Master speciale per Trump Lawyers: “Non puoi avere la tua torta e mangiarla”

Trump ha affermato di avere 11.000 documenti presi da Mar-a-Lago, inclusi circa 100 codici di classificazione che secondo lui contengono alcune delle informazioni più gelosamente custodite della nazione.

Ma Deary ha irritato gli sforzi degli avvocati di Trump per contrastare la sua richiesta di prove secondo cui Trump ha effettivamente cercato di rivelare uno qualsiasi dei 100 documenti che il Dipartimento di Giustizia ha recuperato dalla sua tenuta. Senza prove da parte di Trump, ha affermato che la sua unica base per valutare il livello di classificazione dei documenti era che tutti avevano contrassegni che li designavano come segreti di sicurezza nazionale, alcuni dei quali si riferivano a fonti umane e intelligence ottenute da intercettazioni straniere.

La tensione iniziale tra Dearie e il team legale di Trump era una minaccia per l’ex presidente, che ha richiesto uno speciale documento di revisione generale prelevato da Mar-a-Lago e ha proposto di assumere Dearie, un incaricato nel 1986 di Ronald Reagan. I pubblici ministeri hanno presentato altri due nomi, ma Deary ha accettato la scelta di Trump.

Il team legale di Trump è entrato nel tribunale di Brooklyn circa mezz’ora prima dell’udienza, mentre i manifestanti gridavano: “Indict Trump!”

Nell’aula del tribunale di Derry regnava un’atmosfera molto sommessa. I membri della stampa erano seduti nel palco della giuria, spingendo uno degli avvocati di Trump a scherzare prima dell’inizio della sessione sul fatto che la squadra dell’ex presidente non era d’accordo con questi giurati.

Dear, 78 anni, si è impegnato brevemente con le parti durante la sessione di 40 minuti. Ha osservato che l’attuale causa intentata da Trump è di natura civile perché non sono state presentate accuse penali, quindi spetta a Trump far valere privilegi o altri interessi protetti nei documenti.

READ  Galleria Fotografica della Mostra del Cinema di Venezia 'Don't Worry Darling' – Scadenza

Gli avvocati di Trump hanno chiesto a Deary di avviare il processo per ottenere le autorizzazioni di sicurezza per rivedere i documenti riservati.

Ma il pubblico ministero Julie Edelstein ha detto al giudice che alcuni dei documenti coinvolti sono così delicati che i membri della commissione investigativa del governo non hanno ancora avuto accesso ai documenti.

Il fatto che qualcuno dei documenti sequestrati dalla casa di Trump sia classificato potrebbe in definitiva essere un problema secondario. Il Dipartimento di Giustizia ha sottolineato che tre potenziali crimini non sono oggetto di indagine, a seconda che il materiale di Mar-a-Lago sia classificato.

Tuttavia, i commenti di Deary sulla classificazione dei record sono particolarmente significativi alla luce del deposito di Trump presso un tribunale separato. chiede una corte d’appello federale Per mantenere in vigore l’ordine di Cannon che vieta al Dipartimento di Giustizia di portare avanti un’indagine penale sui documenti sequestrati.

In quel deposito, gli avvocati di Trump hanno affermato che il Dipartimento di Giustizia, non Trump, ha l’onere di mostrare che i documenti sequestrati il ​​mese scorso erano classificati. Diari ha respinto quell’argomento nella sua aula, dicendo che erano i segni sui documenti che contavano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.