Chiefs, il mondo della NFL sconcertato dalla decisione dei 49ers sugli straordinari del Super Bowl 58 – NBC Sports Bay Area e California

I 49ers hanno messo alla prova l’abilità del quarterback dei Chiefs Patrick Mahomes nei momenti difficili, e si è ritorto a morderli nella loro straziante sconfitta al Super Bowl LVII di domenica.

La decisione di San Francisco di prendere la palla dopo aver vinto il lancio della monetina agli straordinari ha confuso il mondo generale della NFL, incoraggiando allo stesso tempo alcuni giocatori dei Chiefs.

“Sì, come giocatore difensivo, penso che sia un po’ irrispettoso”, ha detto ai giornalisti il ​​linebacker dei Chiefs Nick Bolton dopo la vittoria 25-22 del Super Bowl di Kansas City. Un minuto e mezzo. Quindi, le gambe sono un po’ stanche. Sì, questo fa parte di ciò.

Sebbene la scelta di prendere la palla al secondo down sembri la scelta ovvia e giusta secondo le nuove regole dei playoff sugli straordinari della NFL, che danno a entrambe le squadre una buona possibilità di prendere la palla, San Francisco è andata contro il consenso generale.

Kyle Shanahan ha detto ai giornalisti dopo la sconfitta che non aveva rimpianti per la sua decisione, dicendo che avrebbero preferito la “terza” palla se entrambe le squadre fossero state abbinate e avessero segnato.

La razionalizzazione della difesa dei Chiefs da parte di San Francisco è stata straziante per Chris Jones.

“Sono pazzi, sono pazzi”, ha detto Jones dopo la partita. “Perché le regole dei tempi supplementari sono cambiate in modo che entrambe le squadre ricevano la palla indipendentemente da chi segna. Quindi, prima di tutto, vuoi lasciare che l’altra squadra prenda la palla e loro devono tenere i tre e fermarsi, quindi sai cosa vuoi preso. O se ti fermi. E loro, gli danno un pugno. , allora tutto quello che devi fare è calciarne tre.

READ  Secondo gli analisti, questi titoli saranno i maggiori vincitori dell’S&P 500 del 2024

“… Penso che ne abbiamo parlato quando siamo andati alla pausa TV e loro erano a quota 25. Qualunque cosa avessimo fatto, non potevamo lasciarli segnare. Se fossimo riusciti a tenerli a tre, la partita sarebbe stata vinta , e siamo riusciti a farlo.”

Il tentativo di apertura dei tempi supplementari dei 49ers è stato coronato da un field goal di Jake Moody che si è portato in vantaggio per 22-19. Ma Mahomes ha brillato di più solo sotto pressione, rispondendo con un touchdown da 75 yard vincente per garantire campionati consecutivi a Kansas City.

Quando i 49ers decisero di prendere la palla per aprire il quarto extra, il wide receiver dei Chiefs, Mecole Hartman, condivise ciò che passava loro per la testa.

“Pensavo che il licenziamento fosse la cosa giusta da fare, ma quando hanno preso la palla, sapevamo cosa dovevamo fare”, ha detto Hartman. “È stata proprio una cosa così. Hanno calciato un canestro e noi ci siamo guardati e abbiamo pensato di segnare. È ora di segnare e vinciamo questa partita.

“Questa era la nostra intenzione e l’abbiamo lasciata così.”

Oltre ai giocatori che valutano la decisione di San Francisco, ce ne sono molti Gli analisti sportivi non hanno perso tempo Ha interrogato Shanahan e i 49ers la mattina successiva.

“Onestamente, mi piace la palla per seconda perché mi piace sapere di cosa ho bisogno”, ha detto Shannon Sharp di ESPN al “First Take” di lunedì. “E indovina un po’? Se non riesco a farlo al terzo down, devo andare al quarto down perché ottengo il down extra. Questa è la differenza. Kyle Shanahan, ha realizzato il canestro, ma se sapeva di aver bisogno di un Touchdown, ci proverebbe. Sono le vecchie regole. Non del genere. È la postseason. Tutti otterranno i possessi. Quindi segnare prima non ha importanza.

READ  Foamstars uscirà come gioco PS Plus Essential il 6 febbraio

“Procrastinerò perché voglio sapere cosa ha fatto Patrick Mahomes, così ho la possibilità di eguagliare o superare ciò che ha fatto.”

Accanto a Sharpe c’è Stephen A. Smith si è seduto ed è stato pesantemente criticato per la sua scelta delle parole, definendo la decisione di San Francisco e la mancanza di conoscenza delle nuove regole da parte dei suoi giocatori “una diffamazione sull’intera organizzazione” e “imbarazzante”. e una “negligenza del dovere”.

Ma Shanahan ha detto che non si pente della decisione di perdere, e che potrebbe volerci del tempo, ma spera che i 49ers possano scrollarsi di dosso la dolorosa perdita e tornare alla loro ricerca per i Sixers nel 2024.

Scarica e segui il podcast Talk dei 49ers

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *