Il senatore democratico del West Virginia Joe Manchin non cercherà la rielezione, dando al GOP la possibilità di guadagnare terreno

CHARLESTON, W.Va. (AP) – Il senatore democratico. Joe Manchin Il West Virginia ha annunciato giovedì che non cercherà la rielezione Nel 2024Ciò offre ai repubblicani un’ottima possibilità di ottenere un seggio in uno stato a forte maggioranza repubblicana.

Manchin, 76 anni, ha dichiarato in un comunicato di aver preso la decisione dopo mesi di consulenza e lunghe conversazioni con la sua famiglia.

“Credo nel mio cuore in quello che ho deciso di fare per il West Virginia”, ha detto, “e ho preso una delle decisioni più difficili della mia vita, ho deciso che non mi candiderò nuovamente”. elezione al Senato degli Stati Uniti, ma quello che farò è viaggiare per il paese, parlerò per vedere se c’è interesse a costruire un movimento per mobilitare la classe media e unire gli americani.

La sua decisione di ritirarsi intacca gravemente le speranze democratiche di mantenere il seggio nel paese del carbone e segna la fine di un’era nel West Virginia, che ha votato in modo affidabile per i blu per decenni ed è diventato uno degli stati più fedeli all’ex presidente Donald Trump. Negli ultimi anni, Manchin è stato l’unico democratico eletto a una carica statale in West Virginia, un politico di lunga data che ha ricoperto il ruolo di governatore, segretario di stato e legislatore statale.

Molto prima dell’annuncio di Manzin, i rivali repubblicani con il deputato repubblicano Alex Mooney iniziarono a chiedere a gran voce il seggio al Senato. Saltando in gara Meno di due settimane dopo aver vinto il quinto mandato alla Camera nel novembre 2022. Il governatore repubblicano a due mandati più popolare è Jim Justice Si è unito alla corsa al Senato Trump ha ottenuto l’approvazione all’inizio di quest’anno, conquistando facilmente lo Stato nei due mandati in cui si è candidato alla Casa Bianca.

READ  L'esercito ucraino afferma che gli scontri continuano nella regione di Pakmut

Dopo l’annuncio di Manzin giovedì, il giudice ha detto che lui e il senatore “sono sempre stati in disaccordo su politica e politica”.

“Ma siamo entrambi cittadini della Virginia Occidentale da sempre e amiamo questo stato oltre ogni immaginazione, e lo rispetto e lo ringrazio per i suoi anni di servizio pubblico”, ha detto il governatore in una nota.

Il 2024 si preannuncia già un ciclo elettorale difficile per i Democratici al Senato. Il partito sarà costretto a difendere 23 seggi, di cui tre indipendenti, contro i soli 10 del Partito Repubblicano. Manchin è uno dei tre senatori democratici candidati alla rielezione nel 2024 in rappresentanza di uno stato vinto dal repubblicano Trump nel 2020.

Negli ultimi mesi, Manchin ha ventilato possibili pensionamenti, rielezione al Senato o una campagna presidenziale nel 2024 – forse Candidato indipendente, non è chiaro quale sia la sua base elettorale. Notando le possibili aspirazioni nazionali di Manchin, il senatore Dan Sullivan, repubblicano dell’Alaska, ha detto ai giornalisti pochi minuti dopo l’annuncio che il messaggio di Manchin suonava come qualcuno in corsa per una carica superiore.

In una dichiarazione giovedì, la controparte di Manchin nel West Virginia, il senatore repubblicano degli Stati Uniti. Shelly Moore ha ringraziato Capito per i suoi molti anni di servizio.

“Ho avuto il piacere di lavorare con te, il nostro senatore senior”, ha detto. “Come hai detto, abbiamo ancora molto lavoro da fare. Grazie per la tua amicizia, Joe. Non vedo l’ora che continui.”

Manchin, un democratico conservatore, è stato un voto chiave e un costante grattacapo per il partito del presidente Joe Biden durante i suoi primi due anni. Mentre il Senato era diviso 50-50, i democratici lo controllavano in base ai meriti della vicepresidente Kamala Harris. voto di paritàManchin usò il suo potere politico per modellare la legislazione a suo piacimento.

READ  Il razzo giapponese Space One Kairos è esploso pochi secondi dopo il suo viaggio inaugurale

Il senatore democratico dell’Arizona Insieme a Kirsten Cinema, che è passata all’indipendenza dopo le elezioni di metà mandato dello scorso anno, ha contribuito a tagliare gran parte del piano di spesa sociale di Biden. Si è spesso scontrato con i membri del suo stesso partito per il suo forte sostegno al carbone e ad altri combustibili fossili.

Alcuni giorni prima delle elezioni di metà mandato dello scorso anno, ha chiamato Biden “Cavalier” e “Divorziato dalla realtà” Dopo l’impegno a chiudere le centrali elettriche alimentate a carbone, il futuro dovrà fare molto affidamento sull’energia eolica e solare. Ha rilasciato pubbliche scuse a Biden e la Casa Bianca lo ha riconosciuto rilasciando una dichiarazione in cui diceva: “Mi dispiace se qualcuno si è offeso da questi commenti”.

L’annuncio di Manchin arriva un anno dopo I democratici hanno aumentato la loro maggioranza al Senato 51-49 ribaltando il seggio detenuto dai repubblicani in Pennsylvania. L’effetto pratico di quella vittoria è stato che ha dato ai democratici la possibilità di approvare progetti di legge perdendo un voto nel loro caucus, alimentando il potere di Manchin di ribaltare da solo alcune delle priorità del suo partito.

Manchin ha riacquistato quell’influenza dopo aver cambiato partito, anche se ha chiarito che non si sarebbe unito ai repubblicani. Anche Sinema è candidato alla rielezione nel 2024, ma deve ancora annunciare i suoi piani.

Robert C. Dopo la morte di Byrd, vinse un’elezione speciale nel 2010 ed entrò al Senato. Ha vinto la rielezione sia nel 2012 che nel 2018, quest’ultima la sua campagna più dura negli oltre tre decenni nella politica del West Virginia. Ha sconfitto il procuratore generale dello stato repubblicano Patrick Morrisey di poco più di 3 punti percentuali.

READ  I funzionari statunitensi ritengono che i documenti segreti statunitensi "trapelati" sulla forza bellica dell'Ucraina possano essere veri

I democratici registrati erano più numerosi dei repubblicani durante le prime due campagne di Manchin al Senato, ma da allora le cose sono cambiate. Al momento, circa il 40% degli elettori registrati sono repubblicani, il 31% democratici e il 24% indipendenti.

Entrambe le camere della legislatura hanno la maggioranza repubblicana e Trump ha vinto lo stato in maniera schiacciante nel 2016 e nel 2020.

La propensione di Manchin a non seguire i suoi colleghi democratici in alcune votazioni chiave ha causato rabbia e tensioni nei rapporti all’interno del suo stesso partito. Ciò ha spinto il senatore indipendente Bernie Sanders a sostenere uno sfidante principale per Manchin nel 2024.

La rottura di Manchin con la Casa Bianca ha spinto il leader repubblicano del Senato Mitch McConnell del Kentucky a invitarlo pubblicamente a unirsi al GOP. Anche Manchin è stato fermo su questo punto, insistendo sul fatto di essere visto come un democratico.

Durante i primi due mandati di Mancin al Senato, il West Virginia ha perso migliaia di posti di lavoro nel settore del carbone mentre le aziende e i servizi pubblici esploravano l’utilizzo di altre fonti energetiche come il gas naturale, il solare e l’eolico. Manchin ha successivamente promosso i piani dell’amministrazione Biden per coinvolgere lo Stato nello sviluppo dell’energia pulita. Ma la sua spinta per ottenere permessi più rapidi per gasdotti e altri progetti energetici – compreso un gasdotto pianificato nel suo stato d’origine – è fallita.

Sotto Trump, Manchin è stato l’unico democratico a votare per la conferma del giudice della Corte Suprema Brett Kavanagh nel 2018 e tre democratici che hanno sostenuto Neil Gorsuch nel 2017. Abrogare l’Affordable Care Act approvato dal presidente Barack Obama.

___

Lo scrittore dell’Associated Press Farnoosh Amiri da Washington ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *