La speranza per un accordo sull’immigrazione cresce mentre il presidente Biden incontra i leader del Congresso

WASHINGTON – Il presidente Joe Biden e i massimi leader del Congresso incontrato Alla Casa Bianca Mercoledì il Senato si è avvicinato a un accordo bipartisan sull’immigrazione che sbloccherebbe aiuti militari fondamentali all’Ucraina.

Il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer, D-N.Y., e il leader della minoranza Mitch McConnell, R-Ky., hanno detto ai giornalisti che la speranza è di firmare un accordo prima dell'incontro e aspettarsi che si riunisca presto.

“Siamo più vicini di quanto lo siamo mai stati”, ha detto Schumer. “Per la prima volta, penso che ci siano buone probabilità che non venga fatto al Senato.”

Il principale negoziatore democratico presente ai colloqui ha concordato.

“Ho preso parte alle trattative abbastanza da sapere quando ci si avvicina alla fine, e sento che siamo arrivati”, ha detto Sen. Chris Murphy, D-Conn., ha detto ai giornalisti. “Ma non l'ho fatto? Hai detto una cosa del genere tre settimane fa?

Il portavoce uscente della Casa Bianca Mike Johnson, R-La., ha definito l'incontro di mercoledì “produttivo”, come ha detto a Biden e ai Democratici: “Abbiamo bisogno di un cambiamento al confine – un cambiamento politico sostanziale”.

I conservatori di Johnson e della Camera hanno fatto pressione sul Senato guidato dai democratici affinché adottasse il disegno di legge sui confini riservato ai repubblicani, noto come HR 2. Ma dopo l’incontro di mercoledì, Johnson sembra aver ammorbidito quella richiesta: “Non stiamo insistendo su una cosa specifica. Insistiamo sul fatto che il nome di un atto legislativo, ma i suoi elementi, abbiano un senso”.

Il relatore ha definito “necessari” gli aiuti dell'Ucraina, ma ha detto che “dobbiamo insistere sul fatto che il confine è una priorità”.

READ  Jusuf Nurkic rispetta ancora Draymond Green, nessun rancore dopo l'incidente - NBC Sports Bay Area e California

Schumer lo ha definito un “ottimo incontro”, affermando che c'è stato “un grande accordo attorno al tavolo” sull'immigrazione e sugli aiuti all'Ucraina.

“Ci sono due persone nella stanza che hanno detto: “facciamo prima il confine. Abbiamo detto che dobbiamo fare entrambe le cose insieme”, ha detto Schumer, aggiungendo che il consigliere per la sicurezza nazionale Jack Sullivan ha detto ai legislatori quando l'Ucraina sarebbe rimasta senza armi. Senza ulteriori aiuti statunitensi.

“Era molto potente”, ha detto Schumer.

Il presidente della Camera degli Affari Esteri Michael McCaul, R-Texas, ha descritto ciò che Biden ha detto ai partecipanti all'incontro: “Ha detto che sono aperto a fare cambiamenti significativi al confine. Ha detto che era rotto. Sapeva che doveva essere risolto.

McConnell, R-Ky., ha detto mercoledì scorso che si aspetta che il Senato voti il ​​crescente pacchetto sull’immigrazione – legato agli aiuti all’Ucraina, ai finanziamenti a Israele e agli aiuti a Taiwan – la prossima settimana.

“Abbiamo molte importanti responsabilità a livello internazionale. Penso che sia ora di andare avanti con l'integratore e mi aspetto che lo avremo davanti a noi la prossima settimana,” ha detto.

R-Texas, Rep. Ciò ha provocato un rapido rimprovero da parte di Chip Roy:

Mercoledì, un gruppo di 17 repubblicani conservatori del Senato ha inviato una lettera al presidente della conferenza del GOP John Barasso nel Wyoming, richiedendo una sessione speciale della conferenza per discutere le preoccupazioni sui finanziamenti all’Ucraina. Barasso fissò subito l'incontro per il mercoledì successivo.

Ma mentre un pacchetto di aiuti per l’immigrazione e l’estero potrebbe autorizzare il Senato, non è chiaro cosa accadrà dopo. I membri della Camera non sono coinvolti nelle trattative tra senatori e funzionari esecutivi.

READ  Bing ha detto che sta rimuovendo la sua lista d'attesa per la chat basata su GPT-4

Johnson aveva affermato che l’emergente accordo sull’immigrazione del Senato sarebbe stato un fallimento alla Camera. Mercoledì ha dichiarato: “Non credo che questo sia il momento per una riforma globale dell'immigrazione perché sappiamo quanto sia complicata. Non puoi farlo velocemente.

Una possibilità è che la Camera e il Senato si riuniscano in una conferenza e i negoziatori di ciascuna camera cerchino di elaborare un accordo sull’immigrazione e sulla sicurezza delle frontiere.

L'incontro di mercoledì nella sala del gabinetto è stato il primo incontro formale tra Biden e Johnson (i due hanno parlato brevemente in ottobre, quando il nuovo portavoce e altri leader di Hill hanno ricevuto un briefing riservato dalla Casa Bianca sul vice). L’incontro arriva in un momento cruciale a Washington mentre i leader politici si destreggiano tra altre questioni urgenti; Il Congresso deve approvare una sospensione a breve termine entro venerdì sera per evitare lo shutdown del governo e guadagnare più tempo per approvare i suoi 12 progetti di legge sugli stanziamenti.

Oltre a Johnson, Schumer e McConnell, altri che hanno partecipato alla riunione della Casa Bianca includevano il leader della minoranza alla Camera Hakeem Jeffries, DNY. E i leader democratici e repubblicani delle commissioni della Camera e del Senato supervisionano gli stanziamenti, gli affari esteri, le forze armate e l’intelligence. cose.

Il capo dello staff della Casa Bianca Jeff Giants, il direttore dell'intelligence nazionale Avril Haynes e il direttore del bilancio Shalanda Young erano tra i funzionari dell'amministrazione presenti, ha detto la Casa Bianca.

“Il nostro obiettivo è fornire all'esecutivo più strumenti per gestire meglio il confine rispettando i nostri valori di nazione di immigrati”, ha detto mercoledì Murphy. “Si tratta di un'area molto complessa del diritto statunitense, quindi non sorprende che ci vorrà del tempo per appianare alcune delle questioni finali e inserirle nel testo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *