Il giudice Eileen Cannon respinge l’idea che ulteriori indagini ritarderebbero il caso dei documenti riservati di Trump

Dipartimento di Giustizia

Documenti trovati durante la perquisizione dell’FBI a Mar-a-Lago.



CNN

Il giudice Eileen Cannon vuole tenere più udienze sugli sforzi di Donald Trump per contestare le prove chiave nel suo caso di documenti riservati e consentirà agli avvocati dell’ex presidente di interrogare i testimoni sulle indagini e sulla perquisizione di Mar-a-Lago.

Giovedì il giudice della Florida detto in un nuovo ordine Vuole ulteriori prove sul linguaggio contenuto nel mandato dell’FBI utilizzato per sequestrare documenti segreti di Mar-a-Lago nel 2022 e sulla testimonianza del gran giurì dell’ex avvocato di Trump, Evan Corcoran.

Questi erano i problemi ha sostenuto all’udienza di martedì, ma non giudica in materia canonica. Il giudice non ha detto quando si terrà l’udienza aggiuntiva.

Cannon è stato ampiamente criticato per aver trascinato il caso in più udienze, e un avvocato gli ha detto in un’udienza all’inizio di questa settimana che credeva che la squadra di Trump stesse cercando di dirottare il procedimento come un modo per diffondere cospirazioni sul lavoro degli investigatori federali. caso.

in lei Ordine di 11 pagine Giovedì, Cannon sembrava respingere i suoi critici.

“Da un lato, c’è una distinzione tra un ‘mini-processo’ che spreca risorse e ritardi, e un’udienza probatoria che serve a risolvere questioni di fatto e di diritto contestate su una mozione preliminare soppressa”, ha scritto Cannon.



03:09 – Fonte: CNN

Ty Cobb: Le mosse del giudice Cannon vanno oltre l’inesperienza

Cannon ha detto che rivisiterà il linguaggio usato in un mandato di perquisizione per sequestrare proprietà a Mar-a-Lago due anni fa e l’uso da parte del Dipartimento di Giustizia della testimonianza di Corcoran per rafforzare la parte dell’embargo del caso.

READ  Google abbandona la lista d'attesa per AI Chatbot Bard, annuncia flussi di nuove funzionalità

L’ufficio del procuratore speciale vuole ulteriori indagini e si è opposto con forza ai tentativi di Trump di tagliare alcune parti del caso.

Tali procedimenti giudiziari comprendono le testimonianze e la presentazione delle prove, che ha luogo prima del processo. Cannon deve decidere se le prove sequestrate dalla tenuta di Trump in Florida e la testimonianza del gran giurì di Corcoran verranno utilizzate nel processo.

Canon non ha ancora fissato le date per le udienze aggiuntive. Nella sua ordinanza, ha illustrato i prossimi passi prima che abbiano luogo ulteriori indagini.

“Le parti possono fornire un preavviso significativo sulla portata e sui tempi del processo, sollevare opportune obiezioni in tribunale, se necessario; le parti possono (e lo fanno) depositare elenchi dei reperti e degli elenchi dei testimoni come è consuetudine nei casi federali di repressione penale; e il consulente speciale può ragionevolmente limitare le prove prodotte per garantire efficienza e controllo. “Possiamo chiedere al tribunale di imporre”, ha detto il giudice.

Gli avvocati di Trump ritengono che la formulazione utilizzata nel mandato di perquisizione non sia sufficiente per autorizzare gli agenti a sequestrare “informazioni sulla sicurezza nazionale” e “documenti presidenziali”, e Cannon ha riconosciuto che ci sono “ambiguità”.

“La corte stabilisce che alcune parole contenute in quel documento ‘non hanno un significato comunemente compreso.'[s]”Un’agenzia delle forze dell’ordine, senza ulteriori chiarimenti, avrebbe saputo identificare tali elementi come proprietà ‘sequestrate'”, ha scritto giovedì il giudice. Il linguaggio del mandato di perquisizione “garantisce un ulteriore sviluppo fattuale rilevante per la sfida sulla privacy dell’imputato Trump”.

Tuttavia, Cannon ha negato la richiesta di Trump di un’altra udienza sulla validità di un mandato approvato dal tribunale per perquisire diverse stanze a Mar-a-Lago.

READ  La Russia lancia la missione "Luna-25" per raggiungere il Polo Sud della Luna

La squadra di Trump sta esaminando la sentenza di un tribunale federale di Washington, D.C., che ha costretto Corcoran a condividere le sue conversazioni con Trump durante un processo con grand jury dopo aver scoperto che Trump potrebbe aver ingannato il suo avvocato, che aveva cercato di bloccare il recupero di documenti riservati dopo la sentenza. presidenza.

Cannon ha detto che avrebbe riconsiderato l’uso degli appunti e delle testimonianze di Corcoran sul suo ex cliente.

“È dovere di questa corte accertare de novo i fatti sulla questione della frode”, ha scritto Cannon. “E una procedura standard per effettuare tali accertamenti – come è consuetudine nei casi di repressione penale – è quella di seguire un’udienza probatoria in cui entrambe le parti possono presentare prove (filmati documentari e testimonianze, a seconda dei casi).”

In un’ordinanza di giovedì, Cannon ha affermato che la proposta di ordine di silenzio da parte dell’Office of Special Counsel consentirebbe un’ulteriore presentazione da parte di ciascuna parte.

Durante l’udienza di lunedì sull’ordine di silenzio, Cannon ha detto ai pubblici ministeri che “deve esserci una reale connessione tra A e B”, sottolineando il divario tra i commenti di Trump e le potenziali minacce da cui i pubblici ministeri hanno messo in guardia.

Il portavoce della campagna di Trump, Steven Cheung, ha dichiarato in un comunicato che la causa dovrebbe essere respinta.

“L’onorevole giudice Eileen Cannon ha giustamente programmato le udienze sull’esercitazione incostituzionale del presidente Trump sul privilegio avvocato-cliente e sul raid illegale del truffatore Joe Biden a Mar-a-Lago da parte del Dipartimento di Giustizia”, ​​ha detto Cheung. “L’intero dossier è stato fin dall’inizio una farsa politica e dovrebbe essere completamente respinto.”

READ  Elon Musk potrebbe davvero allontanarsi dall'acquisizione di Twitter da 44 miliardi di dollari? | Fusioni e acquisizioni

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori dettagli.

Holmes Lybrand della CNN ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *