La star dei Knicks Jalen Brunson è fuori per un infortunio al ginocchio sinistro

CLEVELAND – La stella dei New York Knicks Jalen Brunson si è infortunata al ginocchio sinistro nel primo minuto della vittoria per 107-98 di domenica sui Cleveland Cavaliers e non è tornata.

I Knicks hanno definito l’infortunio un “dolore al ginocchio sinistro” e inizialmente hanno detto che Brunson era “discutibile” a tornare, poi lo hanno escluso dopo l’intervallo. L’incidente non è certo di buon auspicio per l’All-Star di New York.

Al primo possesso dei Knicks, Brunson ha lanciato un tiro in sospensione dalla fascia sinistra verso la linea di fallo, calciando fuori con entrambi i piedi durante la risalita. Brunson si teneva il ginocchio prima di atterrare e non c’è stato alcun contatto apparente da parte del difensore dei Cavs Isaac Okoro che indicasse l’infortunio. Ha rimbalzato alcune volte prima di cadere in campo ed è stato portato negli spogliatoi con 11:13 rimasti nel primo quarto.

Una possibile causa dell’infortunio si è verificata pochi secondi prima che Brunson cadesse quando si è avvolto attorno a uno schermo del compagno di squadra Isaiah Hardenstein e ha sbattuto accidentalmente le ginocchia al centro. Ma Brunson ha fatto il giro dello schermo, ha preso la palla e si è mosso prima di inginocchiarsi a mezz’aria.

Brunson, 27 anni, All-Star per la prima volta in questa stagione, ha segnato una media di 27,7 punti e 6,7 assist, entrambi i massimi della carriera. Myles McBride ha preso il posto di Brunson e ha concluso con 16 punti e cinque assist in 47 minuti. Brunson possiede l’unico minuto in cui non ha giocato in questa partita. Donte DiVincenzo ha guidato i Knicks impoveriti con 28 punti e sei triple, mentre Josh Hart ha realizzato una tripla doppia con 13 punti, 19 rimbalzi e 10 assist. I Knicks sono quarti nell’Est.

READ  Bailey Chappe, i Patriots battono gli Steelers al 'Thursday Night Football'

Questa rivincita della serie di playoff del primo turno dello scorso anno tra Cavs e Knicks ha già perso un po’ di lustro, con i Knicks senza Julius Randle, OG Anunoby e Mitchell Robinson – in riabilitazione da gravi infortuni – e Cleveland senza Donovan Mitchell e Carys LeVert. A causa di lievi ferite.

I Cavs, che sono caduti sul 3-4 dopo la pausa dell’All-Star e sono usciti dal secondo posto con la sconfitta, hanno ottenuto 21 punti dalla panchina di Sam Merrill. Darius Garland ha concluso con 19 punti e Jared Allen con 18 punti.

Soprattutto ultimamente, la malattia degli infortuni ha tormentato i Knicks. Hardenstein entrava e usciva dalla formazione con la tendinopatia d’Achille. Brunson ha saltato una partita martedì per uno stiramento al collo.

Randle, un All-Star, è fuori dal 29 gennaio con una spalla destra lussata. Lui e Robinson (dall’11 dicembre – intervento chirurgico alla caviglia) sono andati entrambi a Cleveland con i Knicks, e Randle si è allenato di nuovo in campo domenica mattina e prima della partita.

“Sta facendo davvero ottimi progressi, quindi speriamo che accada presto”, ha detto di Randle l’allenatore dei Knicks Tom Thibodeau. “Devi assicurarti che dal punto di vista medico i medici si sentano bene; lui si senta bene. E poi, una volta che ciò accade, fa tutto. Ha avuto alcune piccole interazioni, ma ancora niente con un giocatore. Quindi funzionerà essere il prossimo passo.”

Questa storia verrà aggiornata.

Lettura obbligatoria

(Foto: Tim Nwachukwu / Getty Images)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *