Il leader del WFP afferma che la mancata apertura dei porti in Ucraina è una “dichiarazione di guerra” alla sicurezza alimentare globale

L’8 aprile, un contadino indossa un giubbotto antiproiettile durante la semina dei raccolti a 30 km dalla prima linea nella regione di Zaporizhzhia, nel sud-est dell’Ucraina. (Dmytro Smoliyenko / Ukrinform / Future Publishing / Getty Images)

La mancata apertura di porti chiusi in Ucraina per inviare grano porterebbe milioni di persone sull’orlo della fame, ha affermato l’amministratore delegato del Programma alimentare mondiale (WFP).

“La mancata apertura dei porti sarebbe una dichiarazione di guerra alla sicurezza alimentare globale, con conseguente destabilizzazione dei paesi e massicci sfollamenti”, ha detto David Beasley al Consiglio per la sicurezza alimentare delle Nazioni Unite mercoledì. Il segretario di Stato americano Anthony Blingen.

Gli Stati Uniti hanno lavorato a stretto contatto con gli alleati europei per creare rotte per l’espulsione del grano e del mais ucraini in seguito al blocco russo delle navi ucraine con il grano. Indispensabile per il cibo In tutto il mondo, soprattutto in Africa e Medio Oriente.

“È assolutamente necessario consentire l’apertura di questi porti, perché non si tratta solo dell’Ucraina, ma dei più poveri tra i poveri del mondo.

“Quindi esorto il presidente Putin, se ha cuore, ad aprire questi porti. Per favore assicurate a tutte le persone coinvolte che le rotte saranno chiare in modo da poter sfamare i più poveri tra i poveri ed evitare la carestia.

Ha osservato che l’Ucraina è un paese che produce abbastanza grano per sfamare 400 milioni di persone e che ora è fuori produzione.

Ha sottolineato che è “importante” che queste fattorie vengano riattivate in modo che camion, treni e navi possano tornare a muoversi e “il tempo stringe”.

Mercoledì, il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha affrontato la guerra in Ucraina e altre crisi globali, affermando che “decine di migliaia di persone sono minacciate dall’insicurezza alimentare, dalla malnutrizione, dalla fame di massa e dalla fame”.

READ  Come l'assistente dei Bucks Darwin Ham ha ottenuto il lavoro di allenatore dei Lockers

“Tutti nel nostro mondo hanno cibo a sufficienza, ma dobbiamo agire insieme, urgentemente e in solidarietà”, ha detto Guterres.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.