Abbandonare la regola di non commercio di Kirk Cousins: concentrato sugli orsi, nient’altro valeva il mio tempo.

Con i Vikings 1-4 e guardando almeno quattro partite senza il ricevitore largo Justin Jefferson, c’è un altro giro di conversazione sulla possibilità che il quarterback Kirk Cousins ​​possa giocare sul mercato commerciale.

I parenti avranno una grande voce in capitolo nel decidere se quella conversazione è ancora sostanziale. Ha una clausola di non scambio, quindi qualsiasi mossa dovrebbe arrivare con la sua approvazione, e non ci sono indicazioni che Cousins ​​voglia lasciare il Minnesota nell’ultimo anno del suo contratto.

Mercoledì, a Cousins ​​è stato chiesto se poteva immaginare un momento in cui avrebbe rinunciato a quella clausola per facilitare un accordo con un’altra squadra. Cousins ​​ha detto che sta pensando alla partita di questa settimana contro i Bears.

“Lo sai che lo sono Molto attento I Bears e l’1-0 di questa settimana, nient’altro vale il mio tempo, la mia energia o la mia attenzione”, ha detto Cousins, tramite Kevin Seifert di ESPN.com.

Accettare uno scambio significa che Cousins ​​dovrà imparare al volo un nuovo attacco posizionandosi per il libero arbitrio in questa offseason. Una bella domanda Anche se la stagione dei Vikings sembra andare nella direzione sbagliata. Qualsiasi squadra che lo acquisisse dovrebbe soddisfare il compenso voluto dai Vikings, e non sembra esserci nessuno in quel mercato in questo momento.

L’infortunio di questo fine settimana potrebbe cambiare la situazione, ma non farà nulla per i sentimenti di Cousins ​​riguardo alla permanenza in Minnesota e ai suoi prossimi passi in vista della stagione.

READ  Lo Stato sollecita il vaccino contro la poliomielite nelle acque reflue di New York

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *