Proteste per le pensioni in Francia: i manifestanti prendono d’assalto il colosso del lusso LVMH

Parigi (CNN) Un nuovo round di proteste si sta svolgendo in tutta la Francia contro i piani del governo di aumentare l’età pensionabile da 62 a 64 anni, un giorno prima di una storica sentenza del tribunale sulla costituzionalità della legge sulla separazione.

Giovedì, i manifestanti a Parigi hanno fatto irruzione nel quartier generale della compagnia di lusso LVMHAzioni della società che possiede marchi come Louis Vuitton e Moët su… Il record ha raggiunto il suo apice.

“Se Macron vuole trovare denaro per finanziare il sistema pensionistico, deve venire qui per trovarlo”, ha detto Fabian Villadieu, affiliato della Galileus Web, BFMTV, fuori dall’edificio LVMH.

Il capo della polizia di Parigi Laurent Nunez, parlando alla radio francese RMC, ha avvertito in anticipo che i manifestanti “possono scioperare contro quelli che vedono come simboli in gran parte capitalisti”.

La polizia ha disperso la protesta davanti al Consiglio costituzionale francese, l’equivalente della Corte suprema degli Stati Uniti, che venerdì dovrebbe emettere una sentenza a lungo attesa sulla validità della legge di riforma delle pensioni.

Le troupe della CNN sul campo hanno visto i manifestanti scontrarsi con la polizia mentre fumogeni, proiettili e gas lacrimogeni venivano lanciati prima che un gruppo accendesse razzi rossi fuori dall’edificio del tribunale.

Nunez ha disposto il divieto di manifestazioni nella zona da giovedì sera a sabato mattina.

“Ovviamente ci sono sempre aree protette, e puoi immaginarlo nell’Assemblea Costituente”, ha detto Nunez a RMC.

Si prevede che giovedì fino a 600.000 persone scenderanno in piazza in tutta la Francia nelle ultime proteste contro le riforme delle pensioni.



I ferrovieri in sciopero hanno occupato giovedì la sede del gruppo francese del lusso LVMH a Parigi.

La polizia si sta preparando per gli attacchi violenti che sono stati una caratteristica, anche se piccola, delle proteste in tutta la Francia negli ultimi due mesi e mezzo.

READ  Una donna affetta da meningite parla attraverso un avatar

Come parte di una frangia radicale che esiste dall’inizio dello sconvolgimento sociale del paese, un gruppo chiamato “black bloc” dovrebbe riemergere, ha detto Nunez a RMC.

Macron insiste sulla riforma

Il presidente francese Emmanuel Macron ha affermato che sono necessarie riforme delle finanze pubbliche e questa settimana ha insistito sul fatto che “il Paese deve continuare ad andare avanti”.

Intervenendo a un picchetto incendiario vicino a Parigi giovedì mattina, Sophie Binet, il nuovo capo del GGT, uno dei principali sindacati francesi, ha insistito: “Finché la riforma delle pensioni non verrà ritirata, la mobilitazione continuerà in un modo o nell’altro”.

Il sindaco di Parigi Ann Hidalgo ha espresso il suo sostegno ai manifestanti in vista di un nuovo ciclo di proteste.

“In vista della decisione dell’Assemblea costituente, sostengo nuovamente la mobilitazione a Parigi e ovunque in Francia”, ha twittato Hidalgo.

“Questa riforma è ingiusta e violenta. I francesi chiedono da mesi di ritirarla e il governo deve ascoltare”, ha scritto.



I manifestanti entrano nella sede centrale di LVMH durante una manifestazione contro la riforma delle pensioni nel centro di Parigi.

Il verdetto di venerdì deciderà se le proteste continueranno. L’altro grande sindacato francese, il CFDT, è più favorevole a un accordo negoziato.

La spazzatura sta riempiendo di nuovo le strade di Parigi mentre i raccoglitori e gli inceneritori scioperano ancora, secondo il sindacato CGT.

Il segretario generale del ramo sindacale della CGT ha confermato in una lettera al sindaco di Parigi che si tratterà di uno sciopero a rotazione.

Lo sciopero del mese precedente, nel peggiore dei casi, ha visto 10.000 tonnellate di immondizia accumularsi in tutta la capitale fino alla fine di marzo.

READ  Esplosione di Plum House su Rustic Ridge Drive: 1 morto

Aurore Laborie della CNN ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *