alto rispetto a quello di altri paesi, il che potrebbe essere un indicatore del motivo per cui le azioni statunitensi stanno sovraperformando gli altri mercati.

“Storicamente impulsi così elevati sono stati osservati solo nelle prime fasi di una ripresa da una grave recessione ciclica”, ha scritto Sada.

Diversi strateghi hanno recentemente notato una tendenza simile a Yahoo Finance, spiegando come l’S&P 500 potrebbe raggiungere nuovi massimi entro la fine dell’anno senza il contributo di una manciata di grandi titoli tecnologici che guidano l’azione del mercato negli ultimi tempi.

“Mentre gli investitori smetteranno di preoccuparsi così tanto di quando la Fed inizierà a tagliare i tassi, penso che vedremo molte di queste società al di fuori dei Magnifici Sette avere una forte crescita degli utili. Ritorno”, ha detto a Yahoo Finance Ben Snyder, stratega azionario di Goldman Sachs. .

Calendario settimanale

Lunedi

Dati economici: aspettative di inflazione a un anno della Fed di New York, gennaio (3,01% fa)

Reddito: Avis Budget Group (CAR), Monday.com (MNDY), Waste Management (WM), Zoominfo Technologies (ZI)

Martedì

Dati economici: fiducia NFIB nelle piccole imprese, gennaio (91,9 in precedenza); indice dei prezzi al consumo, mese su mese, gennaio (+0,2% previsto, +0,3% in precedenza); IPC core, mese su mese, gennaio (+0,3% previsto, +0,3% il precedente); IPC su base annua, gennaio (+2,9% previsto, +3,4% il precedente); IPC core, su base annua, gennaio (+3,7% previsto, +3,9% il precedente); Guadagno orario medio reale, anno su anno, gennaio (+0,8% prima)

READ  Le azioni Nokia sono scese dopo aver pubblicato dati trimestrali deboli sulle vendite nette

Guadagni: Airbnb (ABNB), AutoNation (AN), Biogen (BIIB), Coca-Cola (KO), Datadog (DDOG), Hasbro (HAS), Instacart (CART), Marriott International (MAR), Lyft (LYFT), MGM Resorts (MGM), Moody’s (MCO), Robinhood (HOOD), Shopify (SHOP), Upstart (UPST), Zillow Group (ZG)

Mercoledì

Dati economici: richieste di mutui MBA, settimana terminata il 9 febbraio (+3,7%)

Guadagni: Albermarley (ALB), Cisco (CSCO), CME Group (CME), Generic (GNRC), Kraft Heinz (KHC), Occidental (OXY), Sony (SONY), Sunoco (SUN), Twilio (TWLO)

Giovedì

Dati economici: richieste iniziali di sussidi di disoccupazione, settimana terminata il 10 febbraio (218.000 in precedenza); Vendite al dettaglio, mese su mese, gennaio (-0,2% previsto, +0,6% il precedente); Vendite al dettaglio escluso auto e gas, gennaio (+0,2% previsto, +0,6% il precedente); Prezzi delle importazioni, mese su mese, gennaio (-0,1% previsto, +0,0% in precedenza); Prezzi all’esportazione, mese su mese, gennaio (-3,2% precedente); Produzione industriale, mese su mese, gennaio (+0,4% previsto, +0,1% il precedente); Indice NAHB del mercato immobiliare, febbraio (44 fa)

Reddito: Applied Materials (AMAT), Coinbase (COIN), Crocs (CROX), DoorDash (DASH), Draft Kings (DKNG), John Deere (DE), Penn National (PENN), Oatly (OTLY), Roku (ROKU), Stellantis (STLA), The Trade Desk (TTD), TOAST (TOST), Wendy’s (WEN), Yeti (YETI)

Venerdì

Dati economici: indice dei prezzi alla produzione, mensile, gennaio (+0,1% previsto, -0,1% il precedente); PPI, su base annua, gennaio (+1% in precedenza); Sentimento dei consumatori dell’Università del Michigan, primarie di febbraio (79,0 previsto, 79,0 in precedenza); Permessi di costruire mensili, gennaio (1,5% previsto, 1,8% in precedenza)

Guadagni: Air Canada (ACDVF), Cinemark (CNK)

Josh Shaffer è un giornalista di Yahoo Finance. Seguitelo su X @_joshschafer.

Fare clic qui per un’analisi approfondita, comprese le ultime notizie sul mercato azionario e gli eventi di movimento delle azioni

Leggi le ultime notizie finanziarie e commerciali da Yahoo Finanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *