La Nuova Scozia è alle prese con le conseguenze di devastanti inondazioni

23 luglio (Reuters) – La provincia canadese della Nuova Scozia, sulla costa orientale, ha iniziato a ripulire dopo che le forti piogge hanno causato devastanti inondazioni domenica, mentre sono proseguite le ricerche di quattro persone, tra cui due bambini, scomparse durante le inondazioni.

La tempesta, iniziata venerdì, ha scaricato più di 25 cm in sole 24 ore in alcuni punti, la quantità che normalmente cade in tre mesi. Il meteorologo della CBC Ryan Snowden ha affermato che è stata la pioggia più intensa a colpire la capitale provinciale Halifax dall’uragano Beth nel 1971.

Le inondazioni hanno spazzato via strade, paludi e ponti danneggiati e la Canadian National Railway (CNR.TO) per accedere al quarto porto più grande del Canada.

Il premier della Nuova Scozia Tim Houston ha descritto il danno come inimmaginabile e ha affermato che il costo sarebbe di “centinaia di milioni” di dollari.

La Nuova Scozia ha dichiarato sabato sera lo stato di emergenza in tutta la provincia che durerà fino al 5 agosto.

Due bambini sono scomparsi vicino ad Halifax quando l’auto su cui viaggiavano affonda. In un altro incidente, un uomo e un giovane sono scomparsi dopo che la loro auto è finita in acque profonde.

La Royal Canadian Mounted Police (RCMP) domenica ha trovato un pick-up vuoto in un campo allagato nella zona di West Hants vicino ad Halifax durante una ricerca subacquea, hanno detto i sommozzatori della polizia, aggiungendo che si credeva che fosse il veicolo che trasportava due bambini.

READ  33 persone, compresi bambini, sono morte in una frana in Colombia

Nella stessa zona sono proseguite le ricerche dell’altro veicolo e di quattro persone. Gli equipaggi hanno utilizzato attrezzature di pompaggio industriali per abbassare il livello dell’acqua nell’area di ricerca.

“Non c’era visibilità in quel campo. La nostra squadra di sommozzatori ha trovato il camion al tatto”, ha detto il caporale Guillaume Tremblay, addetto alle informazioni pubbliche dell’RCMP.

In una conferenza stampa domenica pomeriggio, Houston ha esortato i residenti a stare lontani dall’area di ricerca date le condizioni pericolose.

In tutta la provincia sono stati danneggiati 19 ponti, sei sono stati completamente distrutti e diverse strade sono state chiuse. Fino a 600 persone erano ancora sotto ordine di evacuazione.

“I livelli dell’acqua sono ancora alti in molte aree colpite, ma stanno iniziando a diminuire. I rischi principali a questo punto sono le nostre sfide di trasporto”, ha affermato Houston. “È incredibile vedere la forza dell’acqua e il suo impatto”.

Houston ha anche affermato che ci sono stati “danni ingenti” a una sezione della linea ferroviaria CN utilizzata dai treni merci per il porto di Halifax, che contribuisce per circa 4,4 miliardi di dollari canadesi (3,33 miliardi di dollari) alla produzione economica annuale della Nuova Scozia.

Un portavoce della CN ha detto che alcune riparazioni saranno ritardate fino a quando il livello dell’acqua non si ritirerà. “Una volta che gli equipaggi avranno completato in sicurezza il loro lavoro, il percorso riaprirà”, ha dichiarato il portavoce Jonathan Abegasis in una nota.

La mappa delle interruzioni di Nova Scotia Power ha mostrato più di 2.000 clienti senza elettricità domenica, rispetto agli 80.000 al picco della tempesta.

READ  'Free at Last:' Gypsy Rose Blanchard ha una prima settimana impegnativa di uscita

L’inondazione è l’ultimo disastro meteorologico che ha colpito il Canada quest’anno. Gli incendi hanno stabilito dimensioni record e hanno inviato pennacchi di fumo negli Stati Uniti. All’inizio di questo mese, forti piogge hanno causato inondazioni in diversi stati degli Stati Uniti orientali.

($ 1 = 1,3222 dollari canadesi)

Segnalazione di Nia Williams nella Columbia Britannica; Montaggio di Andrea Ritchie e Cynthia Osterman

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *