Ultime notizie sulla guerra in Russia e Ucraina

Il fondatore e CEO di SpaceX, Elon Musk, ha confermato che SpaceX non finanzierà più i terminali Internet Starlink donati in Ucraina.

Segue un rapporto della CNN secondo cui SpaceX sta raccogliendo finanziamenti per i terminali, citando documenti ottenuti dal Pentagono. Secondo il rapporto, la società chiede al governo degli Stati Uniti di pagare al posto dei terminali.

Nel frattempo, il presidente russo Vladimir Putin ha affermato che la mobilitazione dei riservesti a Mosca si concluderà tra due settimane. Ha aggiunto che non c’era bisogno di nuovi importanti attacchi contro l’Ucraina.

Nel frattempo, le forze ucraine continuano a stazionare nel territorio occupato dalla Russia e annesso illegalmente, con le autorità sostenute dalla Russia che esortano i civili nella regione meridionale di Kherson a evacuare.

Gli sfollati iniziano ad arrivare in Russia oggi. Funzionari ucraini affermano che le autorità russe non stanno effettuando deportazioni, ma piuttosto “deportano forzatamente” gli ucraini. La CNBC non è stata in grado di verificare le affermazioni di nessuna delle parti.

Diversi gruppi per i diritti umani e funzionari ucraini e occidentali hanno accusato la deportazione forzata di cittadini ucraini, compresi i bambini, in Russia, un crimine di guerra. Mosca insiste sul fatto che le persone sono venute in Russia di loro spontanea volontà.

Kiev afferma di aver liberato 600 insediamenti dall’occupazione russa questo mese, di cui 75 a Kherson.

READ  Arrestato serial killer di Stockton, 'in una follia omicida'

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.