Jaeger vince lo Houston Open; Scheffler ha sbagliato un 5 piedi il 18

HOUSTON – Stephen Jaeger ha vinto il suo primo evento del PGA Tour al suo 135esimo tentativo, finendo con nove par consecutivi per un 3-under 67 ed evitando un playoff quando Scotty Scheffler ha mancato un birdie putt di 5 piedi nell’ultima buca di domenica.

Scheffler stava cercando di diventare il primo giocatore in sette anni a vincere tre presenze consecutive nel PGA Tour, e aveva proprio lì una possibilità. Ha fatto due putt per birdie da 20 piedi sul par-5 16 e ha sbagliato da 12 piedi per birdie il 17.

Il suo birdie putt da 5 piedi ha mancato un playoff a sinistra e Scheffler ha dovuto accontentarsi di un 68 e un secondo posto.

“Ovviamente sono un po’ deluso in questo momento”, ha detto Scheffler. “È la stessa cosa se lo tiro. L’ho letto male. Non so perché l’ho letto male, fa parte del gioco. Sentivo che avrei potuto colpirlo con un po’ più di velocità. Ho fatto un bel putt come Lo volevo e non è andata.”

Jaeger, un tedesco di 34 anni entrato al liceo nel Tennessee all’età di 16 anni, si è guadagnato la sua prima trasferta al Masters con la vittoria. È presente in tutti e quattro gli eventi rimanenti da 20 milioni di dollari di questa stagione.

Alejandro Tosti ha avuto la possibilità di diventare il quarto debuttante del PGA Tour a vincere all’inizio di quest’anno. Ha mantenuto il comando finché non ha scheggiato troppo forte il 18 e ha mancato un par putt di 18 piedi per un 68.

READ  L'incidente critico è stato segnalato dopo che l'uomo è stato ucciso a colpi di arma da fuoco

All’inizio c’era un pareggio a cinque per il comando – il più grande del tour dal 2009 – e otto giocatori avevano almeno una quota di vantaggio ad un certo punto durante il round.

Jaeger era sempre in mezzo alla mischia con un birdie putt di 8 piedi sulla nona buca par-3 del Memorial Park. Quello era il suo ultimo uccello della giornata e nessuno poteva batterlo.

“Cerco di restare in me stesso”, ha detto Jaeger. “I birdie mi sono sfuggiti nelle ultime nove posizioni. Ma questo campo da golf è duro, soprattutto quando sei in testa. Sono molto felice.”

Thomas Dedry, David Skinnes e Taylor Moore hanno subito falli a lunghi intervalli.

Scheffler era un tiro dietro quando ha mancato il green al quindicesimo par-3 e non è riuscito a salvare il par su un putt di 8 piedi, lasciandolo due colpi dietro con tre da giocare. Ha recuperato un birdie con il suo birdie il 16, dove Jaeger ha dovuto lay up e andare alla pari.

Sia Scheffler che Jaeger hanno perso buone opportunità di birdie il 17, e Scheffler ha avuto un’ultima possibilità il 18.

Jaeger ha concluso a 12-under 268 ed è entrato per la prima volta nella top 50 della classifica mondiale.

Il campione in carica Tony Finau ha tirato un 66 con due birdie consecutivi e si è portato in parità per il secondo posto con Scheffler, Dosti, Tetri e Moore.

Questa è stata l’ultima settimana in cui i giocatori sono arrivati ​​tra i primi 50 per guadagnarsi un invito al Masters, e nessuno al di fuori dei primi 50 – Mackenzie Hughes e Tom Hoge, che non erano i migliori potenziali clienti – si è comportato abbastanza bene da guadagnarsi un posto. .

READ  Putin e Kim si girano a vicenda in una limousine Auras | notizie politiche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *