I Big Ten bandiscono Jim Harbaugh del Michigan dai margini

I Big Ten hanno sospeso l’allenatore del Michigan Jim Harbaugh per il resto della stagione regolare poiché la lega regola il programma in base alla sua politica sportiva nel corso di un’indagine NCAA in corso sull’anello di firma di persona della scuola.

Il risultato è stato annunciato venerdì pomeriggio, con i Wolverines, terzi in classifica (9-0), che si sono diretti al numero 10 della Penn State (8-1) in una partita cruciale in trasferta sabato.

La sospensione di Harbaugh lo esclude solo dalla giornata di gioco, poiché gli è permesso allenare la squadra per il resto della settimana.

Lo status di Harbaugh per la partita del Michigan contro la Penn State potrebbe dipendere da una decisione del tribunale, con fonti del Michigan che indicano da giorni che si sta preparando a contestare legalmente qualsiasi decisione presa dai Big Ten che coinvolga la disciplina punitiva. È molto probabile che Harbaugh richieda un ordine restrittivo temporaneo che gli consentirebbe di allenare sabato.

La sospensione di Harbaugh arriva tre settimane dopo che i Big Ten hanno compiuto il raro passo di annunciare un’indagine della NCAA sul presunto furto illegale di identità del Michigan il 19 ottobre.

Il tempismo della lega deriva in parte dal fatto che il Michigan ha chiesto un giorno in più per la risposta a un avviso di possibile disciplina arrivato mercoledì pomeriggio. La risposta sia della scuola che di Harbaugh è stata lunga, richiedendo tempo ai Big Ten per riconsiderare e rispondere.

I Wolverines giocheranno tre partite di stagione regolare sabato contro la Penn State a Happy Valley, poi in Maryland e infine in casa contro il rivale Ohio State.

La disciplina dei Big Ten non ha posto fine alle indagini della NCAA sulle accuse di scouting fuori dal campus e furto di segnali da parte dell’ex dipendente del Michigan Connor Stallions.

Nel 1994, la NCAA ha vietato lo scouting di persona e fuori dal campus di potenziali avversari durante la stessa stagione. C’è stata solo una violazione nota della politica nel football universitario importante da novembre 2016, quando l’allora assistente del Baylor Jeff Lebby è stato sospeso nella prima metà di una partita contro l’Oklahoma la scorsa settimana, quando l’Oklahoma ha affrontato Tulsa. .

Stallions, un laureato dell’Accademia Navale che è diventato capitano del Corpo dei Marines prima di unirsi allo staff del Michigan nel 2022, ha rassegnato le dimissioni venerdì scorso dopo essere stato inizialmente sospeso dallo stipendio in attesa dell’esito delle indagini. Fonti hanno detto a ESPN che gli Stallions si sono rifiutati di partecipare a un incontro con i funzionari del Michigan o di conformarsi alle indagini della NCAA, forse su consiglio di un avvocato. In una dichiarazione rilasciata a The Athletic, l’avvocato degli Stallions Brad Beckworth ha detto che gli Stallions non erano a conoscenza del fatto che Harbaugh o qualsiasi altro dipendente del Michigan chiedesse loro di violare le regole dello scouting fuori dal campus, né erano a conoscenza di tali azioni.

“Non voglio sminuire quella che credo sia una serie di vittorie consecutive per la squadra, e farò il tifo per loro”, hanno detto gli Stallions in una dichiarazione a The Athletic.

Il 18 ottobre, la NCAA ha notificato al Michigan e ai Big Ten che stava indagando sulle accuse di furto di segnale fuori dal campus da parte dei Wolverines. I Big Ten hanno inizialmente annunciato lo Stato del Michigan e gli altri imminenti avversari del Michigan nella lega, e hanno affermato in una dichiarazione che “continueranno a monitorare”. [NCAA] indagine.”

Il direttore atletico del Michigan Warde Manuel ha affermato in una dichiarazione che il dipartimento atletico collaborerà pienamente con la NCAA e si impegna a garantire i più alti standard di etica e integrità per tutti i membri della nostra comunità. Harbaugh ha detto in una dichiarazione che lui e il suo staff avrebbero collaborato, dicendo: “Non aveva conoscenze o informazioni sul programma di football dell’Università del Michigan che rubava illegalmente segnali, né ho consigliato a nessuno staff o altri di partecipare allo scouting fuori dal campus”.

Dopo che ESPN ha riferito che gli Stallions avevano acquistato i biglietti per 12 partite in altri 13 stadi Big Ten e partite che coinvolgevano contendenti ai College Football Playoff per il Michigan, i Big Ten hanno indicato che il suo coinvolgimento sarebbe aumentato attraverso la politica del gioco, che dà a Pettitte un'”esclusiva”. “autorità” per determinare le violazioni e proporre disciplina. Una fonte Big Ten ha detto a ESPN il 24 ottobre che la lega potrebbe intervenire prima che il lungo processo di indagine e violazione della NCAA sia completo, ma se vogliamo agire, “vogliamo ottenere il pieno controllo immagine di quale sia la verità. “

L’urgenza di Pettitte è aumentata la scorsa settimana, quando ESPN ha riferito per la prima volta il 30 ottobre che i Central Michigan Stallions stavano indagando su un uomo simile a quello dell’11 settembre. 1 dopo aver annunciato di non essere stato in grado di identificare nessuno che apparisse nella squadra indossando l’equipaggiamento fornito dalla CMU durante la partita di apertura. Allo stato del Michigan. La persona non identificata aveva ottenuto uno dei 50 gruppi di credenziali del banco.

Pettitte ha poi tenuto giorni consecutivi di chiamate con gli allenatori dei Big Ten e i direttori atletici, molti dei quali hanno espresso la loro rabbia nei confronti del Michigan – Harbaugh e Manuel non erano presenti alle chiamate in quel momento – e hanno esortato il commissario a imporre una punizione. Venerdì, Petit ha incontrato il cancelliere del Michigan Santa Ono nel campus e ha illustrato le prove in suo possesso sul furto del segnale. Ono aveva inviato un’e-mail a Pettitte la sera prima del loro incontro – aveva condiviso la lettera con altri presidenti e presidi dei Big Ten – e aveva chiesto al commissario di rispettare il giusto processo e le indagini in corso della NCAA prima di multare il Michigan.

L’indagine sul furto di segnali fuori dal campus è la seconda indagine della NCAA che coinvolge il Michigan, annunciata a gennaio per violazioni del reclutamento tra i morti di COVID-19. Ad agosto, il Michigan si è autoimposto una sospensione di tre partite per Harbaugh e sospensioni di una partita per il coordinatore offensivo Sharon Moore e Grant Newsome per iniziare la stagione 2023. La prima indagine NCAA del Michigan dovrebbe essere risolta nel 2024.

Harbaugh, che è accusato di non aver collaborato con gli investigatori della NCAA, potrebbe essere accusato di recidiva sotto la responsabilità dell’allenatore, un’accusa di livello I.

In questo rapporto sono state utilizzate le informazioni di Tom VanHaren di ESPN.

READ  Un mese dopo l'incidente della Palestina orientale, il treno è deragliato in Ohio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *