Le vendite al dettaglio riprendono a febbraio con la ripresa della spesa dei consumatori

Le vendite al dettaglio hanno registrato una ripresa a febbraio, dopo che il mese precedente aveva registrato il calo più marcato in quasi un anno.

Le vendite al dettaglio sono aumentate dello 0,6% a febbraio rispetto al mese precedente Dati dell’Ufficio censimento. Secondo i dati di Bloomberg gli economisti si aspettavano un aumento della spesa dello 0,8%. Le vendite al dettaglio di gennaio avevano precedentemente registrato un sorprendente calo dell’1,1%.

“La modesta ripresa delle vendite al dettaglio a febbraio suggerisce che la crescita della spesa dei consumatori si è attenuata all’inizio del 2024”, ha affermato Michael Pearce, vicepresidente dell’economia statunitense presso Oxford Economics.

Secondo le stime, le vendite di febbraio, escludendo auto e gas, sono aumentate dello 0,3%.

Nel settore dei materiali da costruzione e delle attrezzature da giardino l’utile è aumentato del 2,2%. Le vendite presso i concessionari di autoveicoli e di ricambi sono aumentate dell’1,6%, mentre i negozi di elettronica ed elettrodomestici hanno registrato un aumento dell’1,5%. Il calo maggiore si è verificato nei negozi di mobili e arredamento per la casa, dove le vendite sono diminuite dell’1,1%.

Il test sui consumatori arriva mentre l’economia rimane sostanzialmente stabile all’inizio del 2024. Le previsioni consensuali per la crescita economica sono aumentate nel primo trimestre, mentre il mercato del lavoro ha continuato ad aggiungere più posti di lavoro di quanto precedentemente previsto.

Questa forza dell’economia deriva dal fatto che i recenti dati sull’inflazione mostrano che gli aumenti dei prezzi non si sono attenuati così rapidamente come inizialmente previsto. Gli economisti ritengono che la combinazione tra l’inflazione attesa e un’economia ancora in crescita significhi che la Federal Reserve potrebbe aspettare troppo a lungo per tagliare i tassi di interesse senza spingere l’economia in recessione.

READ  Notizie sulla guerra tra Russia e Ucraina: aggiornamenti in tempo reale

“Il rapporto sulle vendite al dettaglio di questo mese supporta la nostra visione secondo cui l’economia è forte ma in fase di raffreddamento”, ha scritto in una nota ai clienti Ellen Sentner, capo economista statunitense di Morgan Stanley. “Non c’è motivo di affrettare la prossima mossa sui tassi della Fed. Se la Fed dispone di dati sufficienti per ritenere che l’inflazione si stia muovendo costantemente verso l’obiettivo del 2%, ci aspettiamo che la Fed tagli il tasso dei fondi prima a giugno.”

MIAMI, FLORIDA - 12 MARZO: La gente fa acquisti al grande magazzino Kohl's il 12 marzo 2024 a Miami, Florida.  Le azioni di Kohl's sono scese dopo che ha riportato un calo delle vendite nello stesso negozio nel quarto trimestre.  Si prevede che le vendite annuali e i profitti della società saranno inferiori alle aspettative del mercato, unendosi a Macy's e Nordstrom nell'avvertimento di un anno impegnativo per i grandi magazzini statunitensi.  (Foto: Joe Radle/Getty Images)

MIAMI, FLORIDA – 12 MARZO: La gente fa acquisti al grande magazzino Kohl’s il 12 marzo 2024 a Miami, Florida. (Foto: Joe Radle/Getty Images) (Joe Radle tramite Getty Images)

Josh Shafer è un giornalista di Yahoo Finance. Seguitelo su X @_joshschafer.

Fare clic qui per un’analisi approfondita, comprese le ultime notizie sul mercato azionario e gli eventi di movimento delle azioni

Leggi le ultime notizie finanziarie ed economiche da Yahoo Finanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *