SpaceX lancia il booster del primo stadio del Falcon 9 durante il 19esimo volo record – Spaceflight Now

Il razzo SpaceX Falcon 9 è stato lanciato per la 19esima volta, inviando 23 satelliti Starlink nell'orbita terrestre bassa. Immagine: Pete Carstens

Aggiornamento 1:06 EST: È confermato il decollo del razzo Falcon 9 di SpaceX. Il booster, B1058, è atterrato sulla nave drone pochi minuti dopo il lancio.

SpaceX ha inviato il booster del primo stadio Falcon 9 per un diciannovesimo lancio record subito dopo mezzanotte, in seguito all'espansione della sua suite satellitare Starlink. Decollo dal pad 40 a Cape Canaveral alle 00:33 EST (05:33 UTC).

Il B1058 del primo stadio era già il leader della flotta con 18 missioni precedenti e ha confermato quella posizione con la missione Starlink 6-32, che manderà in orbita 23 satelliti. Il booster ha volato per la prima volta nel maggio 2020 nella missione Demo-2 Crew Dragon trasportando per la prima volta gli astronauti. Porta ancora il logo sbiadito del “verme” della NASA di quella missione.

Il logo del “verme” della NASA B1058 visto durante le operazioni di recupero dopo il suo quarto volo nel dicembre 2020. Immagine: Michael Cain/Spaceflight Now.

L'orario di decollo è slittato di più di un'ora rispetto alla finestra delle 11:00 EST (04:00 UTC) perché il razzo non è stato caricato direttamente sulla rampa di lancio fino alle 19:35 circa EST (0035 UTC). SpaceX ha avuto opportunità di lancio di riserva fino alle 3:00 EST (08:00 UTC) di sabato.

Il 45° Weather Squadron presso la Stazione Spaziale di Cape Canaveral ha affermato che c'è una probabilità del 60-70% di condizioni perfette per un lancio all'apertura della finestra di giovedì. Lo spesso strato di nubi e la violazione delle regole sui cumuli sono le preoccupazioni principali.

Il primo stadio del Falcon 9 è atterrato a bordo di un drone “Just Read the instructions” otto minuti e mezzo dopo il decollo. Due accensioni del secondo stadio del razzo, che metterà in orbita 23 satelliti Starlink di seconda generazione, si verificano un'ora e cinque minuti dopo il lancio.

READ  Bucks assume l'assistente dei Raptors Adrian Griffin come capo allenatore dopo l'incontro con Giannis Antetokounmpo: fonti

SpaceX ha rivelato questa settimana che il suo servizio Internet Starlink ha 2,3 milioni di utenti in 70 paesi. Dal 2019 ha lanciato 5.604 satelliti Secondo le statistiche Compilato da Jonathan McDowell, un astronomo del Centro di astrofisica di Harvard-Smithsonian che gestisce il database dei voli spaziali. Al 20 dicembre, 5.226 satelliti sono in orbita e 5.191 sembrano funzionare normalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *