Wall St. salta presto dopo l’ultima vendita; Il dollaro contro lo yen crolla

  • Le azioni statunitensi sono aumentate bruscamente all’inizio del trading di New York
  • Aumento delle entrate del Tesoro USA
  • Lo yen si sta deprezzando rispetto al dollaro
  • Il petrolio greggio è alto

NEW YORK, 21 giugno (Reuters) – Martedì, le azioni degli indici globali sono salite bruscamente mentre Wall Street è salito dopo la recente ondata di vendite, mentre lo yen giapponese è sceso al livello più basso dall’ottobre 1998 rispetto al dollaro USA.

Gli indici azionari statunitensi sono aumentati mentre gli investitori sono tornati in un lungo weekend, mentre la crescita delle mega-cap e le società energetiche sono aumentate notevolmente. leggi di più

Le aspettative di aumenti dei tassi di interesse da parte delle principali banche centrali e le preoccupazioni per una recessione globale tengono gli investitori al passo. Le banche centrali dovrebbero inasprire la politica per combattere l’inflazione elevata.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Media industriale del Dow Jones (.DJI) L’S&P 500 è salito di 593,18 punti, o dell’1,98%, a 30.481,96 (.SPX) 98,72 punti o 2,69% a 3.773,56, il Nasdaq (.IXIC) 355,18, o 3,29%, aggiunto a 11.153,53.

Indice paneuropeo STOXX 600 (.STOXX) 0,44% in più e il livello di MSCI delle azioni in tutto il mondo (.MIWD00000PUS) Ha ricevuto il 2,12%.

“Il mercato potrebbe aver già stabilito una leggera recessione… avevi un PIL negativo nel primo trimestre, quindi il secondo trimestre potrebbe essere negativo, nel qual caso la recessione potrebbe essere nello specchietto retrovisore”, ha affermato Thomas Hayes, membro esecutivo di Great Hill Capitale a New York.

Per indizi sui tassi, tutti gli occhi sono ora puntati sulla testimonianza del presidente della Banca centrale Jerome Powell alla commissione bancaria del Senato mercoledì.

READ  I mercati asiatici sono crollati dopo una dura giornata a Wall Street

Goldman Sachs ha affermato che si aspetta che l’economia statunitense abbia una probabilità del 30% di essere spinta in recessione il prossimo anno, rispetto alla precedente previsione del 15%. leggi di più

Sul mercato dei cambi, lo yen giapponese è sceso a 136,330 contro il dollaro USA, il livello più basso da quasi 24 anni. leggi di più

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida ha affermato che la banca centrale dovrebbe mantenere la sua attuale politica monetaria. È una pubblicazione tra le altre principali banche centrali. leggi di più

La modalità risk-off nei mercati statunitensi la scorsa settimana ha tirato un sospiro di sollievo poiché i rendimenti dei Treasury statunitensi sono stati leggermente superiori.

Il rendimento del benchmark a 10 anni è stato del 3,297%, in aumento rispetto al 3,239% dello scorso fine settimana.

Il greggio statunitense è recentemente salito del 2,35% a $ 112,13 al barile e il Brent a $ 115,98, in rialzo dell’1,62%.

L’oro spot è salito dello 0,1% a $ 1.839,80 l’oncia.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Rapporto aggiuntivo di Elizabeth Howcraft a Londra; Anche Devik Jain e Anisha Sirkar; Montaggio di Louise Heavens, Sisu Nomiyama e Mark Heinrich

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.