Il presidente della Colombia rischia un importante voto di censura da parte degli insegnanti mentre le proteste continuano in tutto il Paese

13:36 ET, 26 aprile 2024

Il leader studentesco delle proteste filo-palestinesi della Columbia si scusa per aver detto “I sionisti non meritano di vivere”

Da Andy Rose della CNN

Uno studente della Columbia, parlando a nome dei manifestanti filo-palestinesi, si è scusato per aver detto in un video che “i sionisti non meritano di vivere”.

Kaimani James, un attivista studentesco associato alla Coalizione contro l’Apartheid Divest (CUAD) della Columbia University, è d’accordo con questa affermazione. Un post su X, che afferma di provenire da un video live di Instagram di gennaio. “Ho parlato male nella foga del momento e per questo mi scuso.”

Dopo un’intervista con la CNN in Columbia venerdì mattina presto, James ha ripetutamente rifiutato di scusarsi, dicendo che voleva concentrarsi sulla liberazione palestinese.

Un video dei commenti, questo Pubblicato È stata diffusa sui social media nei giorni scorsi da un gruppo filo-israeliano, suscitando indignazione online.

Parte del video ripubblicato online dice James: “I sionisti non meritano di vivere comodamente, i sionisti non meritano di vivere. Siamo molto a nostro agio nell’accettare che i nazisti non meritano di vivere, i razzisti non meritano di vivere e i sionisti non dovrebbero vivere in questo mondo.

La CNN ha contattato la società che ha pubblicato il video giovedì per un commento e per richiedere una copia dell’intero post su Instagram, ma non ha ricevuto risposta.

Nella nuova dichiarazione, dice James, “i ribelli di estrema destra hanno esaminato i miei feed sui social media per mesi finché non hanno trovato la clip che avevano modificato fuori contesto”, ma ha detto un altro gruppo di manifestanti in Colombia, CUAD e Gaza Solidarity Camp. “Prima del mio coinvolgimento con il CUAD, a gennaio avevo chiarito che le mie parole non erano conformi alle linee guida sociali del CUAD.”

In una dichiarazione, il CUAD ha affermato: “Le parole di Khaimani a gennaio non riflettono le sue opinioni, i nostri valori o il consenso sociale dei campi. Crediamo nella santità di tutta la vita e crediamo che il nostro lavoro cambi le menti e i cuori. La CNN ha chiesto alla CUAD quale posizione avesse James all’interno dell’organizzazione, e un portavoce ha risposto: “Come la maggior parte dei partecipanti alla protesta, non ha alcun ruolo formale o eletto”.

Alla domanda se la Columbia avesse espresso preoccupazione per i commenti video, un portavoce della scuola ha detto alla CNN: “Non commentiamo casi individuali e quando gli studenti violano le politiche di condotta, vengono esaminati e vengono applicate misure disciplinari”.

Miguel Marquez della CNN ha contribuito a questo rapporto.

READ  Il tornado statunitense uccide 11 persone, inclusa una al concerto dell'Illinois

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *