Risultati Coca-Cola 600: Denny Hamlin sfugge a due tempi supplementari per vincere la Wild War a Charlotte

Concord, Carolina del Nord – Delle 37 auto che hanno iniziato la 63a corsa della Coca-Cola 600, la maggior parte è stata strappata, manomessa, ruotata o girata, incluso Denny Hamlin. Dopotutto, Hamlin ha portato a casa la versione più dura della gara più lunga della NASCAR che avesse mai visto.

Denny Hamlin ha preso quattro gomme nuove alla sua ultima sosta ed è andato ai tempi supplementari, uscendo dalla battaglia a quattro livelli per il comando al primo riavvio e poi vincendo la Coca-Cola 600 da Kyle Bush in doppi tempi supplementari. Per la prima volta nella sua vita. Con la sua vittoria, Hamlin è diventato il 12° pilota nella storia della NASCAR a vincere tutte e tre le gare, la Daytona 500, la Coca Cola 600 e la South 500. Storia a 413 giri e 619,5 miglia.

Coca-Cola 600 Risultati non ufficiali

  1. # 11 – Denny Hamlin
  2. # 18 – Kyle Bush
  3. # 4 – Kevin Harwick
  4. # 14 – Insegui Prisco
  5. # 20 – Christopher Bell
  6. # 8 – Tyler Redick
  7. # 47 – Ricky Stenhouse Jr..
  8. # 34 – Michael McDowell
  9. # 5 – Kyle Larson
  10. # 48 – Alex Bowman

Rivestimento

Alla fine delle 600 miglia, la gara tra Kyle Larson e Chase Prisco si è conclusa perché Prisco ha investito Larson e ha fatto diversi tentativi per attraversare la linea interna di Larson. Per fare due round, Prisco ha provato a fare uno slidejob su Larsen alla curva 1, ma quella mossa non si è bloccata e Prisco ha finito per girare per tirare fuori la bandiera gialla.

L’avvertimento che ne è seguito ha portato a due tattiche di divisione: Larson, Ross Chastein, Joey Logano e Ricky Stenhouse Jr. hanno entrambi preso due gomme, mentre Denny Hamlin ha montato quattro gomme. Di conseguenza, la massa totale delle auto è stata precaricata durante la ripartenza. Arrivati ​​alla curva 4 per la bandiera bianca, Larsen, Chastine, Hamlin e Austin Dillon erano in testa nella gara a quattro larghezze, prima della quale Larson ha attaccato Dillon al muro esterno, innescando diversi incidenti stradali, che hanno stabilito il doppio dei tempi supplementari.

READ  Voci della MLB: Frankie Montas è ora il bersaglio numero 1 degli Yankees; Le Montagne Rocciose possono tenere Daniel Bard

Dopo essere uscito dall’altra parte della mischia a quattro larghe, Hamlin è stato in grado di fermare Kyle Bush nella rivincita finale per vincere.

600 miglia di detriti

Dopo un test fuori stagione a Charlotte, i piloti della Next General si sono trovati sull’orlo dell’estinzione e quest’anno la Coca-Cola 600 avrebbe dovuto avere sia alti livelli di azione in pista che di conseguenza add-on . Quelle aspettative si sono fatte sentire in una gara difficile per i piloti e le attrezzature poiché è stato emozionante per il pubblico di vendita che è venuto a vederlo.

La bandiera gialla è stata sventolata 18 volte, con diversi eventi chiave mescolati tra auto-filatura e altri problemi. Piloti come Kyle Bush, Papa Wallace, Chase Elliott e Larson hanno tutti lasciato la parte anteriore del campo. Una dozzina di auto – incluso l’eventuale vincitore Hamlin – convergevano alla curva 2 alla ripresa.

Ma quando Daniel Suarez è andato in testacoda davanti al traffico e ha raccolto le auto di Todd Gilliland e Chris Fuscher, ha avuto un incidente molto drammatico a più di 50 giri dalla fine. Mentre l’auto di Bush girava sul prato interno, è stata fatta esplodere cinque volte ed è rotolata cinque volte per riposarsi sul tetto. Busher è sceso dalla sua auto ed è rimasto illeso.

Alla fine, ci sono volute cinque ore, otto minuti e 16 secondi per completare la Coca-Cola 600 quest’anno. Questa è la prima volta dal 2005 che la gara ha impiegato più di cinque ore, quando la gara è stata rallentata da 22 avvertimenti in un record della serie di coppe.

“La peggiore gara della mia vita.”

Se c’è un pilota che deve attraversare l’Odyssey per raggiungere il traguardo, è Kyle Larson. Anche dopo che Larson ha praticamente colpito il muro, ha dovuto partire 36° senza arrivare al turno di qualificazione, e ha marciato attraverso il campo prima di innumerevoli problemi. Due multe per pit road, un incendio in pit road, contatto con il muro, uno spin off alla curva 4 e una pernice in un pero.

READ  Google Stadia verrà interrotto l'anno prossimo e tutti gli acquisti verranno rimborsati

Ad un certo punto prima che la scommessa raggiunga la metà, Larson ha preso in giro il suo gruppo alla radio Che era “nella peggiore gara della mia vita”. Poco dopo, il leader della squadra Cliff Daniels ha radunato il suo pilota con un discorso travolgente.

“Siamo andati avanti da dietro più di quanto potessi contare. Abbiamo colpito il muro, siamo andati in testacoda, in realtà siamo in fiamme. Siamo stati la squadra più penalizzata sulla strada dei box nel primo tempo”, ha detto Daniels. Ciò significa che nel secondo tempo inizieremo già meglio di quanto non abbiamo iniziato nel primo tempo.

“Dobbiamo eseguire subito. Non so di cosa ti preoccupi, ma sto bene, la squadra sta bene, tutti qua sotto stanno scuotendo la testa, alzando i pollici. Quindi andiamo”.

A quanto pare, Larson aveva bisogno di quel calcio verbale nei pantaloni. Ha guidato tre volte per 51 round, inclusi diversi round finali prima della fine del regolamento. Quindi, Larson ha dovuto riprendersi dalla testacoda nel grande incidente finale prima di finire tra i primi 10 e finire nono.

Dalla riga finale

  • Con il suo 48° successo in carriera, Denny Hamlin è classificato 16° nella serie di vittorie consecutive nella Cup Series. Con la sua prossima vittoria, Hamlin eguaglierà un altro Hall of Famer e uno dei suoi ex compagni di squadra, Tony Stewart.
  • Un’altra scivolata verso la vittoria è andata storta, ma Chase Prisco è riuscito a recuperare finendo quarto. Questa è la prima decisione di Prisco dopo il suo primo successo in carriera a Phoenix a marzo.
  • Nonostante il calo di velocità dopo un contatto a muro in ritardo in gara, Christopher Bell ha riguadagnato il quinto posto alla fine dei tempi supplementari. Per Bell è stato un maggio spaventoso perché è arrivato quarto con un sesto o un quinto posto in media.
  • Con il settimo posto, Ricky Stenhouse Jr. ha concluso al suo quarto posto consecutivo nella top ten. L’attuale serie di 10 vittorie consecutive di Stenhouse è ora il momento clou della sua carriera, essendo stata tre di fila nella stagione 2017.
  • Parlando di pietre miliari della carriera, Michael McDowell si è classificato quinto nella top 10 quest’anno, che ha eguagliato il punteggio più alto nella carriera che ha stabilito la scorsa stagione. Quattro dei primi 10 giocatori di McDowell sono arrivati ​​nelle ultime sei gare.
  • Harrison Burton è stato il nuovo arrivato preferito n. 11, il miglior piazzatore della sua carriera e ha perso i suoi primi 10 posti.
  • Due piloti, Cody Ware e BJ McLeod, hanno beneficiato della ripida pendenza. Ware è arrivato 18 ° nelle sue seconde prime 20 gare.
  • Nonostante i problemi, in finale era a 13 giri di svantaggio, con Cos Grala che è arrivato ultimo al 23° posto. Questo è un piccolo passo per The Money Team Racing, che è di proprietà di Floyd Mayweather, in quanto è il miglior risultato nella loro terza gara del trofeo.
READ  Elon Musk afferma che il servizio verificato di Twitter con i colori verrà lanciato la prossima settimana

Prossima scommessa

Domenica 5 giugno, la NASCAR Cup Series incontrerà tutti a St. Louis mentre si dirigono al Global Technology Raceway di Gateway per la prima gara della Cup Series della pista Enjoy Illinois 300.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.