L’esercito ucraino afferma che gli scontri continuano nella regione di Pakmut

4 giugno (Reuters) – Continuano gli scontri intorno alla città devastata di Baghmut, nell’Ucraina orientale, e Mosca sta ancora subendo “perdite significative” nonostante un parziale allentamento delle ostilità negli ultimi giorni, hanno detto domenica le forze armate di Kiev.

La Russia ha dichiarato alla fine del mese scorso di aver catturato Bagmut dopo quella che si è rivelata la battaglia più lunga e sanguinosa della guerra, ma l’Ucraina afferma che le sue forze stanno ancora controllando la piccola enclave e Mosca nega di avere il pieno controllo della città.

Il massimo comandante militare ucraino ha dichiarato domenica nella sua dichiarazione quotidiana che le forze russe hanno lanciato due operazioni fallite intorno a Baghmut e lanciato diversi attacchi aerei e attacchi di artiglieria sui villaggi vicini.

Ha detto che nelle ultime 24 ore si sono verificati circa 23 scontri nella regione di Donetsk, dove si trova Pakmut, e nella vicina regione di Luhansk. La Russia afferma di aver annesso le due regioni dall’Ucraina, insieme ad altre tre regioni, tra cui la Crimea.

“Il nemico continua a subire perdite significative in direzione di Pakmut”, ha detto sabato il comandante delle forze di terra ucraine Oleksandr Chirsky sull’app di messaggistica Telegram dopo aver visitato le truppe nell’area. “Le forze di sicurezza continuano a combattere. Vinceremo”.

Reuters non ha potuto verificare in modo indipendente i resoconti sul campo di battaglia.

READ  Missili russi colpiscono il porto dell'Ucraina; Cave dice che sta ancora preparando le spedizioni di grano

Post di monitoraggio?

Secondo gli analisti militari, Pakmut una volta non aveva alcun valore strategico con una popolazione di 70.000 abitanti, ma Mosca ha affermato che la sua cattura avrebbe consentito alle sue forze di avanzare più in profondità nell’Ucraina orientale.

Il vice ministro della Difesa ucraino Hanna Malyar ha affermato che le forze di Kiev controllano ancora la periferia sud-occidentale di Bakhmut.

In risposta ai suoi commenti, il capo del gruppo mercenario russo Wagner, la principale forza trainante dietro l’attacco di Mosca a Bagmut, ha detto domenica che le truppe ucraine potrebbero aver istituito posti di osservazione lì.

“Se questo è il caso, aspetta i passaggi successivi”, ha detto Yevgeny Prigozhin in un post audio su Telegram.

Prigozhin ha detto all’inizio di questa settimana che il 99% dei suoi combattenti aveva lasciato Bagmuth dopo averlo consegnato all’esercito russo.

L’intelligence della sicurezza britannica ha detto sabato che la Russia ha continuato a ridistribuire unità dell’esercito regolare nel settore di Pakmut per sostituire i combattenti Wagner.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy ha dichiarato in un’intervista pubblicata sabato che le sue forze erano pronte a lanciare una tanto attesa controffensiva per riconquistare il territorio ora occupato dalla Russia.

Kiev spera che la controffensiva cambierà le dinamiche della guerra che ha infuriato da quando la Russia ha invaso il suo piccolo vicino 15 mesi fa.

Reportage di Lydia Kelly a Melbourne e Caleb Davies a Danzica; Montaggio: William Mallard e Gareth Jones

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *