Il braccio di SoftBank ha svelato i piani per la sua più grande IPO negli Stati Uniti in quasi due anni

Ottieni aggiornamenti gratuiti di Arm Limited

Il braccio di progettazione di chip di proprietà di SoftBank ha iniziato il conto alla rovescia per la sua più grande offerta pubblica iniziale negli Stati Uniti in quasi due anni, rilasciando un prospetto preliminare per una quotazione al Nasdaq all’inizio del mese prossimo.

Arm è stata l’azienda di maggior valore a completare un’IPO negli Stati Uniti almeno dal novembre 2021, quando il produttore di auto elettriche Rivian si è quotato con una capitalizzazione di mercato iniziale di $ 70 miliardi.

SoftBank guidata da Masayoshi Son ha acquistato Arm, con sede nel Regno Unito, nel 2016 per 32 miliardi di dollari. Nel deposito di lunedì, una transazione interna all’inizio di questo mese tra SoftBank Group e il suo Vision Fund – un veicolo di investimento gestito dal conglomerato giapponese – ha valutato il braccio a $ 64 miliardi. .

Il prospetto rivela che Arm dipende dalla Cina per quasi un quarto delle sue entrate in un momento in cui l’amministrazione Joe Biden sta imponendo restrizioni alle operazioni delle società di semiconduttori statunitensi. L’attività di Arm in Cina è gestita da un’entità locale che né lei né SoftBank controllano.

Con una quota di mercato superiore al 99%, i progetti Arm hanno quasi il monopolio dei chip al centro di ogni smartphone. “Stimiamo che circa il 70 percento della popolazione mondiale utilizzi prodotti basati su armi”, ha affermato la società in un deposito, aggiungendo che i chip con la sua tecnologia hanno rappresentato il 49 percento del mercato totale di 200 miliardi di dollari lo scorso anno. .

READ  Mod Sun rompe il silenzio su Avril Lavigne che annulla il fidanzamento

Tuttavia, Arm con sede a Cambridge sta tornando sui mercati pubblici dopo una pausa di sette anni, in mezzo al più grande calo del mercato degli smartphone in un decennio.

Arm ha registrato un fatturato di 2,7 miliardi di dollari nei 12 mesi fino al 31 marzo, in calo dell’1% su base annua. L’utile netto è sceso del 5% a 524 milioni di dollari. Arm non riceverà alcun ricavato dall’IPO, che vedrà SoftBank vendere la sua partecipazione.

Il rallentamento sta esercitando pressioni su Arm affinché attinga a nuove fonti di crescita espandendosi nei mercati automobilistico e del cloud computing e aumentando il valore della sua proprietà intellettuale. Son desidera inoltre sottolineare il ruolo di Arm nel crescente mercato dell’intelligenza artificiale.

SoftBank ha discusso con vari clienti e gruppi tecnologici per diventare investitori nell’IPO, tra cui Amazon, Intel e Nvidia, dopo che il produttore di chip focalizzato sull’intelligenza artificiale è crollato nel 2022 nel tentativo di acquistare il braccio da 66 miliardi di dollari. Gli investitori hanno depositato lunedì.

Tra i fattori di rischio descritti nel prospetto, Arm ha avvertito di essere “particolarmente suscettibile ai rischi economici e politici” che colpiscono la Cina, il più grande mercato di smartphone al mondo. Le entrate dei diritti d’autore del paese sono diminuite lo scorso anno a causa della crescita economica e di “fattori legati ai controlli sulle esportazioni e alle questioni di sicurezza nazionale”.

Il rapporto dell’azienda con la Cina è ulteriormente complicato dalla struttura proprietaria unica di Arm China, che ha diritti esclusivi per concedere in sublicenza la sua proprietà intellettuale a clienti cinesi come Alibaba e Xiaomi.

READ  Ian arriva nella Carolina del Nord dopo aver portato inondazioni e danni alla Carolina del Sud; Sale il bilancio delle vittime in Florida

Nonostante abbia descritto Arm China come dotata di “significativa credibilità”, Arm non ha diritti di gestione diretta nella società e detiene solo una proprietà indiretta del 4,8% nella società, che è di proprietà di diversi investitori cinesi, afferma il prospetto. La controllata di Softbank, in cui Arm detiene una quota del 10%, possiede il 48% di Arm China.

L’ex capo di Arm China Alan Wu ha passato due anni a lottare contro gli sforzi per estrometterlo fino a quando non è stato estromesso dalle autorità di Shenzhen l’anno scorso.

Altrove, Arm ha anche osservato di aver identificato una “debolezza sostanziale” nei controlli sui sistemi informatici utilizzati per preparare i propri bilanci. Ha affermato di aver introdotto una serie di misure per affrontare il problema nell’ultimo esercizio finanziario, ma non ha fornito alcuna garanzia quando sarebbero state completamente risolte.

Un investitore di lunga data in SoftBank ha affermato che la capacità del gruppo giapponese di quotare il braccio a una valutazione di oltre $ 60 miliardi in un mercato difficile aiuterebbe il processo a ripristinare la fiducia nei poteri di Son come importante investitore tecnologico.

Le grandi dimensioni di Arm e la storia precedente come società pubblica significano che è considerata meno rischiosa rispetto a molti candidati IPO tradizionali, sebbene l’accordo sia seguito da vicino come prova della forza del mercato IPO statunitense dopo 18 mesi di siccità.

Goldman Sachs, Barclays, JPMorgan Chase e Mizuho sono i consulenti principali dell’offerta insieme ad altre 24 banche.

Il deposito di lunedì consente ad Arm di iniziare il suo roadshow IPO dopo la riapertura dei mercati dopo la festa del Labor Day all’inizio di settembre. Arm ha depositato un prospetto preliminare riservato alla Securities and Exchange Commission all’inizio di quest’anno, ma le società devono rendere pubblici i loro documenti almeno 15 giorni prima dell’inizio del processo formale di vendita delle azioni.

READ  L’Africa propone tasse globali sul carbonio per combattere il cambiamento climatico

L’amministratore delegato di Arm Rene Haas è in fila per ricevere un premio in contanti di $ 20 milioni e un premio in azioni di $ 20 milioni dopo l’IPO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *