Alexei Navalny: la madre del critico di Putin afferma che il suo corpo è stato mostrato

fonte dell’immagine, Alexei Navalny/YouTube

didascalia dell’immagine,

Lyudmila Navalnaya ha detto di essere stata minacciata da funzionari russi

La madre di Alexei Navalny ha detto che le è stato mostrato il corpo ma ha fatto pressioni sulle autorità russe per consentire una sepoltura “segreta”.

In un discorso video, Lyudmila Navalnaya ha detto di essere stata portata all’obitorio, dove ha firmato un certificato di morte.

Un rapporto medico presentato alla segretaria dei media dell’ex leader dell’opposizione, la signora Navalnaya, affermava che il decesso era avvenuto per cause naturali.

La vedova di Navalny ha detto che è stato ucciso da funzionari russi.

Lyudmila Navalnaya ha detto che la legge impone alle autorità di consegnare il corpo di suo figlio, ma è stata “ricattata” quando si sono rifiutate di farlo. Ha affermato che le autorità stavano dettando le condizioni per la sepoltura di suo figlio, inclusi il luogo, l’ora e il modo della sepoltura.

Ha detto: “Vogliono portarmi in una nuova tomba alla periferia del cimitero e dire: ‘Qui giace tuo figlio’.”

La signora Navalnaya si è recata nella città di Salekhard, nel nord della Russia, dopo la notizia della morte di suo figlio in una vicina colonia penale sei giorni prima.

Giovedì ha detto di essere stato minacciato dalle autorità.

“Mi guardano negli occhi e mi dicono che se non accetto una cremazione segreta, faranno qualcosa con il corpo di mio figlio.”

Ha detto che gli investigatori le hanno detto: “Il tempo non è dalla tua parte, il corpo si sta decomponendo”.

Lyudmila Navalnaya ha parlato in un video pubblicato sul canale YouTube del suo defunto figlio e ha concluso il discorso chiedendo che il suo corpo le fosse consegnato.

Non c’è stata alcuna risposta immediata da parte delle autorità russe.

La politologa Tatiana Stanovaya ha affermato che la decisione di mostrare alla sig.ra Navalnaya il corpo di suo figlio dimostra che le autorità volevano costringere la madre di Navalny a “fare un accordo”.

“La salma è stata restituita, ma a condizione che il funerale non diventasse un evento politico”, ha scritto in un post sul suo canale Telegram.

Navalny è morto il 16 febbraio in una colonia carceraria. Funzionari della prigione hanno detto che si è sentito male dopo la “passeggiata”.

Il Cremlino ha negato le accuse, affermando che la reazione occidentale alla morte è stata “isterica”.

Trasportato in aereo in Germania, lì si è ripreso prima di tornare in Russia nel gennaio 2021, dove rimane in prigione.

I tentativi di commemorare la sua morte hanno avuto una dura risposta da parte delle autorità russe, con la rimozione di memoriali improvvisati e l’arresto di centinaia di persone.

Titolo del video,

Guarda: i momenti di confutazione di Navalny come il critico più feroce di Putin

READ  15 morti in barca che affonda in Indonesia | Notizie sul traffico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *