Le azioni europee sono destinate a prolungare il rally globale di fine anno: i mercati chiudono

(Bloomberg) – Le azioni europee sembrano pronte ad estendere il rally osservato nei mercati asiatici e a Wall Street mentre gli investitori si preparano ai tagli dei tassi di interesse della Federal Reserve il prossimo anno. I prezzi dell’oro sono stati scambiati a livelli record all’inizio di questo mese.

I più letti da Bloomberg

Il contratto future più attivo legato all'indice Euro Stoxx 600 è salito dello 0,2%, dopo che l'indice delle azioni asiatiche è salito per la quarta sessione consecutiva, il periodo più lungo dall'inizio di novembre. I futures sulle azioni statunitensi hanno indicato un'estensione dei guadagni di mercoledì a Wall Street nel corso della giornata.

Dopo che mercoledì i rendimenti dei titoli del Tesoro con scadenza da cinque a trent'anni sono scesi di almeno 10 punti base, il rally obbligazionario globale si è diffuso all'Asia, con il debito sovrano in Australia e Nuova Zelanda in calo. I guadagni hanno spinto l’indicatore globale del mercato azionario al culmine del suo miglior rally di due mesi.

Le aspettative di un aggressivo allentamento della politica monetaria sono in prima linea, ha affermato Vishnu Varadhan, responsabile dell’economia e della strategia presso la Mizuho Bank Ltd di Singapore. “La ferocia del rally del mercato obbligazionario ha effettivamente incrementato i rendimenti totali per gli investitori: i mercati stanno segnalando che siamo a metà strada verso una politica monetaria accomodante”, ha affermato.

I guadagni in Asia sono stati guidati dai titoli azionari cinesi, che hanno registrato la loro giornata migliore in quattro mesi, sostenuti da un’inversione di tendenza in alcuni dei settori con le peggiori performance del 2023. In rialzo anche le azioni di Hong Kong, India e Australia.

READ  Affidavit di Mar-a-Lago: il giudice deciderà se il documento chiave di Trump non è stato sigillato

Un indicatore dei titoli azionari globali si avvia verso la chiusura più alta da febbraio 2022, riflettendo le speranze dei trader per i tagli dei tassi di interesse il prossimo anno. I trader scommettono sui tagli dei tassi da parte delle banche centrali già a marzo, secondo i prezzi degli swap delle banche centrali. Questa visione ha guadagnato slancio da quando i politici hanno aggiornato le loro previsioni questo mese per dimostrare che si aspettano che i costi di finanziamento scendano a un ritmo più forte di quanto indicato nelle loro previsioni.

I guadagni delle obbligazioni sono stati aiutati dalla forte domanda di titoli del Tesoro a cinque anni, che ha fatto seguito al forte appetito per le offerte a due anni all'inizio della giornata. Il forte appetito per i titoli è un segnale che gli investitori sono alla ricerca di rendimenti interessanti in vista del previsto tapering della Fed. I rendimenti dei titoli del Tesoro sono rimasti stabili nel commercio asiatico. Mentre il dollaro australiano è salito al livello più forte da luglio, il dollaro statunitense è caduto rispetto a tutti i suoi concorrenti del Gruppo dei 10.

In Asia, lo yen si è apprezzato per il secondo giorno dopo che il governatore della Banca del Giappone Kazuo Ueda ha posto le basi per il primo rialzo dei tassi di interesse del paese dal 2007.

“Alcuni, se non tutti, i risultati delle trattative salariali primaverili delle piccole e medie imprese possono essere messi in banca”, ha detto il governatore in un'intervista all'emittente pubblica NHK andata in onda mercoledì.

L'indice cinese CSI 300 si è diretto verso il suo primo guadagno settimanale dall'inizio di novembre, con i titoli tecnologici e di energia rinnovabile che hanno contribuito pesantemente al rally di giovedì.

READ  I Rolling Stones pubblicano il nuovo album "Hockney Diamonds"

La produzione industriale del Giappone è scesa più di quanto gli economisti avevano previsto a novembre. Altri dati nel documento da pubblicare includono dati commerciali per Hong Kong e Thailandia e il saldo di bilancio di novembre per le Filippine.

L’oro si è avvicinato al massimo storico, mentre il petrolio è rimasto stabile tra i segnali di un accumulo delle scorte statunitensi. Altrove, il bitcoin è salito al di sopra dei 43.000 dollari, in mezzo alle rinnovate speculazioni secondo cui la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti sarebbe vicina ad approvare un fondo negoziato in borsa che investe direttamente nel token gigante.

Punti salienti di questa settimana:

  • Produzione industriale giapponese, vendite al dettaglio, giovedì

  • Inventari totali degli Stati Uniti, richieste iniziali di disoccupazione, giovedì

  • Prezzi delle case a livello nazionale nel Regno Unito, venerdì

Alcuni movimenti chiave nei mercati:

Azioni

  • I futures S&P 500 sono aumentati dello 0,1% alle 16:06, ora di Tokyo.

  • I futures Nasdaq 100 salgono dello 0,2%

  • L'Hang Seng di Hong Kong è salito del 2,7%

  • I futures sull'Euro Stoxx 50 salgono dello 0,4%

Monete

  • L'indice Bloomberg Dollar Spot è sceso dello 0,2%

  • L'euro è salito dello 0,1% a 1,1117 dollari

  • Lo yen giapponese è salito dello 0,6% a 141,02 per dollaro

  • Lo yuan offshore è cresciuto dello 0,6% a 7,1079 per dollaro

Criptovalute

  • Bitcoin è sceso dello 0,9% a 42.998,76 dollari

  • Ether è salito dello 0,5% a 2.373,04 dollari

Obbligazioni

merce

  • Il greggio West Texas Intermediate è salito dello 0,1% a 74,20 dollari al barile.

  • L'oro spot è salito dello 0,5% a 2.086,85 dollari l'oncia

Questa storia è stata prodotta con l'aiuto di Bloomberg Automation.

READ  Gli Stati Uniti propongono di abbassare le valutazioni del chilometraggio dei veicoli elettrici per soddisfare le regole sul risparmio di carburante

–Con l'assistenza di Ruth Carson e Masaki Kondo.

(Una versione precedente ha corretto il primo paragrafo per mostrare il commercio dell'oro vicino a un record)

I più letti da Bloomberg Businessweek

©2023 Bloomberg LP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *