Manny Machado dei Padres ha commesso la prima violazione del pitch clock

Jeff BassoESPN5 minuti di lettura

Manny Machado ha commesso la prima violazione del pitch clock

Con almeno otto secondi rimasti sul cronometro del campo, Manny Machado non è stato schierato nel box di battuta per uno strikeout.

La stella dei San Diego Padres Manny Machado ha commesso la prima violazione del cronometro di una partita di allenamento primaverile, colpendo al primo inning.

Affrontando il mancino di Seattle Robbie Ray venerdì in una delle due partite che servono come prova per il cambio di regola della Major League Baseball, Machado non ha portato il piede sinistro nell’area di battuta, che ha avuto un posto di rilievo dietro il cronometro. E oltre la recinzione del campo esterno – ferito. L’arbitro di casa base Ryan Blakney ha chiamato time out, il suo polso – il segnale per una violazione del cronometro – indicando: “0-1”.

Machado ha poi scelto, il suo primo dei due successi della giornata.

“Quel momento è arrivato rapidamente”, ha detto Machado dopo 2 ore ventose e 29 minuti, così come 2:33 dell’altra partita di venerdì tra Kansas City Royals e Texas Rangers. “È sicuramente qualcosa a cui dobbiamo abituarci. Toglie la tua routine, essere là fuori prima del campo e suddividere in zone. L’arbitro mi ha dato un piccolo avvertimento: ‘Ehi, hai 2 secondi’, ma quando Sono arrivato che ero già in ritardo.”

Nell’apertura della scorsa primavera tra Padres e Mariners, ci sono stati altri tre cambi di lancio, quattro colpi in meno e una partita durata 59 minuti. Kansas City e Texas si sono affrontate nell’apertura della primavera del 2022, hanno utilizzato tre lanciatori in meno, registrato una vittoria e giocato altri 44 minuti.

I lanciatori hanno 15 secondi quando le basi sono vuote e 20 secondi quando i corridori sono in base. Allo scadere del tempo viene assegnata una palla automatica. La serie completa di nuove regole della MLB, tra cui il divieto di palle perse difensive, mosse di pickoff e un limite alle grandi basi, è stata esposta per la prima volta venerdì. Con tutte le 30 squadre programmate per giocare sabato, si spera che i test drive di venerdì saranno visti come una versione nuova e migliorata della partita di campionato.

Lo strikeout automatico di Machado è stata una delle due violazioni della giornata. Un altro è arrivato al quinto inning quando il mancino del Texas John King ha affrontato il primo base di Kansas City Vinny Pasquantino. Sull’1-2, King ha sbagliato il tempo e il punteggio è passato sul 2-2. Basquantino alla fine camminò.

“Onestamente, mi sono sentito male per il lanciatore perché potevi vederlo arrivare”, ha detto Pasquantino. “Quindi stavo aspettando. ‘Okay, succederà?’ Non ero pronto perché era come.

Pasquantino ha trascorso metà della scorsa stagione nelle leghe minori, dove la MLB ha testato il cronometro in tutte le posizioni. La lega ha considerato l’orologio il più grande successo di tutte le sue possibili modifiche, poiché ha ridotto di circa 25 minuti i tempi medi delle partite della lega minore.

“Sarà un anno interessante”, ha detto Machado. “Sarà divertente. Chissà dove sta andando? Ci sarà molta strategia coinvolta.”

Gli elementi strategici vanno oltre l’orologio. Basquantino, un battitore mancino che ha trasformato il 93,2% delle sue presenze al piatto la scorsa stagione – il settimo più alto in MLB, secondo Statcast – ha colpito un singolo con il lato destro. Anche se Basquantino non era sicuro che la palla sarebbe stata rovinata dallo spostamento nelle passate stagioni, ha detto che il ritorno del colpo tirato, che i battitori mancini hanno senza dubbio visto, potrebbe cambiare il loro approccio al piatto.

Ogni partita ha visto una base rubata – la distanza tra le basi si è ridotta di 4 pollici e mezzo, le basi si sono espanse da 15 pollici quadrati a 18 pollici quadrati – e gli arbitri non hanno chiamato falli. Dopo che un lanciatore ha due “takeout” durante un’apparizione al piatto – un tentativo di pickoff o uno step-off – il terzo che non è un out viene respinto.

Ma l’orologio ha attirato la maggior parte dell’attenzione di allenatori, battitori e lanciatori. “L’ho visto un paio di volte, ma dopo il primo inning, quando pensavo di non avere abbastanza tempo, l’ho visto – mi restavano 12 secondi”, ha detto il titolare dei Royals Daniel Lynch.

“I ragazzi si stancano un po’ lavorando a questo ritmo”, ha detto il manager dei Padres Bob Melvin. “Che si tratti di titolari o di soccorritori che lanciano molti lanci, ci sarà un fattore di resistenza”.

“I lanciatori impiegano tre o quattro uscite per abituarsi”, ha detto Basquantino. “E per quanto riguarda i battitori, penso che saranno quattro o cinque partite in cui tutti stanno rotolando. Penso che la chiave sia che gli arbitri sono severi con questo e lo erano oggi”.

L’unico intoppo nella partita Kansas City-Texas? Su un campo, il soccorritore dei Royals Josh Stamont ha detto che i due orologi dietro casa base mostravano numeri diversi.

“È il primo giorno dell’allenamento primaverile per l’orologio”, ha detto Basquantino.

L’Associated Press ha contribuito a questo rapporto.

READ  Gli scienziati confermano i primi casi di influenza aviaria nell'Antartide continentale | Influenza aviaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *