Reese della LSU in grembo alla Casa Bianca: “Andremo da Obama”

La star di Tigers Angel Reese non ha gradito il suggerimento della first lady Jill Biden che la seconda classificata dell’Iowa partecipasse alla campionessa di basket femminile NCAA LSU per visitare la Casa Bianca.

Spinto dai commenti di Biden durante un’apparizione mercoledì su “The Paper Root Podcast”, Reese ha detto che le Tigri dovrebbero celebrare il loro titolo con l’ex presidente Barack Obama e l’ex First Lady Michelle Obama piuttosto che con il presidente Joe Biden e la First Lady Jill Biden.

Lunedì a Denver, Jill Biden ha elogiato l’atletismo dell’Iowa e si è congratulata con entrambe le squadre. Come parte di una lunga tradizione di campioni in visita alla Casa Bianca, ha detto che l’Iowa dovrebbe venire perché ha giocato una buona partita.

I Tigers hanno sconfitto l’Iowa 102-85 per il titolo domenica a Dallas.

Reese lunedì ha definito il suggerimento di Jill Biden “uno scherzo”.

Joe Biden ha invitato la LSU e il campione maschile del Connecticut alla Casa Bianca Martedì non si è parlato dell’Iowa. Vanessa Valdivia, portavoce di Jill Biden, ha affermato che non c’è stata mancanza di rispetto nei confronti della first lady della LSU e che i suoi commenti erano di apprezzamento per il gioco storico e per tutte le atlete.

“Non ti mentirò, non accetto le scuse perché hai detto quello che hai detto. Ho detto quello che ho detto. E non puoi tornare indietro su alcune delle cose che dici”, ha detto Reese al podcast ospita Brandon Marshall e Ashley Nicole Moss.

“Voglio dire, hai pensato che dovevano essere venuti per sportività, vero?” ha aggiunto Reese. “Possono ottenere quei riflettori. Andremo da Obama. Diamo un’occhiata a Michele. Vedremo Barak.

READ  La Corea del Sud afferma che la Corea del Nord ha lanciato almeno tre missili balistici a corto raggio

Alcuni commentatori dei social media hanno notato le dinamiche razziali coinvolte, affermando che solo i vincitori dovrebbero essere premiati con una visita alla Casa Bianca e che ospitare entrambe le squadre sminuirebbe il record della squadra della LSU, che è prevalentemente nera. La squadra dell’Iowa è per lo più bianca. Altri hanno notato l’importante ruolo delle donne nere nella politica del Partito Democratico.

Dopo la vittoria della LSU, l’allenatore Kim Mulkey ha detto che sarebbe andato alla Casa Bianca se fosse arrivata la chiamata. Reese ha detto mercoledì che non era sicuro se sarebbe andato.

Reese è stato criticato sui social media per aver agitato la mano davanti al volto della star dell’Iowa Kaitlyn Clark. Mentre fissava Clark durante il gioco. Clarke, l’Associated Press Player of the Year, ha fatto un gesto simile a nessuno in particolare durante la vittoria dell’Iowa su Louisville nell’Elite Eight.

Reese ha detto che non pensa che gli Occhi di Falco avrebbero ricevuto gli stessi elogi da Jill Biden se la LSU avesse perso contro l’Iowa.

“Se perdiamo, non saremo invitati alla Casa Bianca”, ha aggiunto. “Ricordo che ha commentato che entrambe le squadre dovrebbero essere invitate per la qualità del gioco. E io ho detto: ‘Vuoi dire questo per quello che ho fatto?’ Cose del genere mi danno fastidio perché alla fine sei una donna, bianca, nera, non importa, sei una donna e devi starci dietro prima di ogni altra cosa.

___

Copertura AP aggiuntiva di March Madness: https://apnews.com/hub/march-madness e https://apnews.com/hub/womens-college-basketball E https://twitter.com/AP_Top25

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *