Classifica del campionato St. Jude 2022, voti: Will Zalatoris sfugge a strani playoff con la prima vittoria del PGA Tour

I playoff della FedEx Cup sono ricominciati alla grande. Per la seconda stagione consecutiva, il primo evento stagionale ha richiesto buche aggiuntive. In una battaglia a tre buche tra Seb Straka e Will Zalatoris, Zalatoris si è rivelato vittorioso in quello che può essere descritto solo come uno strano playoff.

Entrambi sono tornati al tee, scambiando par il 18 per dare il via a buche extra. Zalatoris ha mancato perfettamente il suo tee-shot e avrebbe potuto facilmente andare fuori campo. Straga, nel frattempo, ha trovato il pericolo, evitando per un pelo una linea d’acqua a sinistra del fairway nel processo. I due alla fine formeranno accoppiamenti insoliti, ma è qui che le cose si fermano casualmente.

Con l’invenzione del tee shot di Jalatoris (E inspiegabilmente persistente) oscilla in Jeopardy con il par-3 11, preparando il terreno a Straka per rivendicare il suo secondo titolo stagionale del PGA Tour. Eppure, in un momento sconvolgente, trova anche lui l’area di rigore. Straga non è riuscito a trovare il green con il suo terzo tiro e, con i suoi errori composti, la prima vittoria di Jalatoris era saldamente nelle sue mani.

È quasi poetico che il primo viaggio di Zalatoris nella cerchia dei vincitori del PGA Tour sia avvenuto perché il suo percorso verso il punto è stato insolito come loro. Sebbene sia il PGA Tour Rookie of the Year, il prodotto Wake Forest è stato omesso dai playoff della FedEx Cup della scorsa stagione perché non è un membro a tempo pieno. Da allora, ha saltato di uno gli US Open, perdendo in un playoff contro Justin Thomas al PGA Championship.

Inevitabilmente, sembrava che sarebbe successo di nuovo dopo il suo tee shot nell’ultima buca dei playoff, ma gli dei del golf hanno avuto un modo per intervenire. Come Tony Finau e Xander Schauffele, le pause frequenti – o dovrei dire rimbalzi – vanno per la propria strada mentre ci si afferma in tarda domenica.

READ  Accoltellamento in Canada: i dettagli delle vittime emergono mentre la caccia alla polizia continua

Ciò è particolarmente vero per Zalatoris, poiché non è mai stata una questione di “quando” vincerà nel PGA Tour. Il suo momento è finalmente arrivato al TPC Southwind. Con il titolo del St. Jude Championship, è salito in cima alla classifica della FedEx Cup. Ora ha la capacità di seguire le orme di Patrick Cantlay e correre sul traguardo a East Lake per sollevare la corona della FedEx Cup. Grado: A+

Ecco una ripartizione delle classifiche rimanenti al St. Jude Championship 2022

2. Set Straka (-15): Dopo una settimana di sei tagli sbagliati di fila, se avessi detto a Straga che aveva la possibilità di vincere il ferro 9, l’avrebbe preso in un baleno. Alla pari con Zalatoris nel gruppo davanti a lui, ha mostrato un’enorme determinazione nel colpire colpo di frizione dopo colpo di frizione. Alla fine, non doveva esserlo, ma la sua giocata mostra l’empia profondità del PGA Tour in questo momento. Mostra anche che le fortune di un giocatore possono cambiare in una determinata settimana. Grado: A+

T3. Lucas Glover: Si è classificato 121° all’inizio del St. Jude Championship e lascerà Memphis fuori dalla top 50 della FedEx Cup. Senza un piazzamento tra i primi 20 dal Texas Open di aprile, l’ex campione degli US Open ha giocato alcuni dei suoi migliori golf della stagione in un momento cruciale. Anche se il suo spauracchio alla 72a buca ha reso la cena un po’ acida, nel grande schema della post-stagione, è stata una bella prestazione.

“È fantastico”, ha detto Glover. “Una situazione simile è successa due anni fa, sai, una buona settimana e mezzo ed è finita ad Atlanta. Era nella parte posteriore della mia testa, sai, l’ho appena capito. La prossima settimana, poi tutti avranno una possibilità”. Grado: A+

T5. Tony Finau (-11): Finau ha fatto un grande sforzo per diventare il primo uomo a difendere con successo un titolo nei playoff della FedEx Cup. Quasi vincendo alla sua terza partenza consecutiva, il quattro volte vincitore del PGA Tour dovrebbe essere nella breve lista di potenziali giocatori per issare il trofeo a East Lake. Come è stato per il mese scorso, il gioco di Fina è stato forte per tutta la partita e potrebbe essere sull’orlo di una corsa post-stagionale. Grado: A

T5. Adam Scott (-11): Entra nella 77a settimana della classifica della FedEx Cup e ha giocato bene all’interno della top 70 cutoff point con i suoi primi cinque piazzamenti. L’australiano non ha giocato spesso durante la stagione regolare 2021-22 e il piano di gioco sta dando i suoi frutti. Dovrebbe avere un sacco di soldi nel serbatoio mentre cerca di salire tra i primi 30 nel Campionato BMW della prossima settimana prima di servire come veterano nella squadra internazionale alla Presidents Cup di settembre.

READ  Ansu Fati ha segnato un gol per coronare il suo primo tempo

“Ho giocato davvero male ieri e in qualche modo sono riuscito a ottenere un punteggio decente e ho cambiato le cose e ho giocato bene oggi e mi sono dato la possibilità di andare”, ha detto Scott. “Sono felice di questo. Giocherò quattro round la prossima settimana. E il mio golf è stato buono, non ci guadagno niente. Anche se non ho vinto l’evento, mi sento come se stessi facendo qualcosa fuori dalla settimana, quindi spero che sia un bene per la fiducia la prossima settimana, comunque una grande settimana.” Quindi vai a East Lake”. Grado: A

T5. John Rahm (-11): L’ex numero 1 del mondo ha avuto una stagione tranquilla con una sola vittoria, ma potrebbe essere coinvolto in qualcosa. Rahm, che ha concluso il suo campionato di St. Jude con un 4 sotto il par 66, ha ottenuto un altro posto nella top-10 nei playoff della FedEx Cup e potrebbe avere un occhio al campionato BMW. Era il suo sé naturale e coerente dal tee al green intorno al TPC Southwind, e la mancanza di conoscenza dei giocatori del Wilmington Country Club potrebbe aver aiutato i suoi sforzi sui green rispetto al torneo. Grado: B+

T13. Cameron Smith (-9): Era il favorito per le scommesse durante la notte, ma Smith ha visto il suo nome scendere da 11 sotto a 9 sotto prima ancora di colpire una pallina da golf. Valutato una penalità di due tempi per una caduta impropria durante il suo terzo round 30 minuti prima del suo tee time di domenica, il campione di golf di quest’anno è stato immediatamente posizionato dietro la palla otto. Ha fatto del suo meglio per evitarlo mentre faceva birdie nella sua buca di apertura, ma alla fine si è fermato. Sarebbe stato un grande giorno per Smith; Con una vittoria, sarebbe salito al numero 1 del mondo e al numero 1 della FedEx e sarebbe stato il favorito proibitivo per essere nominato giocatore dell’anno. Invece, dovrà aspettare fino alla prossima settimana per avere un’altra possibilità di compiere tali imprese. Grado: B

T13. Justin Thomas (-9): Il vincitore del 2020 al TPC Southwind non ha mai minacciato i leader poiché la sua rovina è arrivata in un terzo round scadente. Dopo aver aperto con turni consecutivi di 67, Thomas ha firmato per un 1 su 71 sabato. Nonostante la delusione, l’ex campione della FedEx Cup dovrebbe portare molti aspetti positivi nelle ultime due settimane della stagione. Thomas, che ha ottenuto un piazzamento tra i primi 20 e ha pareggiato per il quarto posto in colpi guadagnati, ha guadagnato gli onori dal tee al green con ottimi sforzi fuori dal tee e intorno al green. Se vuole godersi uno sforzo di routine con i suoi ferri la prossima settimana, dovrebbe avere una possibilità realistica di conquistare il suo secondo campionato BMW. Grado: B-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.