Il Dow è sceso nel trading attivo, mentre il Nasdaq ha mantenuto alcuni guadagni

Mercoledì le azioni hanno alternato guadagni e perdite in un vivace commercio mentre gli investitori hanno cercato di trovare un punto di partenza dopo il più grande calo di un giorno in più di due anni.

La media industriale del Dow Jones è scesa di 75 punti, ovvero dello 0,2%. L’S&P 500 è stato leggermente modificato, mentre il composito Nasdaq è salito dello 0,3%. Il Dow era a un minimo di sessione di oltre 200 punti.

Honeywell è stata la peggior performance del Dow, in calo del 3%. Johnson & Johnson e Chevron sono aumentate ciascuna del 2% per limitare le perdite del mercato.

Il trading incerto arriva dopo una grande vendita di azioni martedì. Il Dow è sceso di oltre 1.200 punti, o quasi il 4%, mentre l’S&P 500 ha perso il 4,3%. Il composito Nasdaq è sceso del 5,2%. È stata la più grande diapositiva di un giorno per tutte e tre le medie da giugno 2020.

La caduta è scattata Il rapporto sull’indice dei prezzi al consumo di agosto ha mostrato l’inflazione principale I prezzi del gas sono aumentati dello 0,1% su base mensile, nonostante un calo dei prezzi del gas.

Il tiepido rapporto sull’inflazione ha sollevato dubbi sul fatto che le azioni torneranno ai minimi di giugno o scenderanno ulteriormente. Ha anche alimentato alcuni timori che la Federal Reserve potrebbe Può salire ancora più in alto I mercati stanno valutando più di 75 punti base.

“Il sell-off di martedì ci ricorda che avremo bisogno di prove evidenti di una tendenza al ribasso dell’inflazione. Prevediamo che i mercati rimarranno volatili nei prossimi mesi con l’aumento dell’incertezza macroeconomica e politica”, ha affermato Mark Hafel, CIO di UBS Global. Wealth Management ha detto in una nota ai clienti.

READ  I prezzi del gas negli Stati Uniti scendono al di sotto di $ 4 al gallone, afferma AAA

Tutti i 30 titoli Dow e il settore S&P 500 hanno chiuso la sessione in ribasso, guidati dai servizi di comunicazione. Il settore è sceso del 5,6% per terminare la sua giornata peggiore da febbraio, trascinato al ribasso dalle azioni di grandi nomi della tecnologia come Netflix e MetaPlatforms, che sono scese rispettivamente del 7,8% e del 9,4%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.