Decine di morti negli scontri durante l’evento di beneficenza del Ramadan nello Yemen | Povertà e notizie sullo sviluppo

La tragedia è avvenuta quando centinaia di persone si sono radunate all’interno della scuola nella speranza di ricevere aiuti da un evento di beneficenza a Sana’a.

Almeno 78 persone sono state uccise in scontri in una scuola nella capitale yemenita Sana’a giorni prima di Eid al-Fitr, secondo funzionari e media Houthi.

L’incidente è avvenuto quando centinaia di persone si sono radunate mercoledì scorso in una scuola nel distretto Bab al-Yemen di Sana’a nella speranza di ricevere una donazione di circa 10 dollari, data dai commercianti per celebrare gli ultimi giorni del Ramadan.

Un video pubblicato dalla televisione Houthi sull’app di messaggistica Telegram mostrava una folla di persone che si radunava, alcune urlavano e urlavano, trascinate in salvo. Il personale di sicurezza ha allontanato le persone e ha lottato per controllare la folla.

Filmati separati rilasciati dagli Houthi, che controllano la capitale, mostravano macchie di sangue, scarpe e vestiti delle vittime sparsi per terra mentre gli investigatori perquisivano l’area.

I testimoni Abdel-Rahman Ahmed e Yahia Mohsen hanno detto all’Associated Press che gli Houthi armati hanno sparato in aria nel tentativo di controllare la folla, apparentemente colpendo una linea elettrica che l’ha fatta esplodere e ha causato il panico tra gli astanti.

Tuttavia, Al Jazeera non ha potuto accertare in modo indipendente le ragioni della repressione.

Il brigadiere Abdel-Khaleq al-Aghri, portavoce del ministero degli interni controllato dagli Houthi, ha descritto l’incidente come “tragico”, accusando la “distribuzione casuale” dei fondi senza coordinamento con le autorità locali.

Il ministero ha affermato che due commercianti che hanno organizzato l’evento sono stati arrestati e sono indagati. Gli Houthi hanno annunciato che avrebbero pagato $ 2.000 di risarcimento a ogni famiglia che avesse perso un parente e circa $ 400 a coloro che fossero rimasti feriti.

READ  Joey Chestnut vince il concorso maschile di mangiatori di hot dog del 4 luglio con 62 hot dog e focacce

Almeno 73 dei feriti sono stati portati all’ospedale Al-Thawrah di Sana’a, secondo il vicedirettore dell’ospedale Hamdan Bagheri, mentre le famiglie si precipitavano negli ospedali in cerca dei loro cari.

Mohammed al-Attab di Al Jazeera, in un reportage da Sana’a, ha affermato che il disastro “ha suscitato indignazione a livello nazionale”.

Sana’a è sotto il controllo degli Houthi da quando il governo riconosciuto a livello internazionale del paese è stato estromesso nel 2014.

Ciò ha portato all’intervento di una coalizione guidata dai sauditi un anno dopo.

Più di 150.000 persone, tra militanti e civili, sono state uccise nel conflitto, uno dei peggiori disastri umanitari del mondo.

Più di 21 milioni di persone nello Yemen, ovvero due terzi della popolazione del paese, hanno bisogno di assistenza e protezione, secondo l’Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *