Le panchine sono libere nella partita Mets-Brewers mentre Jeff McNeill fa eccezione alla scivolata di Rhys Hoskins.

Di Tim Britton, Will Sammon e C. Trent Rosecrans

NEW YORK – Un tranquillo incontro di apertura tra i New York Mets e i Milwaukee Brewers è stato ravvivato da un incidente di sgombero della panchina all’ottavo inning.

Su un’uscita forzata di Willie Adams in seconda base, il secondo base dei Mets Jeff McNeil, arrabbiato per la scivolata di Rhys Hoskins nel sacco, indicò immediatamente Hoskins e iniziò a urlargli contro. McNeil ha armeggiato la palla in transizione, mancando un tiro in un doppio gioco, e Hoskins sembrava prendere la caviglia sinistra dell’interno con le sue punte oltre il sacco.

Le panchine furono sgombrate senza troppa convinzione e una revisione confermò che l’approccio di Hoskins alla base era legale.

Anche se questa è stata la prima partita di Hoskins con i Brewers, lui e i Mets hanno una storia che risale ai tempi dei Philadelphia Phillies. Ha detto che la storia tra McNeil e Hoskins si estende oltre il lento fuoricampo e include “alcune diapositive piuttosto discutibili in seconda base”. McNeil ha detto di ricordarne alcuni del passato che “decisamente non andavano bene”.

“Abbiamo avuto un piccolo passato, quindi sapevo che c’era una possibilità per lui di entrare in quel modo e non prendere la scivolata”, ha detto McNeil. “Non stavo cercando di trasformare un doppio gioco. Stavo solo cercando di prendere la palla. Non c’era bisogno di romperla. Nessuna presa.”

Hoskins ha detto che stava cercando di mantenere vivo l’inning.

READ  I Padres vincono il gioco NLDS 3 2022

“Sto cercando di giocare a baseball, vero?” Ha detto Hoskins. “Abbiamo avuto la possibilità di segnare un altro punto all’ottavo. L’ultima cosa che voglio fare è dare loro un percorso chiaro per creare un doppio gioco. Quindi, una persona in particolare ha apprezzato la mia diapositiva – McNeil – (l’eccezione) ma, a dire il vero, non ci ho pensato molto.

“L’ho colpito. Ma è quello che succede in una partita lenta e stiamo cercando di impedirgli di fare doppiette.

Hoskins ha detto di essersi soffermato sulla terra un momento in più – “Qualunque cosa serva a McNeil per uscire, lascialo uscire”, ha detto – ma non ha potuto ripetere quello che gli ha detto McNeil.

“Alcune parole scelte”, ha detto Hoskins. “Ma ho giocato parecchio in questo campo. Sembra lamentarsi quando le cose non vanno bene, e penso che sia stato uno di quei momenti. Forse si è perso un po’ nella foga del gioco, ma penso che sia giocare duro e giocare nel modo giusto.

Haskins immaginava che McNeil avrebbe avuto un problema con la sua storia di partite Mets vs Phillies, che sono spesso molto contestate.

“Sono fiducioso perché le partite vanno così, soprattutto con me e con la squadra con cui ero”, ha detto. “Non sto cercando di ferire il ragazzo, i tacchetti sono bassi. Ovviamente (MLB) ha pensato che fosse una scivolata sicura. Ancora una volta, cercando di proteggere il mio ragazzo che ha colpito la palla a terra e continuare l’inning.

McNeil era altrettanto preoccupato dal ritardo e dal picco della diapositiva. Haskins colpì McNeil sulla gamba destra, che era fuori dalla base, e poiché il tiro di Brett Batey era basso e Adams correva bene, McNeil non prese in considerazione l’idea di tentare un doppio gioco.

READ  Trump Special Master Investigation: DOJ, Trump affronta la corte

Lo shortstop Francisco Lindor ha fatto eco alla reazione di McNeil.

“Si è semplicemente accasciato un po’ tardi,” ha detto Lindor. “È scivolato nel rettilineo di base, ma ho sentito che era un po’ troppo tardi. Vorrei che fosse scivolato un po’ prima. Quando si tratta della reazione di Jeff, sono con lui al 100%.

McNeil ha detto che spera che l’alterco non porti ad alcuna ritorsione e ha detto che era concentrato sul tentativo di vincere la serie.

La lega ha implementato le revisioni della regola scorrevole dopo la stagione 2015, in cui diversi interni centrali sono rimasti feriti da corridori di base scorrevoli mentre coprivano la seconda base. Secondo la MLB, un corridore deve effettuare una “scivolata in buona fede” quando scivola in una base nel tentativo di interrompere un doppio gioco.

Cioè, il corridore entra in contatto con il terreno prima di raggiungere la base, può raggiungere la base con una mano o un piede, può rimanere sulla base dopo aver completato la scivolata (eccetto a casa base) ed è definito come immutato. Il suo percorso allo scopo di iniziare il contatto con un difensore. Le regole dovrebbero riflettere il senso di sicurezza dei giocatori.

“Questa è la cosa confusa”, ha detto McNeil. “Non so davvero quali siano le regole. Cos’è una diapositiva pulita? Quando è troppo tardi? Quando è troppo presto? Deve essere alla base? Possono esserci delle diapositive piuttosto brutte. Si tratta di sicurezza dell’atleta. Nessuno vuole farsi male.”

Per McNeil, le diapositive rientrano in alcune categorie: sporche, pulite e una via di mezzo. Ha riconosciuto che i giocatori vogliono giocare duro. Quando gli è stato chiesto dove Hoskins avesse messo la diapositiva, McNeill ha detto: “È una diapositiva legale, quindi preferirei lasciarla”.

READ  La madre scomparsa della contea di Montgomery, Jennifer Brown, è stata trovata morta, dicono le autorità - NBC10 Philadelphia

Lettura obbligatoria

(Foto di Jeff McNeill (a sinistra): Christopher Pasateri/Getty Images)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *