Migliaia di medici in Gran Bretagna hanno lasciato il lavoro durante il loro sciopero più lungo

LONDRA (AP) – Migliaia di medici hanno lasciato il lavoro mercoledì in Gran Bretagna, l’inizio di uno sciopero di sei giorni sulla retribuzione destinato a essere il più lungo nella storia sponsorizzata dallo stato. Servizio sanitario nazionale.

Decine di migliaia di appuntamenti e attività programmate saranno cancellati dai medici in formazione in tutta l'Inghilterra e nel Galles durante lo sciopero da parte di coloro che sono nei primi anni della loro carriera, hanno detto i manager. I medici, che sono la spina dorsale dell’assistenza ospedaliera e clinica, prevedono di rimanere senza lavoro fino alle 7 di martedì.

Dovrebbe includere medici senior e altri medici per i servizi di emergenza, terapia intensiva e servizi di maternità.

Julian Hartley, amministratore delegato di NHS Providers, un'organizzazione di manager del settore sanitario, ha dichiarato: “Lo sciopero immediato arriva in uno dei periodi più difficili dell'anno per il servizio sanitario, dopo il periodo di Natale e Capodanno, a causa delle pressioni della domanda. certo che abbiamo l'influenza, abbiamo il Covid.

“Quindi ciò può avere un impatto significativo sui pazienti”, ha affermato.

La Gran Bretagna ha resistito un anno Scioperi in tutto il settore sanitario I dipendenti hanno cercato aumenti salariali per compensare l’aumento del costo della vita. I sindacati affermano che i salari sono diminuiti in termini reali negli ultimi dieci anni, in particolare nel settore pubblico, e che l’inflazione a due cifre tra la fine del 2022 e l’inizio del 2023, con i prezzi di cibo ed energia in forte aumento, ha lasciato molti lavoratori in difficoltà nel pagare le bollette.

Il sindacato afferma che i medici appena qualificati guadagnano 15,53 sterline (19,37 dollari) l’ora – il salario minimo nel Regno Unito è di sole 10 sterline l’ora – con salari in rapido aumento dopo il primo anno.

READ  La data di lancio di SpaceX Crew-6 è stata posticipata

Il 28enne Dott. Georgia Blackwell ha affermato che lo stress e la bassa retribuzione stanno spingendo molti medici a lavorare all'estero.

“Molti medici si stanno trasferendo in Australia: non solo la paga è migliore, ma anche l'equilibrio tra lavoro e vita privata è migliore”, ha detto.

gite Hanno messo a dura prova un servizio sanitario già messo a dura prova che sta ancora lottando per riprendersi dalle battute d’arresto create dalla pandemia di coronavirus.

Infermieri, equipaggi di ambulanze e medici senior hanno raggiunto accordi salariali con il governo, ma il sindacato che rappresenta i medici in formazione ha interrotto i colloqui alla fine dello scorso anno. Il governo afferma che non terrà ulteriori colloqui finché i medici non annulleranno lo sciopero, mentre il sindacato dei medici, la British Medical Association, afferma che non terrà colloqui finché non riceverà un'offerta salariale “credibile”.

Il sindacato afferma che la retribuzione dei medici junior è stata ridotta di oltre un quarto dal 2008.

“Siamo determinati a proclamare scioperi e ciò che vogliamo fare è non proclamare affatto gli scioperi”, ha affermato il dottor Vivek Trivedi, copresidente del gruppo dei medici junior della British Medical Association. “Ciò che vogliamo è negoziare un'offerta da fare ai nostri membri e farla accettare dai nostri membri.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *