Foto di OceanGate di sotto-detriti di Titano, recuperati possibili resti umani

Il relitto del sottomarino di 22 piedi Titan è arrivato a riva su una nave della Guardia Costiera canadese mercoledì, ponendo fine a un episodio dell’esplosione fatale che ha affascinato il pubblico globale la scorsa settimana.

I resti umani potrebbero essere stati recuperati dal relitto che affonda del Titano, ha annunciato la Guardia Costiera degli Stati Uniti mercoledì notte. Le parti distrutte del sottomarino sono arrivate a St. John’s, Terranova, e saranno interrogate per importanti indizi su cosa abbia causato l’esplosione che ha ucciso tutti e cinque a bordo.

La Guardia Costiera degli Stati Uniti, che comprende diverse agenzie governative negli Stati Uniti e in Canada, sta indagando su una “grave vittima marittima” durante la discesa del sottomarino il 18 giugno. Secondo il National Transportation Safety Board.

READ  Le azioni Tesla crollano. I volanti non sono la causa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *